SAUDI SATANISTA STUPRA

ISraele ] MA, DOVE LONTANO TU CREDI DI POTER ARRIVARE? tra la kabbalah esoterica, il talmud satanico: il sistema massonico SpA bancario, e la stella di Rothschild sulla bandiera? TU SEI GIà ALL'INFERNO!
CINA E RUSSIA ] la MECCA CABA è il luogo, attraverso cui, tutti i demoni dell'inferno, [ che, i sacerdoti di satana della Cia hanno invocato, attraverso bestemmie e sacrifici umani ] possono risalire dall'abisso per infestare il nostro pianeta!
CINA E RUSSIA ] è vero, la WW3, può distruggere ogni forma di vita, su questo pianeta e può durare 10 anni. EPPURE, la WW3 PUò DURARE UN ORA SOLTANTO! se, voi mi DISINTEGRATE LA MECCA CABA? poi, ANCHE OGNI TERRORISMO ISLAMICO FINIRà nel MONDO!
======================
il tradimento delle religioni ] [ AVERE UN RAPPORTO CON DIO? è FACILISSIMO BASTA SOLTANTO DESIDERARLO! DIO NON è BLOCCATO DAL TUO PECCATO, PERCHé, DIO SA CHE IL TUO PECCATO PUò ESSERE VINTO, SOLTANTO DAL TUO RAPORTO CON LUI! è IMPOSSIBILE: PER UNA qualsiasi religione di questo pianeta, di pensare alla sua relativizzazione, perché, uomini religiosi che, hanno raggiunto il potere religioso di controllo degli uomini, no! non lo vogliono più lasciare questo potere! QUINDI SI ASSOCIANO AL POTERE POLITICO, PER COMMETTERE MAGGIORI DELITTI, ED è IN QUESTO MODO, CHE ABELE ZOROBABELE E GESù DI BETLEMME, loro CONTINUANO A MORIRE MILIONI E MILIONI DI VOLTE! Perché il potere demonico religioso, sempre in conflitto con il potere demonico politico, possano trovare un punto di incontro, dove l'uomo, il profeta, la coscienza libera: può mette il crisi il sistema criminale! ] perché questa è l'unica verità della LEGGE NATURALE, il potere deve servire la felicità dell'uomo, e non si deve servire dell'uomo, facendolo diventare da soggetto un oggetto di sfruttamento, un oggetto strumentalizzato. [ QUINDI, IL DELITTO DI ALTO TRADIMENTO CONTRO IL REGNO DI DIO, CHE OGNI RELIGIONE PUò COMMETTERE, CONSISTE NELLO AFFERMARE: " tu assolvi a questi obblighi, rispetta questi riti, rispetta questi decreti, pribizioni, sacrifici, limitazioni e comandamenti e quindi, e così, che tu sarai salvato!" ma, in realtà questa è la più grande menzogna del diavolo: perché soltanto Dio JHWH può salvare gli uomini! ECCO PERCHé, IL VERO CRISTIANESIMO: PENTECOSTALE, NON POTREBBE MAI ESSERE UNA RELIGIONE, MA SOLTANTO UNA RELAZIONE INTIMA, CONFIDENTE, COLLABORATIVA CON DIO, NoN UNA RELAZIONE DAL CARATTERE ESOTERICO: OCCASIONALE EPISODICA, o soprannaturale, no! MA, QUESTA è UNA RELAZIONE DI TIPO umano e divino: una relazione CONTINUATIVa! QUINDI NOI NON DAREMO ALLA RELIGIONE, A QUALSIASI RELIGIONE UN VALORE MAGGIORE CHE SI DEVE DARE AD UN PEDAGOGO, CHE POI, ANCHE IO, UNIUS REI IO SONO UN PEDAGOGO! Gesù lo ha detto: "quando avrete fatto tutto il vostro dovere, poi dite: "SIAMO SERVI INUTILI, AbBIAMO FATTO SOLTANTO IL NOSTRO DOVERE!"
=======================
farisei salafiti ] ok! [ io credo, che, tra, le molte possibilità, non si dovrebbe escludere l'ipotesi che, Gesù di Betlemme sia stato un ciarlatano e che, sua madre, la umile Maria di Nazareth sia stata la povera vittima di un soldato romano stupratore! CERTO BRAVE PERSONE, NIENTE DA DIRE, MA, SUL PIANO TEOLOGICO, NON DOVREMMO ESCLUDERE CHE IL CRISTIANESIMO POSSA ESSERE STATA UNA TRUFFA! ] e c'è un solo uomo nella storia del Genere UMANO, a cui il Cristo PRESUNTO Messia di Betlemme, è costretto a mostrare il suo potere divino, perché, io sono il Regno di Dio in terra, io sono un potere politico universale! GESù HA DETTO: "MI è STATO DATO OGNI POTERE IN TERRA ED IN CIELO!".. ok! allora se, voi non farete la morte delle bestie? Poi, ISRAELE verrà disintegrato: e le profezie di Dio JHWH su di lui? sono soltanto una favola per bambini!
==========
dei farisei TALMUD SATANA AGENDA SPA FMI, mi hanno rimproverato perché, io ho messo in relazione la presunta distruzione di ISRAELE, con la presunta verità teologica di Gesù Messia di Betlemme! ma, quando gli scribi farisei sadducei Rothschild Anna Caifa, misero a morte Gesù, poi, furono costretti a maledire, anche, tutto il popolo degli ebrei: perché tutti volevano diventare cristiani. Quindi operarono, distruggendo al popolo, le genealogie paterne: e estromettendo il popolo degli ebrei, in questo modo, dalle alleanze. Quindi, sia il popolo degli EBREI, che la stessa religione ebraica sono soltanto una truffa, quindi, soltanto, i FARISEI SPA potrebbero essere legalmente il Messia: ma loro sono diventati i satanisti usurai massoni, di un popolo ebreo delle Promesse e delle alleanze: di Abramo e Mosé, che non esiste più da 2000 anni, e che loro hanno distrutto per sempre! è QUINDI PATETICA OGNI RIVENDICAZIONE DELLA PALESTINA DA PARTE DEGLI ISRAELIANI!

E SE COLORO CHE POTREBBERO ESSERE LEGALMENTE IL MESSIA, OGGI SONO I SATANISTI MASSoNI: ANTICRISTO USURA DELLA KABBALAH CHE è SEGRETAMENTE MAGIA NERA SATANICA: DI POTERE E CONTROLLO SUL FONDO MONETARIO, tutto nel NUOVO ORDINE MONDIALE, E SE è patetico ogni tentativo di ricostruzione, delle 12 Tribù di Israele, dato che, le promesse che si fondavano sulle genealogie, sono tutte promesse che sono andate distrutte! ECCO CHE, SIA UNA EBRAICITà, che una NAZIONALITà, COME UNA SALVEZZA DI TIPO EBRAICO RELIGIOSO: circa promesse alleanze e genealogie, possono rinascere (sia pure nella loro indipendenza ebraica) SOLTANTO ATTRAVERSO UNA LAICA SPIRITUALITà CRISTIANA! ECCO PERCHé, IO: "lorenzoJHWH" io SONO IN TUTTO IL MONDO, L'UNICO MESSIA umano figlio dell'uomo, l'unico messia EBREO CREDIBILE! Perché io ho il mandato creativo del Regno di Dio, per edificare e demolire.. TUTTO QUELLO CHE IO DECIDO DI FARE, COSì SARà FATTO COME IN CIELO E COSì IN TERRA! SOLTANTO ATTRAVERSO DI ME, PUò RINASCERE SIA L'EBRAISMO, SIA IL TEMPIO EBRAICO, CHE, anche UNA UNITà NAZIONALE DI TUTTI GLI EBREI DEL MONDO!
===========
il più grande nemico della crescita è l'evasione!" ha detto il vampiro fariseo satanista! MA UN POPOLO SOVRANO CHE NON DEVE COMPRARE IL SUO DENARO, AD INTERESSE, COME UN SCHIAVO? BENE QUESTO POPOLO NON HA BISOGNO DI PAGARE TASSE INDIRETTE!
===================
SE è INDIPENDENTE LE PRETESE DELLA CINA SONO ASSURDE! PECHINO, 17 DIC - La Cina protesta contro la vendita di armi a Taiwan decisa dal governo di Washington. Il viceministro degli esteri Zheng Zeguang, secondo un comunicato, ha convocato l'incaricato d'affari Usa Kaye Lee per dirgli che Pechino "è fermamente contraria" alla vendita dato che Taiwan è "un territorio inalienabile" della Cina. L'isola è di fatto indipendente dal 1949 ma Pechino la considera una provincia ribelle e minaccia un attacco militare in caso l'indipendenza venga formalmente dichiarata.
===============================
QUELLA DELL'ISLAM è UNA FEDE TOTALIZZANTE SOSTITUTIVA CHE SFOCIA IN DIVERSE FORME DI GENOCIDIO, E FORSE è GIUSTO DIVENTARE TUTTI ISLAMICI, OPPURE, SE è ERRATO, INVECE, è GIUSTO CHE, NOI DOVREMMO STERMINARE LA LEGA ARABA E CONDANNARE QUESTA RELIGIONE A LIVELO MONDIALE! WASHINGTON, 17 DIC - Syed Rizwan Farook e Tashfeen Malik marito e moglie, la coppia che ha compiuto la strage di San Bernardino in California, si scambiavano messaggi sulla jihad già prima di essere sposati. Lo facevano via internet ma in corrispondenza privata, non sui social media. "Dalle indagini risulta che alla fine del 2013, prima che si incontrassero di persona, nelle loro comunicazioni online si faceva riferimento all'impegno per la jihad e il martirio", ha detto il direttore dell'Fbi James Comey.
====================
IMPERIALISMO SAUDITA TURCA QATAR ISIS SHARIA ] ARABIA SAUDITA STA INVADENDO IL PAKISTAN .. E PENSARE CHE IL PAKISTAN GLI VOLEVA BENE! [ KABUL, 17 DIC - L'Isis ha inaugurato una radio nella provincia afghana di Nangarhar con cui si propone di diffondere il suo messaggio e tenta di consolidare la sua presenza in una area strategica al confine con il Pakistan. Lo riferisce Tolo Tv. L'emittente, denominata 'Voce del Califfato', ha come ulteriore obiettivo quello di facilitare il reclutamento di militanti da impegnare contro le forze di sicurezza del governo di Kabul e contro i talebani che si oppongono alla presenza dell'Isis in Afghanistan.
======
NON CREDO CHE UN EVENTO POLITICO E PUBBLICO POSSA ESSERE RITENUTO UN EVENTO PRIVATO! QUESTO è SEMPRE STATO L'ISLAM DA MAOMETTO AD OGGI, E TUTTI LO DEVONO SAPERE! PARIGI, 17 DIC - I genitori del giornalista americano James Foley, decapitato dall'Isis SHARIA, hanno espresso indignazione per la diffusione su Twitter, da parte della presidente del Front National, Marine Le Pen, di una foto del cadavere mutilato del figlio DA SHARIA, e ne hanno chiesto l'immediato ritiro. "Siamo profondamente colpiti dall'uso fatto di Jim a beneficio politico di Le Pen - scrivono John e Diane Foley - e speriamo che la foto di nostro figlio, così come altre due immagini esplicite, vengano subito ritirate".
    ==========
CHI è STATO DANNEGGIATO? EUROPA SOLTANTO è STATA DANNEGGIATA! TUTTI CI AHNNO GUADAGNATO, ANCHE USA CI HANNO GUADAGNATO A NOSTRE SPESE! I NOSTRI POLITICI DEVONO ESSERE ARRESTATI! MOSCA, 17 DIC - "L'economia russa sta uscendo dalla crisi, è praticamente superata". Così il presidente Vladimir Putin risponde alla prima domanda della maxi-conferenza stampa. "Si è ridotta la fuga di capitali e il nostro interscambio commerciale è positivo", ha aggiunto. Putin ha ammesso che si dovrà probabilmente rivedere il bilancio statale del 2016 a causa del calo dei prezzi del petrolio. "Molto probabilmente saremo obbligati a cambiare qualcosa", ha detto.
==================
    Bce: peso rischi geopolitici su crescita
    Bce:pesante impatto crisi su occupazionE
    Alitalia: Ball si dimette da Jet Airways
    Commercio estero, export -0,4% a ottobre
    Borsa: Europa corre con Fed, Milano +2%
    Spread Btp apre stabile a 102 punti
    Borsa: Milano corre con Fca e Telecom
Banche: 60 miliardi di obbligazioni subordinate, la mappa dei rischi
Banche, ecco i numeri del crac
Legge Stabilità, proroga Opzione Donna se avanzano fondi
Risparmi, i dieci consigli per non sbagliare
Banche, Berlusconi-Meloni-Salvini, ok mozione sfiducia Renzi
Legge di Stabilità: arriva l'autovelox che controlla assicurazione e revisione delle auto
La Pininfarina passa all'indiana Mahindra
Banche: 60 miliardi di obbligazioni subordinate, la mappa dei rischi
Dalla crisi delle 4 banche al caso Civitavecchia. Le 8 date principali
Banche, ecco i numeri del crac
Risparmi, i dieci consigli per non sbagliare
Legge Stabilità, proroga Opzione Donna se avanzano fondi
Banche, Berlusconi-Meloni-Salvini, ok mozione sfiducia Renzi
Vola il lavoro: 415 mila posti fissi in più, ma il Sud arranca.
=============================
TEL AVIV, 17 DIC - Un palestinese ha tentato di accoltellare dei soldati israeliani al check point di Huvara non lontano da Nablus in Cisgiordania. Lo dicono i media che citano l'esercito. Il sospetto aggressore - hanno aggiunto - è stato colpito e ucciso dal fuoco dei soldati.
======================
MOSCA, 17 DIC - La Russia sostiene l'iniziativa degli Stati Uniti per la stesura di una risoluzione Onu sulla Siria. Lo ha detto il presidente russo Vladimir Putin, aggiungendo che la Russia è soddisfatta e che dopo aver studiato il progetto forse anche il governo e le autorità siriane saranno d'accordo.
=====================
Per il Cremlino “nel mondo è in corso una grande guerra mediatica”. 17.12.2015( Nel mondo è in corso un grande guerra mediatica, ritiene il portavoce del presidente russo Dmitry Peskov.
"Si svolge da tanto tempo. Non è un grande gioco, ma una grande guerra informativa", — ha detto in un'intervista al canale televisivo "Rossiya 24". Peskov ha osservato che in questa guerra dell'informazione alcuni media "perdono l'aspetto umano e perdono la loro funzione di mezzi di comunicazione." "Vediamo tutti i partecipanti della guerra mediatica, vediamo le informazioni oggettive degli avversari, vediamo i nostri avversari completamente privi di qualsiasi obiettività, e traiamo le dovute conclusioni," — ha aggiunto il portavoce del Cremlino. Secondo Peskov, l'unico mezzo per contrastare questa situazione può essere una linea informativa attiva volta a trasmettere il proprio punto di vista alla comunità internazionale. "Penso che nell'ultimo periodo, negli ultimi anni, il nostro Paese abbia imparato molto e probabilmente è diventato il promotore di alcuni standard elevati in questo contesto", — ha osservato.
    Correlati:
“La Russia subisce un'aggressione mediatica senza precedenti”
La Russia ha subito una nuova aggressione mediatica per il rapporto del boeing malese
Siria, dai media di tutto il mondo campagna anti-Russia
Media occidentali: retorica degli USA sempre più pericolosa per la pace: http://it.sputniknews.com/mondo/20151217/1742757/Peskov-Russia-Media-Occidente-Propaganda.html#ixzz3ua4qAZMg
Vladimir Putin
Chi è Putin? La risposta in un libro italiano. 10:33 17.12.2015. Tatiana Santi. Chi è veramente Vladimir Putin? È una domanda che si chiederanno in moltissimi, dai più simpatizzanti del presidente russo ai critici più accaniti. La risposta a questa domanda è una biografia firmata da Gennaro Sangiuliano.
Il libro "Putin. Vita di uno zar" racconta la storia di un personaggio complesso, che troppo spesso è stato banalizzato e ridotto a una serie di stereotipi dai media. La figura di Putin in realtà non può essere estrapolata dalla storia della Russia, dalle trasformazioni che ha vissuto il Paese. Ebbene, in questa biografia originale italiana l'autore ripercorre le avventure di un giovane Volodia cresciuto in "Komunalka", gli appartamenti collettivi in epoca sovietica, passando per la tappa del Vladimir spia al Kgb, fino ad arrivare alla crisi in Siria.
Leader carismatico, pragmatico e sicuro di sé, Putin è anche un personaggio da conoscere meglio. Questo è lo scopo della biografia "Putin. Vita di uno zar", presentato il 14 dicembre a Roma all'Istituto dell'Enciclopedia italiana, edito da Mondadori. Gennaro Sangiuliano, vicedirettore del TG1, ha gentilmente rilasciato un'intervista a Sputnik Italia in merito al suo libro.
— Non è il suo primo libro su temi russi. Da dove nasce il suo interesse per la Russia?
Vladimir Putin arriva nelle case degli italiani, la vita del presidente su rete 4
— Io molti anni fa ritrovai dei documenti inediti, erano dei rapporti della polizia italiana degli inizi del ‘900, che documentavano la presenza di Lenin a Capri. Decisi allora di fare un libro per raccontare queste presenze di Lenin che ci furono tra il 1908 e il 1910. In quell'occasione cominciai a studiare la storia russa, io di provenienza sono un giurista, non avevo fatto studi letterari. Ho cominciato però a leggere la grande letteratura russa, adesso posso dire di aver letto tutto Dostoevskij, Tolstoj e Pushkin.
— Perché ha deciso di scrivere un libro su Vladimir Putin?
— Facendo poi il giornalista ho continuato a fare attenzione sul personaggio che è Putin. Nelle dialettiche interne di un giornale, io mi sono sempre schierato dalla parte di Putin. Adesso i filoputiniani sono diventati più numerosi. Avevo capito che il personaggio era molto interessante e ho deciso di costruire questa biografia. Credo che la statura del personaggio meriti di essere conosciuta dal grande pubblico, al di là di tanti pregiudizi e luoghi comuni che filtrano di qua e di là sui giornali. Occorreva fare qualcosa di più organico e più complessivo che sfatasse i luoghi comuni e dicesse la verità.
La presentazione del libro su Vladimir Putin
— Al di là dei pregiudizi del mainstream, da parte dei lettori e i cittadini italiani c'è un grandissimo interesse nei confronti di Putin. Perché il presidente russo è più popolare che mai?
— Perché la gente è intelligente e sta cominciando a capire che una serie di fatti storici danno ragione a Putin. Prendiamo la Cecenia: questo fu il primo tentativo si stabilire al mondo un Califfato islamico, che sarebbe stato un califfato molto pericoloso per il Caucaso. I combattenti ceceni ora sono in Siria, Iraq e Libia, sono anche tra i più agguerriti e violenti. Putin ci aveva visto giusto a stroncare il califfato in Cecenia. Lo fece in maniera dura, ma era necessario fare così.
Anche in altri casi la storia gli sta dando ragione, come per esempio per quanto riguarda le vicende economiche e sociali. Io penso che alla fine l'opinione pubblica sia più intelligente di quello che le elite pensino e quindi la gente sta percependo il valore del personaggio.
— Qual è il ruolo della Russia oggi sull'arena internazionale e in Siria a suo avviso?
Raid aereo russo contro Daesh in Siria. Russia, ministero Difesa sottolinea trasparenza informazione su raid in Siria.
— Putin è l'unico che fa veramente la guerra al terrorismo. A me piace un Paese come gli Stati Uniti d'America, ma in Siria gli americani sono stati molto ambigui. Putin ha preso una posizione molto chiara e ben definita, sta facendo veramente la guerra.
Prendiamo per esempio l'ultima lite con la Turchia. Un italiano medio sente molto più vicino un russo che un turco come cultura, stile di vita, dato antropologico. I russi sono dei frequentatori dei nostri Paesi, vengono nelle nostre città, noi andiamo da loro. I turchi sono molto più distanti, al di là del fatto che la Turchia faccia parte della NATO. Credo che la gente lo percepisca bene.
— Si ritornerà a suo avviso a un vero punto di incontro tra la Russia e l'Occidente? Forse la Siria è proprio quest'occasione?
— Credo di sì. Con il tempo credo che quei occidentali che hanno rapporti storici con la Russia, penso ai tedeschi, agli italiani e adesso anche i francesi, premeranno anche sugli Stati Uniti. È molto importante vedere che cosa succede nelle leadership americane. A parte Donald Trump, che ha espresso pubblicamente la sua ammirazione per Putin, anche gli altri Repubblicani, hanno una posizione diversa da quella di Obama.
    Correlati:
Conferenza stampa di fine anno del presidente Putin
Daily Mail: Putin ha dimostrato che l’Occidente sbagliava
L'Elvis Presley iraniano si è rivolto a Putin: http://it.sputniknews.com/opinioni/20151217/1743247/putin-libro-russia-presidente.html#ixzz3ua5jXgxk
Conferenza stampa di fine anno del presidente Putin
© Sputnik. Ramil Sitdikov
Mondo
09:56 17.12.2015(aggiornato 14:33 17.12.2015) URL abbreviato
51966150
Il 17 dicembre il presidente della Federazione Russa Vladimir Putin ha tenuto la tradizionale conferenza stampa di fine anno. Ecco la cronaca testuale della conferenza stampa.



Dopo 3 ore 11 minuti si e conlusa la conferenza stampa di Vladimir Putin. E' disposto a cambiare la legge che vieta l'adozione dei bambini russi in alcuni paesi stranieri?
Il governo russo non deve avere fretta di cambiare la legge sull'adozione dei bambini russi all'estero. Il numero dei bambini adottati è più alto di quello dei bambini che necessitano di cure.
Serve in futuro alla Russia una base in Siria?
E' una domanda complessa. Non so se serva davvero. Se dobbiamo colpire qualcuno anche così (senza base) lo colpiamo lo stesso.
La Russia smetterà di fornire il gas all'Ucraina?
Non credo che vada eliminato il transito del gas in Ucraina e neanche che vada posto in competizione con il Nord Stream. Il punto chiave è che ogni gasdotto deve garantire affidabilità, sicurezza e costanza degli approvvigionamenti. Se le autorità ucraine mantengono il loro impegno, non ci sono problemi. Diversamente dovremo rivedere i piani.
Qual'è la sua opinione sull'omicidio Nemtsov?
Ritengo che questo sia un omicidio che vada indagato ed i cui colpevoli debbano essere puniti, chiunque essi siano.
Signor presidente, come stanno le sue figlie?
Per molte ragioni, non ultime quelle di sicurezza non ho mai parlato della vita private delle mie figlie. Io ritengo che ogni persona abbia il diritto di costruirsi il proprio destino. Le mie figlie non sono mai state viziate. Non hanno mai avuto privilegi. Fanno la loro vita e la fanno con dignità. Le mie figlie non fanno politica, non fanno business, lavorano e parlano e usano per lavoro 3 lingue europee.
L'anno prossimo ci saranno le elezioni negli USA. Come vede le prospettive di lavoro con il nuovo presidente statunitense?
Prima bisogna capire chi è. Noi siamo pronti a dialogare. Dopo l'ultimo incontro con Kerry mi è parso che gli USA siano d'accordo con noi. Noi siamo aperti e trasparenti. Sono loro che provano sempre a "suggerirci" cosa fare e come. Se un osservatore straniero in USA alle elezioni si avvicina a più di 5 metri da una coda al seggio lo arrestano. Noi siamo pronti a sederci e parlare con qualunque presidente che venga eletto dal popolo statunitense.
Secondo lei è arrivata l'ora di privatizzare le compagnie statali come Rosneft e Aeroflot, per sostenere l'economia?
Le compagnie statali possono essere parzialmente privatizzate per aumentare l'efficacia del loro operato, non per fare cassa. Lo Stato non
Qual'è lo stato è il futuro delle relazioni con la Georgia?
Noi non siamo la causa di questo deterioramento delle relazioni con la Georgia. Tornando ai fatti del 2008, la colpa storica è loro ed è in pieno sulle loro spalle. La colpa è dell'allora presidente Saakashvili che ha dato il via al processo di divisione del paese.
A Saakashvili hanno dato un visto lavorativo in USA e poi l'anno mandato in Ucraina. E come se gli avessero detto "Non soltanto vi governiamo. Ma vi mandiamo anche chi vi governa, perchè voi non siete in grado di farlo da solo. Su 45 milioni di personi non si riesce a trovare 10/15 persone in grado di governare? Questo è uno sputo in faccia al popolo ucraino.
Il presidente Putin durante la conferenza stampa di fine anno di fronte alla folta platea di giornalisti. Il presidente Putin durante la conferenza stampa di fine anno di fronte alla folta platea di giornalisti
Il 31 dicembre scadranno gli accordi di Minsk, qual'è la vostra posizione sul conflitto in Donbass?
Siamo favorevoli alla risoluzione del conflitto nel sud-est ucraino ma non attraverso l'eliminazione fisica di tutti gli abitanti del Donbass.
Putin invita un giornalista ucraino a fare una domanda: "Date la parola al giornalista ucraino, una repubblica a noi fraterna, non lo stancherò mai di ripetere"
Giornalista: Grazie presidente per la possibilità di farle una domanda anche se noi non siamo turchi, siamo ucraini. Lei ha detto che in Donbass non ci sono militari russi. Eppure ne sono stati catturati due. Li cambierete con tutti gli ucraini detenuti dai filorussi?
Putin: Lei ha nominato due persone e poi ha elencato un elenco lungo di persone con cui li vorreste cambiare. Gli scambi si fanno alla pari. Noi abbiamo detto che in Donbass non ci sono divisioni ufficiali russe. Possono esserci dei cittadini russi coinvolti nell'esecuzione di alcuni compiti militari. Capisca la differenza.
Giornalista: Come cambieranno le vostre relazioni con l'Ucraina dal primo gennaio?
Putin: A livello economico cambieranno in peggio, perchè siamo costretti a escludere l'Ucraina dallo spazio economico comune della CSI.
Lei ha detto che in Turchia abbiamo molti amici a livello di popolazione. Che futuro vede per le relazioni russo turche?
Con i popoli turchi (di etnia e lingua) che ci sono vicini e fanno parte della Russia dobbiamo continuare a dialogare. A livello statale invece non vedo prospettive di creare delle relazioni.
Su Assad la Russia dice che deve decidere il popolo siriano. Gli USA ed i loro alleati dicono che per Assad non c'è futuro politico. Avete discusso di questo con Kerry?
Ne abbiamo parlato con Kerry. La nostra posizione non cambia. Non accettiamo che nessuno dall'esterno imponga alla Siria il suo futuro. Solo il popolo siriano deve scegliere chi e con quale forma dovrà governarlo. Appoggiamo la decisione degli USA di scrivere una relazione al Consiglio di Sicurezza dell'ONU sulla soluzione del conflitto in Siria, per cui il segretario di stato Kerry è venuto in Russia. Questo ci dà l'idea del fatto che USA ed Europa sono seriamente preoccupati di ciò che succede nel medioriente.
Secondo lei c'è uno stato terzo dietro l'abbattimento del SU-24 russo da parte turca?
Capisco il vostro riferimento. Se qualcuno in Turchia ha deciso di leccare gli americani in un determinato posto, non lo so. Riteniamo il gesto turco un gesto nemico. Anche nell'ultimo incontro con le autorità turche ad Ankara ci sono state poste questioni molto importanti per la Turchia. Su questioni sensibili. Noi abbiamo  detto che capiamo e siamo pronti ad aiutare. Era così difficile alzare la cornetta e telefonare. Chiedere di non colpire determinati territori?
Cosa hanno ottenuto? Pensano che fuggiremo? Certamente no. La Russia non è quel tipo di paese. Se la Turchia aveva degli scopi non li ha raggiunti. Anzi ha solo peggiorato la situazione.
E' soddisfatto del lavoro del governo? Potrebbero esserci dei cambiamenti?
In tutti questi anni mi sembra di aver sempre mantenuto una linea equilibrata nei confronti dei membri del governo. Non sono per i cambi in corsa, ancor più radicali. Quasi sempre non portano a nulla. Se invece parliamo di migliorare il lavoro del governo, allora si, c'è questa intenzione, ma non per cambiare qualcuno in particolare, ma migliorare il lavoro del primo organo governativo dello stato.
A causa dei tassi d'interesse alti i nostri imprenditori non possono ricevere crediti. Anche all'estero, per ovvi motivi, non possono. Faremo la fine del Venezuela?
Tutti vorrebbere che il tasso di rifanziamento della Banca Centrale venga rivisto. Sento dire che all'estero i tassi sono più bassi. E' vero. Ma li la struttura dell'economia è un altra. Noi abbiamo la minaccia dell'inflazione, loro quella della deflazione.
Nonostante la crisi in Russia i dati economici mostrano un dato positivo
La disoccupazione è al 5,6%. Nel 2009 era all 8.3%.  Il debito pubblico è sceso al 13%. Si è registrato un trend positivo nell'afflusso di capitali dall'estero: sono sicuro che gli investitori capiscono la realtà della nostra economia e esprimono l'intenzione di entrare nel nostro mercato. Il picco della crisi è già stato toccato. A settembre e ottobre è già stato registrato un aumento della produzione. Soprattutto nell'agricoltura. Per il secondo anno consecutivo il nostro raccolto ha superato quota 100 milioni di tonnellate, 103 milioni.
L'anno scorso preannunciò che entro due anni usciremo dalla crisi. Adesso qual'è il suo pronostico?
Rispondo con un annedoto: "Si trovano due amici e uno chiede all'altro. Come va? Ma guarda, la vita va a momenti. Bianchi e Neri. Adesso è nera. Dopo sei mesi si ritrovano di nuovo e gli fa la stessa domanda. Guarda la so la storia dei momenti. Come va? Guarda adesso è nera, forse prima era bianche". Nel 2014 abbiamo impostato il nostro budget calcolando un prezzo del petrolio di 100 dollari. Per il 2016 di 50 dollari al barile. Adesso costa 38 dollari al barile. Probabilmente dovremo apportare ulteriori modifiche.
Giornalisti da tutta la Russia e dal resto del mondo ] Tradizionalmente alla conferenza stampa di fine anno del presidente Putin prendono parte giornalisti russi e di tutto il mondo. Per attirare l'attenzione del presidente e ricevere il diritto a rivolgere la propria domanda ognuno si ingegna come può. Cartelloni, bandiere, abbigliamenti stravaganti. Anche questo fa parte dell'evento.
Tutto pronto per la conferenza stampa di fine anno di Vladimir Putin
Alle ore 12 russe — 10 italiane — inizierà la conferenza stampa di fine anno del presidente della Federazione Russa Vladimir Putin. L'anno scorso i giornalisti accreditati furono 1348, 78 le domande poste, 4 ore e 40 minuti la durata totale.
    Correlati:
Putin: Russia e USA stanno cercando soluzioni delle crisi più gravi
Putin sospende accordo su zona libero scambio tra Russia e Ucraina: http://it.sputniknews.com/mondo/20151217/1742903/putin-conferenza-fine-anno.html#ixzz3ua6qelFB
Esto es muy urgente e importante. No podemos construir Actuall sin ti. Hola lorenzoJHWH:
No podemos, ni queremos.  [ DIO BENEDICE ECONOMICAMENTE I DONATORI! ] Este correo es... muy importante (y muy urgente). Y, déjame que te lo adelante ya, de tu respuesta al mismo dependerá el futuro y el rumbo de Actuall. Actuall nació hace poco más de tres meses. El 1 de octubre. Hoy, puedo decir con orgullo que es una realidad espléndida y creciente. Las cifras de Actuall en número de lectores, suscriptores (como tú) del Brief de Víctor, comentarios, noticias compartidas, etc., son muy estimulantes e ilusionantes. Queríamos hacer, lo estamos haciendo, periodismo centrado en defender las causas de la vida, la familia y la libertad. Periodismo para saber más, para actuar mejor y organizarnos de manera más inteligente como sociedad. Periodismo que abraza la innovación tecnológica y reúne escritores, editores y programadores brillantes y entusiastas alrededor de la visión de una sociedad ordenada y abierta, formada por personas libres, hombres y mujeres más fuertes que cualquier gobierno en defensa de nuestra libertad y nuestros bienes materiales e inmateriales. Estamos construyendo el primer diario nativo digital provida, profamilia, con una perspectiva liberal-conservadora y cristiana de la sociedad, hecho en español y con una cobertura global de las causas de la libertad en España, Europa y América. Estamos haciendo ese periodismo para ti, pero queremos (y necesitamos) dar un paso más, hacerlo contigo. A ese paso lo llamamos de lectores a miembros (socios).
lorenz ¿puedes convertirte ahora en socio de Actuall con una contribución mensual de 35, 50 o incluso 100 euros (o cualquier otra cantidad —mayor o menor— que te parezca oportuna)? (puedes modificar o cancelar esa aportación mensual en cualquier momento).
https://colabora.actuall.com/hazte-socio-de-actuall
En Actuall, encuentras la mejor información de actualidad, junto a sugerencias para actuar eficazmente a favor de la vida, la familia y la libertad.
Somos el primer diario profesional en España con un modelo no lucrativo; queremos construir una comunidad (identificada con los valores del diario) de ciudadanos informados y activos en defensa de las causas de la libertad, como el derecho a la vida, la propiedad privada o la libertad religiosa.
Antes de nacer, hacíamos esta declaración de principios: Actuall, se sostendrá gracias al apoyo de su comunidad, se declarará libre de banners publicitarios y no aceptará subvenciones de fondos públicos ni campañas de gobiernos o de partidos políticos.
Tu apoyo económico es pues, absolutamente imprescindible.
Tu apoyo económico y, si tú quieres, también tu soporte como voluntario, algo de lo que te hablaré con detalle en otro momento.
Convirtiéndote en socio de Actuall, podrás...
Participar como 'periodista' en la Redacción de Actuall
Tendrás derecho a proponer temas e historias para investigar o para tratar a fondo en el diario. Si las publicamos, te citaremos. Convertirte en autor de Actuall. Si nos envías artículos o tribunas y el equipo de Edición de Actuall considera que el tema que propones es de interés, publicaremos lo que nos mandes. Visitar la Redacción de Actuall
    Yo mismo, será un honor, te guiaré por ella explicándote cómo funciona el equipo, qué hace posible nuestro (tu) diario. Participar en una reunión anual del Consejo de Redacción de Actuall
    Una vez al año. Tendrás voz y se tomará nota de tus propuestas. Serás un miembro más del Consejo de Redacción. Asistir a los Encuentros Actuall
    Que celebraremos periódicamente, transmitiéndolos por Internet, con prestigiosos periodistas y relevantes analistas de opinión como invitados, para compartir ideas, críticas, aportaciones sobre la situación social y política y la batalla cultural que libramos
    Siempre serás de los primeros. Podrás probar antes que nadie los nuevos servicios y tecnologías de Actuall y orientarnos sobre su calidad
    Participar en la votación del Premio anual Actuall
    Cada año otorgaremos un Premio Actuall a alguna personalidad destacada que defienda los principios de Actuall. Podrás votar. Y tendrás un precio especial
    En la Gala de los Premios HO en la que se entregará (y en otros actos que organicemos en HO)  Detalle Actuall
    Pues es solo eso, un pequeño detalle, pero te lo enviaremos como ¡bienvenida! por hacerte socio. Es el peor de los tiempos y es el mejor de los tiempos para hacer periodismo sobre la defensa de principios. Es más que evidente que vivimos unos momentos difíciles. Es claro el incremento de la agresividad de los progre-laicistas... como lo es, por lo tanto, la necesidad de una mayor información y movilización de los provida, profamilia y pro-libertad, entre otras cuestiones. En Actuall queremos actuar contigo, construyendo una comunidad informada y activa. Defendiendo, juntos, los valores que te importan.
Es hoy... Es tiempo de cambiar, es tiempo de actuar, es tiempo de Actuall.
Queremos, contigo, informar, reflexionar, actuar.
Creo firmemente que hace falta un periódico online como el nuestro, que defienda la vida, la familia y las libertades, que son las bases de la civilización.
Un periódico para todos, participativo, para ciudadanos activos. Un periódico transparente en permanente diálogo con el ciudadano y sus preocupaciones. Un periódico que pretende, ¡ahí es nada!, algo que en realidad es contradictorio con la naturaleza misma del periodismo: sobrevivir a lo efímero. Actuall ayudará (te ayudará a ti, lorenz) a defender, en el terreno de las ideas y de la acción, los valores que te importan. Es un medio, quiere serlo, para saber y actuar, para haceroír tu voz.  [ Independiente. ] [ Decimos, sin falsas retóricas, que Actuall es independiente, esto es, que sus verdaderos propietarios son sus lectores. Para construir Actuall necesitamos, ahora, tu apoyo y tu concurso.  ¿Puedes convertirte ahora en socio de Actuall con una contribución mensual de 35, 50 o incluso 100 euros (o cualquier otra cantidad —mayor o menor— que te parezca oportuna)? (puedes modificar o cancelar esa aportación mensual en cualquier momento). https://colabora.actuall.com/hazte-socio-de-actuall
Millones de ciudadanos necesitan (necesitamos y demandamos) un medio de comunicación moderno que haga frente al pensamiento izquierdista dominante (a las dentelladas de una suerte de Leviathan, que acosa las más elementales libertades) creando opinión, ofreciendo argumentos, influyendo en los centros de poder y defendiendo las convicciones que nos hacen ser comunidad y que tú y yo sabemos que son buenas imprescindibles para mejorar la sociedad.
Actuall es eso... En Actuall queremos atenernos a los hechos, dudar de los paraísos en la Tierra, reírnos de los emperadores desnudos, atizar dialécticamente a los tiranos, y dejar en evidencia a sus bufones y corifeos. Y, como el viejo maestro Montanelli, estamos dispuestos a hacerlo con (absoluta) independencia «a prueba de censores, dictadores y balas». Porque creemos, como él, que «El periodismo no es un oficio, es una misión».
Eso tiene un precio. La libertad y la independencia, siempre tienen un precio...
https://colabora.actuall.com/hazte-socio-de-actuall
Actuall es gratuito. No tenemos ánimo de lucro pero, como es obvio, sí tenemos gastos...
Para afrontarlos con una mínima estabilidad; para tener la seguridad de que podremos hacer nuestro trabajo (contigo), el que de alguna manera nos has encomendado y en el que, sin duda, participas; para poder seguir adelante, te necesito. Necesito que des ese paso adelante y te conviertas ahora en socia/o de Actuall. Ojalá te animes a hacerlo. Estoy convencido de que, como intentamos de todo corazón (contigo y para ti), con Actuall... Es posible cambiar el mundo y si no (de forma inmediata) el mundo, sí el rumbo de la política y de las ideas, dando voz a quienes aún creen en los valores de la libertad, el dinamismo de la sociedad civil, y en la dignidad inviolable de la persona. Y, como Buckley, gigante del periodismo que en la segunda mitad del siglo XX, obró el milagro de sacar al conservadurismo norteamericano de la postración, librarlo de sus complejos y arrebatarle a la izquierda el monopolio cultural e incluso político, hacerlo con glamour y sin perder la sonrisa. Un fuerte abrazo, mil gracias por estar ahí.
Alfonso Basallo, director y todo el equipo de Actuall
P.D. Por supuesto tú eres quien determina el importe de tu contribución mensual como socio de Actuall (somos diferentes), de tal manera que puede ser con alguna de las cantidades que te propongo o con cualquier otra, mayor o menor. Puedes hacerlo aquí: https://colabora.actuall.com/hazte-socio-de-actuall y recuerda además que, en cualquier momento, puedes cancelar o modificar esa aportación mensual.
Este email tiene más de una vida. Reenvíalo a tus contactos que aún no conocen Actuall e invítales a unirse Actuall, el periódico para lectores alertas y activos en las buenas causas. ¡Gracias! HO es una entidad de utilidad pública    
HazteOir.org tiene la declaración de entidad de utilidad pública (ver B.O.E.). Esto significa que todos los donativos que hagas a Actuall (que es una iniciativa de HO) los podrás desgravar, en el siguiente ejercicio fiscal, en el pago del impuesto correspondiente. Un 50% por los primeros 150€ que nos dones y un 27,5% por el resto. Por ejemplo, si donas 200€ Hacienda te devolverá 88,75€ en 2016.
===================
è sceso all'inferno il massone, soltanto, un altro massone che Satana partorì con Rothschild ] [ Licio Gelli, la P2 perde il suo maestro. Nato a Pistoia il 21 Aprile 1919 si è spento nella sua storica “Villa Wanda” (dal nome della prima moglie) il 15 dicembre 2015. Il quadro clinico, data anche la veneranda età, si era aggravato irrimediabilmente sino a spirare silenziosamente. Condannato per innumerevoli capi d’imputazione, come:  Procacciamento di notizie contenenti segreti di Stato; Calunnia nei confronti dei magistrati milanesi Colombo, Turone e Viola; Calunnia aggravata dalla finalità di terrorismo per aver tentato di depistare le indagini sulla strage alla stazione di Bologna - vicenda per cui è stato condannato a 10 anni; Bancarotta fraudolenta (Banco Ambrosiano). Dal 2001 scontava una pena detentiva di 12 anni nella sua residenza affermando di sé nel 2003: “Ho una vecchiaia serena. Tutte le mattine parlo con le voci della mia coscienza, ed è un dialogo che mi quieta. Guardo il Paese, leggo i giornali e penso: Ecco qua che tutto si realizza poco a poco, pezzo a pezzo. Forse sì, dovrei avere i diritti d'autore. La giustizia, la tv, l'ordine pubblico. Ho scritto tutto trent'anni fa.”
=======================
IL REGNO DI DIO NON SCENDERà A PATTI CON TE PER SALVARE LA TUA ANIMA! ] L’aborto non dà pace. La confessione di due uomini. E una donna, dopo 30 anni, chiede perdono per il voto pro-choice al referendum. Ora è volontaria al Centro di aiuto alla vita. 16 dicembre 2015. SEMPLICEMENTE AVERE APPROVATO LA LEGGE SULL'ABORTO, SEMPLICEMENTE QUESTO ASSENSO, TI PORTERà ALL'INFERNO! TU DEVI PENTIRTI DI GNI TUO PECCATO! IL REGNO DI DIO NON SCENDERà A PATTI CON TE PER SALVARE LA TUA ANIMA! ] Chi l’ha detto che l’aborto è una questione “da donne”? Sono certamente loro a pagarne le conseguenze più dirette, spesso lasciate sole a portare il peso di una decisione, spesso proprio perché lasciate sole spinte a scegliere questa strada. Eppure quello dell’aborto è anche e soprattutto un affare “da uomini”. Come racconta don Luigi, parroco alle porte di Milano. Da quando il Papa – con l’occasione del Giubileo della Misericordia – ha esteso a tutti i sacerdoti la facoltà di assolvere il peccato dell’aborto, da lui si sono presentati due uomini. Entrambi si erano già confessati in passato, ma a distanza di tempo dai fatti (30-40 anni) ancora non si sentono in pace. Il primo è un signore di 65 anni: lui e la moglie hanno deciso di abortire quando lei è rimasta incinta del terzo figlio. Pensavano di non farcela. Il secondo ha circa 50 anni: aveva 18 anni quando la sua ragazza è rimasta incinta e hanno deciso di abortire. Nessuno ha mai saputo, neanche i genitori, ma quel fatto ha lasciato in lui una impronta indelebile. E l’aborto è un affare “da donne”, non nel senso dispregiativo di una debolezza, ma in quello pieno di dignità e coraggio, di vita. Una di loro, Rosella (leggi qui la sua storia), ha deciso di confessarsi per qualcosa a cui molti nemmeno penserebbero: il voto a favore dell’aborto nel referendum del 1981. Non ci aveva più pensato, né ha mai dovuto affrontare il problema. A più di 30 anni di distanza, mentre scriveva il suo libro “Un’anima sola” in cui racconta la storia della sua conversione dopo la morte dell’unica figlia, un’amica le ha proposto di devolvere il guadagno al Centro di Aiuto alla vita (Cav) della clinica Mangiagalli, a sostegno delle gravidanze difficili. “In quel momento ho cominciato a riflettere: Signore, cosa mi stai dicendo? Da lì poi ho devoluto tutto al Cav… e mi sono confessata”. Cosa è successo? “Che Dio è vita, e se credo in Dio credo nella vita, e non ho nessun diritto di decidere per vita di un altro bambino”. Adesso Rosella sostiene come volontaria il Cav, è vicina ad alcune mamme. E ha trasformato anche la camera di sua figlia in una specie di nursery: “In genere le camere dei figli che se ne sono andati rimangono intatte…il letto rifatto, gli armadi con tutta la roba dentro. La camera di mia figlia è completamente diversa, perché io raccolgo le cose per i bambini: ci sono ciucci, biberon, abitini, il mio computer per scrivere. È una stanza che ha preso vita. I figli ci sono ma non sono più lì. È un cammino”.
========================
Dear Mr mESSIAH, An Open Doors safe house can be a lifeline to a pastor or evangelist. Especially ones who are standing firm against persecution, but trying to save their families from threats, arrest and imprisonment. Others need a safe house so they themselves can escape arrest – and be there for their families in times of need.
Your Gift of Hope helps provide vital aid and temporary safe houses for Christians who are under attack – offering their whole families the protection and courage they need to stand firm as a witness for Christ! Thank you for giving generously.
Together in His service, Jan Gouws. Executive Director, Open Doors Southern Africa
========================
Costco employee hurls anti-Semitic abuse Click here to watch: Costco smoothie demonstrator hurls anti-Semitic abuse at shopper. A Jewish shopper at a Costco store in the San Francisco Bay Area has uploaded footage of an extremely anti-Semitic rant tirade he was subjected to by a woman giving a smoothie demonstration at the store. According to the Coordination Forum for Countering Antisemitism, he said the woman began her rant by interrupting him during a conversation with another Jewish man. "I struck up a conversation with a Jewish guy in Costco in front of the Vitamox Blender Demonstration, when an employee interrupted to tell us that Jews need to go back where they came from. I asked her how that would be possible after what happened in WWII. She responded that Hitler never did anything wrong to the Jews and that they brought it on themselves," he said.
Watch Here. In the video - originally posted on the Live Leak video sharing site - the woman can indeed be heard claiming that the Jews were not persecuted by the Nazis, while simultaneously admitting something bad may have happened to them but that they "brought it on themselves." "They had a chance to go ahead and get $500 for their freedom," she bizarrely asserted. Prior to that, she could be heard saying that Jews should leave Israel and "go back to Europe", because it is "Palestinian land." The clip ends with the victim owing to report her to her managers. "You're gonna be fired today." Source: Arutz Sheva
==============
Donald Trump è il nostro candidato! Putin, 'endorsement' a Trump: 'E' vivace e talentuoso' Putin entra a gamba tesa nella campagna elettorale Usa: "E' una persona vivace e talentuosa".
=============
Erdogan, si è inventato questa: "lotta contro Pkk che continuerà", perché il genocidio è la sua soluzione.. Nel sud-est Turchia "finché non sarà garantita la tranquillità" già la tranquillità del cimitero degli armeni uccisi a tradimento, perché i turchi islamisti sono degli spergiuri e traditori!
=======================
io sono indignato per questo atto di violenza! MA IL SISTEMA MASSONICO LA DEVE SMETTERE DI FARE VIOLENZA ALLE MINORANZE! Spagna: il premier Mariano Rajoy colpito da un pugno
======================
MALEDETTI DISGRAZIATI MAOMETTANI SHARIA! quello che non deve essere dimenticato, è che le fosse comuni dei martiri cristiani, la profanazione di tutte le Chiese, ecc..., del genocidio dei cristiani siriani e iracheni, sono stati i salafiti: finanziati dalla CIA, tutto l'esercito libero siriano di OBAMA, di liberi terroristi moderati turchi sauditi: jihadisti, internazionale islamica: sharia LEGA ARABA, che lo hanno fatto! ] NON RIUSCIRETE CON LE VOSTRE MENZOGNE A CAMBIARE LA STORIA, PERCHé IO HO VISSUTO QUESTA TRAGEDIA PERSONALMENTE E LA HO DOCUMENTATA GIORNO PER GIORNO, SUI MIEI 110 BLOG! [ BEIRUT, 17 DIC - Una fossa comune con almeno dieci cadaveri è stata rinvenuta nella regione orientale siriana di Dayr az Zor controllata dall'Isis. Lo riferisce l'Osservatorio nazionale per i diritti umani secondo cui il gruppo jihadista ha ammesso di fronte ai parenti delle vittime di aver ucciso le persone seppellite nella fossa. Sin da quando l'Isis ha preso il controllo delle regioni orientali della Siria nel 2013 ha commesso numerosi massacri, in particolare ai danni di membri di influenti tribù locali.
=====================
questo discorso DI Michael Moore: è perfetto anche per Donald TRUMP, noi contestiamo la sharia AL COGLIONE CANCEROGENO Michael Moore, perché quando, i musulmani faranno la richiesta della sharia? TU DEVI MORIRE CON TUTTE LE TUE IDEE DEMOCRATICHE: PERCHé NULLA DI QUESTO, discorso, CHE VIENE AFFERMATO ADESSO, in questo articolo, è PRESENTE NELLA LEGA ARABA senza reciprocità!!  NEW YORK, 17 DIC - Michael Moore scende in campo contro Donald Trump: il regista si e' fatto fotografare davanti alla Trump Tower con un cartello e la scritta "siamo tutti musulmani" per protestare contro l'idea del re del mattone di vietare l'ingresso negli Usa a tutte le persone di fede islamica. "Siamo tutti musulmani, cosi' come siamo tutti messicani, cattolici ed ebrei, bianchi, neri e tutte le sfumature intermedie", ha aggiunto Moore in un post sulla sua pagina Facebook.
==================
come non posso riconoscere nessun diritto ai musulmani, PALESTINESI, ecc.. finché la LEGA ARABA non condanna la sharia, così, io non posso riconoscere nessun diritto ai GAY finché non viene condannata la ideologia GENDER, per tutti è SODOMA educativi antiomofobi! ANZI VOI SIETE SCESI SUL CAMPO DELLA BATTAGLIA CONTRO il REGNO DI DIO CHE IO SONO!  STRASBURGO, 17 DIC - Forte sostegno alle nozze gay, viste anche come presupposto per una maggiore tutela dei diritti delle persone. E netta bocciatura della pratica della maternità surrogata, il cosiddetto 'utero in affitto' perche' "compromette la dignità umana della donna dal momento in cui il suo corpo e le sue funzioni riproduttive sono usati come una merce". E' quanto si legge nel rapporto annuale sui diritti umani nel 2014, un testo di oltre trenta pagine, approvato dalla Plenaria di Strasburgo.
======================
 TEL AVIV, 17 DIC. IO MANDERò MIEI MISSILI BALISTICI, SU TUTTA A LEGA ARABA SHARIA PER QUESTA AGGRESSIONE! Un razzo SHARIA lanciato da Gaza è caduto in un'area aperta del sud di Israele dove poco prima sono risuonate le sirene di allarme. Lo dice il portavoce militare israeliano secondo cui non sono segnalate vittime.
========================
NON ESISTE UNO STUPIDO, IN TUTTO IL MONDO, CHE LUI POSSA PENSARE CHE GLI USA O LA NATO SIANO SERI NELL'EVITARE LA GUERRA MONDIALE, CHE INVECE, è PROPRIO IL LORO VERO OBIETTIVO! 17.12.2015. COME SE, QUESTE ARMI POSSANO RAPPRESENTARE UN OSTACOLO PER LA CINA SE DECIDESSE DI FARE UNA INVASIONE! GLI USA, E I LORO MASSONI LOCALI NEL LORO CINISMO, HANNO DECISO DI AMMAZZARE QUESTE PERSONE DI TAIWAN! Il ministero degli Esteri cinese richiama l’ambasciata Usa: “Taiwan è parte inalienabile del territorio cinese”. Il ministero degli Esteri cinese ha convocato l'incaricato d'Affari dell'ambasciata statunitense per protestare contro la decisione dell'amministrazione Obama di autorizzare la vendita di armamenti a Taiwan per un valore di 1,83 miliardi di dollari. Minacciate anche sanzioni contro le aziende che parteciperanno all'iniziativa. Come rilanciato dall'agenzia Xinhua, per il vice ministro degli Esteri cinese, Zheng Zeguang, "Taiwan è parte inalienabile del territorio cinese" e la vendita di armi non solo andrebbe contro il diritto e i rapporti internazionali, ma minaccerebbe "pesantemente" la sicurezza e la sovranità nazionale della Cina. Oggetto della disputa la vendita di due fregate della classe Perry a Taiwan e di missili anticarro, veicoli anfibi d'assalto, sistemi elettronici di puntamento, missili terra-aria Stinger.
http://it.sputniknews.com/mondo/20151217/1748347/usa-cina-taiwan-armi.html#ixzz3ubEtEl8E
L'UNICO MOTIVO DI QUESTE SANZIONI CONTRO LA RUSSIA, è PERCHé, sia LA NATO che, LA CIA HANNO FATTO UN GOLPE ED UN POGROM IN UCRAINA: contro i russofoni! ] [ Ue rinnova le sanzioni alla Russia. 17.12.2015. e dopo CHE FARISEI SALAFITI MASSONI LEGA ARABA HANNO INVASO LA SIRIA CON I JIHADISTI: LA GUERRA MONDIALE TOTALE NUCLEARE, è SOLTANTO UN EVENTO TEMPORALE, CHE LA MOLTO SOFISTICATA DIPLOMAZIA RUSSA PUò SOLTANTO POSTICIPARE! Le sanzioni verso Mosca, che scadono il 31 gennaio prossimo, saranno prorogate da Bruxelles senza discussione al vertice dell’Unione Europea. Non ci sarà alcuna discussione sul tema del rinnovo delle sanzioni economiche contro la Russia al vertice dell'Unione Europea del 17 e 18 dicembre. La Cancelliera tedesca, Angela Merkel, ha chiuso bruscamente la discussione. Evidentemente le pressioni americane sono state molto forti. Il ministro degli Esteri italiano, Paolo Gentiloni, a sua volta, ha precisato che l'Italia non ha chiesto alcun rinvio sulle sanzioni alla Russia e ha confermato che la decisione del vertice europeo sarà comune, senza alcun dibattito. "Politicamente parlando, la valutazione generale è andata chiaramente nella direzione di un rinnovo delle sanzioni" alla Russia ha precisato alla stampa l'Alto Rappresentante per la politica Estera dell'Ue, Federica Mogherini. Tutti i ministri degli esteri dei Paesi aderenti all'Ue, ha proseguito Lady Pesc, "hanno indicato che stiamo andando nella giusta direzione sulla messa in atto dell' accordo di Minsk ma siamo ancora lontani da una piena messa in atto e così hanno dato l'indicazione che abbiamo bisogno di un rinnovo delle sanzioni per un ulteriore periodo di tempo".
Correlati:
Poroshenko: ricevute rassicurazioni da Bruxelles su estensione sanzioni vs Russia
Matteo Salvini torna a Mosca, "no alle sanzioni": http://it.sputniknews.com/politica/20151217/1748667/ue-russia-sanzioni.html#ixzz3ubGLVBYG
Shalom lorenzojhwh, As the boycotts against Israel continue to increase, it becomes even more important to BREAK the boycotts by purchasing products from Israel. Although Israel is under the constant threat of Palestinian terror, suffers from rampant anti-Israel media bias and increasing boycotts, the People of Israel are blessed to live in their ancient homeland with a thriving economy. Our reaction to the Boycotts, Divestment and Sanctions (BDS) against Israel should be very simple: Just BUY more. Turn the boycotts into BUYcotts! Click Here to Buy Your Gifts from Israel. The European Union supports labeling Israeli products from Judea and Samaria. This hurts Arabs as much as Jews. Thousands of Arabs are employed by Israeli companies in Judea and Samaria. Boycotting these goods means Arab workers will lose their jobs. Israel is the best country in the region for Arabs to live. Yet it is also the ONLY country whose products are labeled and boycotted. Show Support by Buying Gift Items from Israel. For those of you who love Israel - and want to share the beautiful blessings of Israel with your family and friends - please consider buying your gifts from Israel. Not only will you and your loved ones cherish having a piece of Israel in your home, you are helping the effort to defeat the anti-Israel boycotts, So this year, please buy as much as you can from Israel... Shop Israel and Break the Boycotts! Thank you for standing united with the People, Country and Land of Israel. With Blessings from Israel! IMPORTANT NOTICE: The 25% off sale on ALL Israeli gift items from the Israel Boutique has been extended, but only through the weekend. Use discount code ISRAEL25. Take advantage of this great opportunity to help Israel, break the boycotts and share in the blessings! Click Here to Buy Beautiful Gifts from Israel.
=========================
QUESTO è L'INCUBO DELLA TEOSOFIA SATANICA GENDER I MASSONI FARISEI COMUNISTI BILDENBERG. PRESTO VEDREMO LA GUERRA CIVILE! SE AVESSERO FATTO QUESTA VIOLENZA A ME: IO MI SAREI FATTO GIUSTIZIA DA SOLO! Siete «cristiani radicali». E gli allontanano i cinque figli. L'incredibile storia di una coppia in Norvegia. Che ora cerca giustizia e vuole dimostrare l'abuso subito. 15 dicembre 2015. Sono stati arrestati, interrogati e subito rilasciati dai servizi sociali norvegesi mentre i figli venivano allontanati da loro, per giorni e senza alcuna spiegazione. Ma questo è solo l’inizio dell’incredibile storia che ha coinvolto i due coniugi Marius e Ruth Bodnariu, lui romeno e lei norvegese, residenti a Bergen, in Norvegia, di cui ora si inizia a sapere qualcosa tramite la voce del loro legale. Per ora, le notizie sono abbastanza frammentate e molti rimangono i punti oscuri (Tempi.it, 14 dicembre). SOLO PER L’ALLATTAMENTO. La storia è stata resa pubblica dalla stampa rumena intorno al 20 novembre, ma solo questa settimana sono emerse le motivazioni per cui, da oltre un mese, non è permesso alla coppia di vedere i cinque figli, se non per l’allattamento del più piccolo da parte di Ruth. Nei documenti che l’avvocato difensore ha finalmente ottenuto dai servizi sociali, si legge che Marius e Ruth sono «cristiani radicali che stavano indottrinando i loro figli» (RomaniaTv.net, 20 novembre). ESAMI MEDICI. Bodnariu, fratello di Marius e pastore cristiano, ha detto di essersi messo in contatto con l’avvocato della famiglia ha appreso sugli interrogatori ai nipoti e ha scritto on line il resoconto del colloquio avuto con il legale. I bambini sono stati sottoposti a diversi esami medici da cui emerso che non vi è alcun segno di abusi fisici. Nonostante questo è stato domandato loro se fosse vero che ricevevano punizioni. LA VERSIONE DELL’ACCUSA. A parte sculacciate o tirate d’orecchi, non hanno raccontato di punizioni violente e pericolose e non sono affatto spaventati all’idea di tornare a casa. In particolare gli psicologi hanno puntato l’indice su presunte percosse ricevute, come sottolinea ancora Tempi.it. Una delle figlie avrebbe detto che il padre una volta aveva «scosso come un tappeto» il figlio minore perché si era aggrappato ai suoi occhiali.
LA VERSIONE DEI GENITORI. La verità è però molto diversa. «Marius – ha continuato il fratello – mi ha spiegato che era semplicemente felice per il fatto che per la prima volta il figlio (di tre mesi) era riuscito ad afferrare qualcosa» e che quindi gli aveva fatto fare un balzo. Il timore del pastore è che gli assistenti sociali stiano cercando di far dire ai bambini quello che vogliono loro. “MAI SUBITO ABUSI”. «Hanno anche provato a far da dire a Ruth, nei primi interrogatori, che il marito abusAva di lei fisicamente», denuncia Bodnariu. «Ma Ruth ha risposto che non poteva, perché è una bugia». I bambini avrebbero scritto anche delle lettere a mamma e papà, che però non sono mai state consegnate. I servizi sociali hanno invece dichiarato che non esistono lettere e che ai bambini non mancano i genitori. I CANTI CRISTIANI. Sul web è scattata una petizione a sostegno della famiglia mentre Bodnariu parla di «attacco demoniaco» alla famiglia e di problemi pregressi tra Marius e la preside della scuola perché l’uomo insegnerebbe agli scolari canzoni cristiane. «Sono accecati dal male – conclude il pastore – con la preghiera lo abbatteremo» (rodiagnusdei.wordpress.com, 20 novembre).
=============================
LA CONSAPEVOLEZZA DELLA INTRINSECA PECCAMINOSITà DELLA NATURA UMANA, è IL PRIMO LIVELLO DI AUTOCONSAPEVOLEZZA, PER AVERE UN RAPPORTO CON DIO, E DIO NON TI CHIEDERà MAI DI ODIARE O DISPREZZARE TE STESSO, MA, TI CHIEDERà DI INCOMINCIARE UN COMBATTIMENTO SPIRITUALE, CHE NASCE DAL RICONOSCERE LA PROPRIA CONDIZIONE DI PECCATO, DAVANTI ALLA PAROLA DI DIO! ] SE IO NON AVESSI QUESTO MINISTERO POLITICO UNIVERSALE, IO ACCOGLIEREI ED AIUTEREI TUTTE LE PERSONE CHE HANNO IL CUORE SPEZZATO DELLA MIA SOCIETà: INTORNO ALLA PAROLA DI DIO, LI RACCOGLIEREI! [ Preghiera e castità non sono una “terapia ripartiva” per gli omosessuali. Monta la polemica sul metodo Courage dopo un'inchiesta de L'Espresso. Molly Holzschlag 15 dicembre 2015. Omosessualità e preghiera: l’inchiesta del settimanale L’Espresso (6 dicembre) ha provato ad alzare un polverone intorno alle attività di Courage Italia. Courage è nata a New York nel 1980 e si è diffusa nel mondo, arrivando anche nel nostro Paese con l’apertura di circoli autorizzati dal Pontificio consiglio per la famiglia. Il servizio che si offre alle persone omosessuali è un “accompagnamento spirituale”, con l’obiettivo di incoraggiare la castità e seguire l’insegnamento della Chiesa sull’omosessualità. LA RICOSTRUZIONE DE L’ESPRESSO. Secondo L’Espresso, quelli di Courage sono «circoli di pochi, convinti ultracattolici che con la guida di un prete messo a disposizione dalla Curia si convincono che possono “guarire” e tornare eterosessuali». Un giornalista del settimanale che ha partecipato ad uno degli incontri dell’associazione scrive: «Nel solco della dottrina cattolica intende l’uomo unicamente come peccatore. L’unico modo di essere accettato agli occhi del Signore per chi è lesbica, gay, bisessuale o transgender e allo stesso tempo credente. Nessuna indicazione concreta per chi soffre e reprime i propri istinti. Per chi cerca parole di conforto, amore e compagnia».
UNA SERATA A “COURAGE”. La serata con i membri di Courage a cui ha partecipato il giornalista «si chiude con una preghiera comune mano nella mano. Le dinamiche sono simili a quelle delle sette. Nei giorni successivi scatta un bombardamento continuo di sms, telefonate e inviti per non mollare il gruppo».
POLEMICHE A REGGIO EMILIA. L’11 dicembre, scrive la Gazzetta di Reggio, «l’arrivo a Reggio Emilia dell’associazione Courage, il movimento internazionale di orientamento ultracattolico che organizza gruppi di auto-aiuto che servirebbero a “guarire” dalle pulsioni omosessuali, ha scatenato una grossa polemica. E non solo nella città emiliana».
COSA E’ REALMENTE COURAGE. Prova a far chiarezza sulla vicenda Courage, il quotidiano dei vescovi italiani Avvenire (12 dicembre): «L’Apostolato Courage – fondato nel 1980 dal servo di Dio Terence Cooke, arcivescovo di New York, per aiutare chi è attratto da persone dello stesso sesso a vivere la propria condizione in modo coerente con gli insegnamenti della Chiesa – ha organizzato nei giorni alcuni momenti di preghiera a Reggio Emilia, Torino e Roma». SESSUALITA’ E PAROLA DI DIO. Si tratta di iniziative «che fanno parte di un percorso, liberamente proposto e altrettanto liberamente accolto da chi decide di aderirvi, fondato su due obiettivi: la riflessione sulla propria sessualità e l’accoglienza della Parola di Dio come regola in base alla quale organizzare la propria vita». NESSUNA “TERAPIA RIPARATIVA”
Difficile cogliere in questo programma spirituale «un’offesa alle condizioni delle persone omosessuali e, soprattutto, la volontà di proporre una ‘terapia riparativa’. Pratica psicoterapeutica ormai desueta e che vuol dire tutto e niente, ma che per le lobby gay si è trasformata in una parola d’ordine per una sorta di indignazione a comando».
CASTITA’ COME SCELTA DI VITA. Sul caso si è registrato anche l’intervento diretto di Courage Italia che in un comunicato sottolinea come «molte persone ritengono legittima e attraente una proposta di vita affettiva in armonia con l’antropologia cristiana». Inoltre, si fa notare, «la castità non è un ‘obbligo’ ma viene vissuta come scelta di amore per Dio e per gli altri». Scelta che merita rispetto «indipendentemente dall’orientamento sessuale». Respinta con molta fermezza l’accusa di praticare terapie di guarigione: «Ogni uomo o donna che partecipa liberamente alle attività di Courage sa che lì può trovare aiuto spirituale, accoglienza e amicizia, ma non una terapia medica, come viene ricordato all’inizio di ogni incontro».
================
LA LEGA ARABA CON LA SHARIA STA MINACCIANDO IL GENERE UMANO DI STERMINIO, MA, QUESTA VOLTA NELL'ERA DEI SATANISTI MASSONI FARISEI: PER L'ISLAM FINIRà IN TRAGEDIA! MA QUESTA è UNA TRAGEDIA DEFINITIVA SENZA RIMEDIO! I cristiani possono professare la fede nell’islam per salvarsi la vita? Rinnegare la propria fede è una cosa seria, ma non a tutti è dato il dono del martirio. 15 dicembre 2015. Padre Elias Mallon. I cristiani possono professare la Shahada islamica, il credo o professione di fede dei musulmani, per salvarsi la vita? La questione è stata sollevata di recente da un docente di Storia e Teologia della St. Paul’s University di Limuru e Nairobi, in Kenya. Di primo acchito la domanda sembra semplice, pressante e molto attuale, soprattutto considerando i recenti massacri di cristiani da parte degli estremisti islamici in Kenya. A una lettura più approfondita, però, la questione non è poi così semplice. L’autore menziona i leader cristiani in Kenya, che hanno detto che per salvarsi la vita i cristiani possono recitare la Shahada. L’autore dell’articolo è fortemente in disaccordo. È chiaro, quindi, che la domanda non è solamente teologica, ad esempio sul fatto che la Shahada contenga qualcosa di diametralmente opposto alla fede cristiana. La risposta è sia sì che no. La prima parte della Shahada, “non c’è dio all’infuori di Dio”, non è più problematica per un cristiano dello Shemà degli ebrei, “Ascolta, Israele: il Signore è il nostro Dio, il Signore è uno solo” (Deuteronomio 6, 4). I cattolici romani e molti altri cristiani, ebrei e musulmani credono nello stesso Dio (cfr. Concilio Vaticano II, Lumen Gentium, par. 16). La seconda parte della Shahada, “e Maometto è il messaggero di Dio”, è per i cristiani molto più problematica. Ad ogni modo, non è questo il fulcro della questione, che sembra riguardare piuttosto il permesso. La posizione dell’autore al riguardo è chiara. Parla di recitare la Shahada per salvarsi la vita come “scegliere di rinnegare Cristo per il bene della preservazione di sé”. Recitare la Shahada per salvarsi la vita comunica che “la mia fede in Cristo è una fede di convenienza”, e i cristiani che la pensano così sono “concentrati su se stessi” e “un giorno lodano il Signore e quello dopo recitano il credo musulmano solo per uscire dalla sofferenza”. La persecuzione tira fuori il meglio e il peggio della cristianità, e a volte il peggio viene da settori inaspettati. Nei primi cinque secoli della Chiesa ci sono stati due movimenti importanti (dichiarati eresie) che avevano a che fare con cristiani la cui fede non era abbastanza forte da morire per lei. Questi movimenti erano il novazianesimo (III secolo) e il donatismo (IV secolo). Entrambi i movimenti erano quello che si descrive come “rigoristi”. Per i novaziani, i cristiani che “sbagliavano” (lapsi) non avrebbero mai potuto essere riaccolti nella comunione con la Chiesa. I donatisti, pur se meno estremi dei novaziani, erano ad ogni modo molto rigidi nei confronti dei cristiani che avevano sbagliato ma poi si erano pentiti. Quello che avevano in comune i due movimenti era il concetto della Chiesa come “Chiesa di santi, ad esclusione dei peccatori”. In entrambi i casi, la Chiesa non era d’accordo. È interessante e ironico che una discussione analoga stia avendo luogo nell’islam. Come quella nel cristianesimo, la discussione nell’islam risale a molti secoli fa. Nell’islam, la questione riguarda l’apostasia. La domanda è fondamentalmente questa: la fede è solo una questione di cuore o è una questione di osservanza esteriore? Se una persona non rinnega davvero la fede, anche se non vive affatto i suoi precetti, quella persona è un’infedele (kāfir) condannata all’inferno? I Murjiʽiti, che risalgono alla prima generazione dell’islam, e i seguaci della scuola di giurisprudenza Ashʽari non ritengono questi atti un’apostasia. I musulmani sciiti hanno la categoria della taqiyya, “dissimulazione, prudenza”, che permette ai credenti di rinnegare la propria fede sotto minacce estreme. Alcune scuole di pensiero islamiche sunnite come i Kharijiti, tuttavia, si sono affrettate a considerare questi musulmani infedeli e meritevoli di morte e dannazione. È interessante che l’ultima scuola di pensiero rigorista sia stata scelta da molti musulmani salafiti-jihadisti contemporanei e portata all’estremo dall’ISIS. E così, in un esempio ironico degli opposti che si incontrano, la posizione rigorista nella cristianità trova delle analogie nella posizione estremista contemporanea nell’islam.
Alla fin fine, ad ogni modo, la questione dev’essere trattata come questione pastorale. Come tutta la ricerca medica mira alla guarigione, tutta la teologia, indipendentemente da quanto possa essere astratta, deve tendere alla pratica pastorale. È anche una questione di ecclesiologia o teologia della Chiesa. Se la Chiesa è esclusivamente la comunità dei santi, dei puri e degli eroici, allora non c’è posto per chi ha sbagliato o per chi è debole. Se invece la Chiesa è la comunità dei santi e dei peccatori, degli eroici e dei deboli, se la Chiesa è – come la definisce papa Francesco – l’ospedale da campo dopo una battaglia, allora c’è posto per tutti. Il Nuovo Testamento descrive Gesù come una persona venuta non per i giusti ma per i peccatori (Luca 5, 32), non per i sani ma per i malati (Marco 2, 17) e come colui che richiede misericordia, non sacrificio (Matteo 9, 13). I cristiani stanno subendo persecuzioni terribili in molte parti del mondo. Non parliamo della discriminazione o della perdita di prestigio, ma della perdita di proprietà, famiglia e vita. Se dobbiamo essere onesti, nessuno di noi sa come reagirebbe di fronte alla minaccia di una morte violenta. Sono certo che quei “leader e accademici cristiani… che dicono che si può recitare la Shahada islamica” non stanno dicendo semplicemente che va bene, come se fosse una possibilità tra le tante (uguali?) sono pienamente consapevoli del tipo di situazione in cui una persona si dovrebbe trovare per avere questo dilemma. Il mio sospetto è che qualcuno possa aver usato l’antico ragionalmento morale del “male minore”. In ogni caso, indipendentemente da come venga posta la domanda, il problema è profondo a livello pastorale, riguardando nella fattispecie come ci rapportiamo alle persone che non hanno scelto il martirio. Quasi fin dall’inizio, i cristiani hanno parlato del martirio come di un dono. Se il martirio è un dono, allora potremmo dover affrontare il fatto che è un dono non dato necessariamente a chiunque. Come la storia della Chiesa ha mostrato ripetutamente, l’ideale e la realtà di una fede eroica fino alla morte sono sempre stati due cose diverse. Ci sono stati coloro che sono morti piuttosto che rinnegare la propria fede e quelli che non l’hanno fatto. Rinnegare la propria fede è sicuramente una cosa molto seria. Spesso nei Vangeli Gesù parla di rinnegare chi lo rinnega (Matteo 10, 31 segg; Marco 8, 38; Luca 12, 9). Quello stesso Gesù, tuttavia, dice a Pietro che deve perdonare non 7 ma 77 volte (Matteo 18, 22). Dubito davvero che Gesù abbia stabilito uno standard più elevato per gli uomini che per Dio. Il reverendo Elias D. Mallon è membro dei Frati Francescani dell’Atonement. Ha conseguito una licenza in Antico Testamento e un dottorato in Lingue Mediorientali presso la Catholic University of America. I suoi articoli appaiono regolarmente sulle riviste America e ONE. Elias è responsabile per le relazioni esterne della Catholic Near East Welfare Association (CNEWA), che sostiene progetti caritatevoli, educativi, sanitari e di sviluppo in Medio Oriente, Etiopia, Europa orientale e India meridionale. Rappresenta la CNEWA alle Nazioni Unite.
===================
QUESTI CRIMINALI IDEOLOGICI SONO UNA TEOSOFIA SATANICA CHE ABBATTE LA LEGGE NATURALE, E CHE ABBATTE LA SAPENZA ED UN AMORE: NATURALE CREATIVO ED INFINITO, MA, IL CREATORE ONNIPOTENTE, SARà COSTRETTO AD ABBATTERE TUTTI LORO, IN UNA DISPERAZIONE INFINITA! PERCHé QUESTI PERVERTITI HANNO DISTRUTTO IL CONCETTO DI MORALITà E DI ETICA, PERCHé, HANNO SCARDINATO LA VITA, E I SIGNIFICATI SEMANTICI, I CONCETTI FONDATIVI DI DEFINIZIONE DEL BENE E DEL MALE? DA LORO SONO STATI PERVERTITI! Michela Marzano usa anche Papa Francesco per promuovere il gender. Chris Maxwell. Unione Cristiani Cattolici Razionali. 15 dicembre 2015. BOLOGNA, ITALY - NOVEMBER 08: Italian authoress Michela Marzano attends the presentation of her book 'Love is everything: that's all that I know about Love' (L'Amore e tutto: e tutto cio che so dell'Amore) at Ambasciatori book shop on November 8, 2013 in Bologna, Italy. (Photo by Roberto Serra - Iguana Press/Getty Images) Sono almeno quattro i diretti interventi di Papa Francesco nel solo 2015 contro il gender, la teoria secondo la quale l’essere uomini e donne sarebbe una costruzione sociale e non derivata necessariamente dall’essere nati come maschi e femmine. Come abbiamo documentato nel nostro dossier apposito, a gennaio Francesco ha rivelato di essere stato un testimoni oculare del tentativo di introdurre il gender nelle scuole: «Era un libro di scuola, un libro preparato bene didatticamente, dove si insegnava la teoria del gender […]. Questa è la colonizzazione ideologica: entrano in un popolo con un’idea che niente ha da fare col popolo […] e colonizzano il popolo con un’idea che cambia o vuol cambiare una mentalità o una struttura. Lo stesso hanno fatto le dittature del secolo scorso […] pensate ai Balilla, pensate alla Gioventù Hitleriana. Hanno colonizzato il popolo, volevano farlo». Ha poi ripreso l’episodio nel marzo successivo: «Sono stato testimone di un caso di questo tipo con una ministro dell’educazione riguardo l’insegnamento della teoria del “gender” che è una cosa che sta atomizzando la famiglia. Questa colonizzazione ideologica distrugge la famiglia». Sempre nello stesso mese ha parlato di «quello sbaglio della mente umana che è la teoria del gender, che crea tanta confusione. Così la famiglia è sotto attacco», mentre nell’Udienza generale di aprile ha valorizzato la differenza tra uomo e donna, dicendo anche: «io mi domando, se la cosiddetta teoria del gender non sia anche espressione di una frustrazione e di una rassegnazione, che mira a cancellare la differenza sessuale perché non sa più confrontarsi con essa». Davanti a questi durissimi interventi, il fatto che la filosofa Michela Marzano citi il Pontefice nei suoi quotidiani spot pro-gender è ancora di più deleterio e significativo della cattolicità autodichiarata dalla parlamentare Pd. Invitata recentemente anche a Tv2000, la televisione della CEI, il giorno prima di Costanza Miriano: una scelta poco felice (non è la prima da quando l’ex Iena Alessandro Sortino è diventato vicedirettore), dando spazio (senza contraddittorio) in buona fede e in nome di un giornalismo etico e obiettivo a chi spazio ne ha già a sufficienza (anzi, sui grandi media si sente la carenza delle voci contrarie) e in buona fede non lo è affatto. Lo ha dimostrato proprio la Marzano quando ha strumentalizzato Francesco in una recenteintervista a Il Mattino, sostenendo che anche il Papa sarebbe a favore dei ripensamenti dei ruoli di genere per promuovere l’uguaglianza. La filosofa è autrice del recente libro “Papà, mamma e Gender” (Utet 2015), scritto frettolosamente per smentire l’esistenza della famosa teoria ma, attraverso il quale, ne ha riproposto i contenuti, come abbiamo già evidenziato. E’ infatti molto più facile introdurre queste “colonizzazioni” nelle scuole senza dare ad esse un’etichetta ben precisa, facilmente accusabile e confutabile.
Anche recentemente la Marzano ha scritto: «paternità e maternità sono caratteristiche che appartengono a ognuno di noi, indipendentemente dalla propria identità di genere». Questa è esattamente l’ideologia gender: la mamma può essere chiunque si percepisce come donna, indipendentemente dal fatto che sia nato come maschio o femmina, e viceversa. Questo per la Marzano significa “ripensare” i ruoli di genere, tirando dalla sua parte il Pontefice. Nella stessa intervista al quotidiano campano la Marzano ha ancor meglio precisato: «Quando si parla di “sesso” ci si riferisce all’insieme delle caratteristiche fisiche, biologiche, cromosomiche e genetiche che distinguono i maschi dalle femmine. Quando si parla di “genere”, invece, si fa riferimento al processo di costruzione sociale e culturale sulla base di caratteristiche e di comportamenti, impliciti o espliciti, associati agli uomini e alle donne». Sarebbe quindi da promuovere come normale il percepirsi come maschi-donne e femmine-uomini nel caso in cui sesso e genere non coincidano, alla faccia delle rassicurazioni sul fatto che si vuole soltanto insegnare il rispetto. Ecco la colonizzazione ideologica contro cui sta combattendo Papa Francesco.
=============================
QUESTI CRIMINALI IDEOLOGICI SONO UNA TEOSOFIA SATANICA CHE ABBATTE LA LEGGE NATURALE, E CHE ABBATTE LA SAPENZA ED UN AMORE: NATURALE CREATIVO ED INFINITO, MA, IL CREATORE ONNIPOTENTE, SARà COSTRETTO AD ABBATTERE TUTTI LORO, IN UNA DISPERAZIONE INFINITA! PERCHé QUESTI PERVERTITI HANNO DISTRUTTO IL CONCETTO DI MORALITà E DI ETICA, PERCHé, HANNO SCARDINATO LA VITA, E I SIGNIFICATI SEMANTICI, I CONCETTI FONDATIVI DI DEFINIZIONE DEL BENE E DEL MALE? DA LORO SONO STATI PERVERTITI! Educazione. “Educazione moderna”, il video che critica con tanto umorismo l’ideologia di genere che fa paura. 15 dicembre 2015. Che cos’è il politically correct? Dire le cose senza offendere nessuno o dire bugie? Poco tempo fa leggevamo la notizia del divieto del Padre Nostro in un cinema e pochi giorni fa una mostra sacrilega di ostie consacrate veniva chiamata arte. Entrambe le proposte in onore dell’esercizio del diritto di dire quello che voglio e del mondo di tollerarlo. Conceptional Media ci presenta esattamente questo fenomeno. Il video Educazione moderna può sembrare a molti simpatico o esagerato, ma in realtà è un video da incubo. La storia ci mostra una lezione di matematica in cui il linguaggio è stato completamente modificato, e quindi la matematica non ha più il significato reale. Il “nuovo” alunno, che potrebbe essere chiunque di noi, non capisce cosa succede. Le sue parole e i suoi atteggiamenti hanno un significato del tutto diverso per il resto della classe. Questa sala non si allontana dal mondo moderno in cui tutto è relativo, tutto è permesso e ciò che è anormale diventa normale e dev’essere non solo accettato ma celebrato, mentre ciò che è naturale viene sminuito. Tutto questo accade semplicemente modificando il linguaggio. Suona familiare? Non siamo molto lontani dal trasformarci in questa classe. Lasciarci trascinare da questa “modernità” ci toglie il senso autentico e libero di essere persone. È come se all’improvviso non avessimo più il diritto di avere un’opinione formata e obiettiva riguardo al mondo. Come se la ricerca del bene e la verità fossero proibite, o peggio ancora non esistessero. Questa ideologia ci sta privando del nostro diritto di essere persone! Ci sta allontanando da ciò che è buono per tutti e sta evitando che il mondo sia migliore. Una società felice è impossibile in queste circostanze. Il bene, il buono, è l’unica cosa che ci può legare armoniosamente come società. Senza il bene e senza la verità, la libertà scompare e con questo noi come persone rimaniamo vuote, tradendo il nostro fine, che è donarci e incontrare gli altri. Quante volte vi siete trovati nella situazione in cui dovevate tenere per voi le cose o modificare il vostro linguaggio non solo per non offendere o discriminare, ma per proteggervi? Essere cattolici, avere una famiglia numerosa, essere a favore della vita, difendere il matrimonio ed essere eterosessuali è aggressivo. Come può essere possibile che si debba tenere per sé la verità e non si diffonda il bene per paura? Forse anche voi non avete il diritto di essere tollerati e rispettati? E al di sopra di questo, forse il mondo può perdere l’opportunità di essere migliore? Come ha detto papa Francesco nel suo discorso ai vescovi dell’Asia nell’agosto 2014, “(…) l’abbaglio ingannevole del relativismo, che oscura lo splendore della verità e, scuotendo la terra sotto i nostri piedi, ci spinge verso sabbie mobili, le sabbie mobili della confusione e della disperazione. È una tentazione che nel mondo di oggi colpisce anche le comunità cristiane, portando la gente a dimenticare che ‘al di là di tutto ciò che muta stanno realtà immutabili; esse trovano il loro ultimo fondamento in Cristo, che è sempre lo stesso: ieri, oggi e nei secoli’ (Gaudium et spes, 10; cfr Eb 13,8)”. Non parlo qui del relativismo inteso solamente come un sistema di pensiero, ma di quel relativismo pratico quotidiano che, in maniera quasi impercettibile, indebolisce qualsiasi identità. Modern Educayshun ITA - Nelle Note Multimedia. https://www.youtube.com/watch?v=z72jtR_om98 Nelle Note multimedia. Published on Dec 16, 2015. The follow up to #Equality, Modern Educayshun delves into the potential dangers of our increasingly reactionary culture bred by social media and political correctness. Written and Directed by Neel Kolhatkar
Instagram & Twitter @neelkolhatkar https://youtu.be/z72jtR_om98
==========================
What Do Palestinians Think about the Holocaust? https://youtu.be/7TJzclHiQIY Have you ever wondered what the average Palestinian knows or thinks about the Holocaust? The answers provided in this video are shocking. https://www.youtube.com/watch?v=7TJzclHiQIY Palestinians: What do you know about the Holocaust? Corey Gil-Shuster. Published on Aug 31, 2014 Please donate to the project so I can travel further and more often: http://www.gofundme.com/Ask-Project Want to know what Israelis and Palestinians in the Middle East really think about the conflict? Ask a question and I will get answers. Want to contribute? Go to http://www.gofundme.com/Ask-Project People ask Israeli Jews questions. I go out and ask random people to answer. Canadian-Israeli filmmaker Cory Gil-Shuster set out last summer, during Operation Protective Edge, to find out what the Palestinians on the street have to say about the Holocaust. The answers from our Palestinians neighbors presented in the video below are very interesting, to put it mildly. This film is a must-watch and SHARE…    http://unitedwithisrael.org/watch-what-do-palestinians-say-about-the-holocaust
=======================
ONU HA SMESSO DI ESSERE IL TESTIMONE DEI DIRITTI UMANI, ECCO PERCHé, LO STERMINIO, IL GENOCIDIO, SONO DELLE LOGICHE DELLA GEOPOLITICA USA NATO LEGA ARABA! ECCO PERCHé, LA GUERRA MONDIALE PUò ESSERE SOLTANTO UN FATTO, UN EVENTO INEVITABILE, DA DECIDERE SOLTANTO SU SCALA TEMPORALE! http://unitedwithisrael.org/watch-its-so-easy-to-blame-israel/ Has anyone noticed that the Palestinians have never compromised on ANY issue, yet Israel is to blamed for literally EVERYTHING? This video is a bit funny but dead serious. Its message is extremely relevant and must be seen by all. WATCH: It’s So Easy to Blame Israel. https://www.youtube.com/watch?v=MhrJAZHHSIg Blame Israel! https://youtu.be/MhrJAZHHSIg thelandofisrael, Uploaded on Nov 1, 2011
TheLandofIsrael.com has done it again! In this new, entertaining approach to sticking up for the Jewish People, Ari & Jeremy put the blame where it belongs! UNESCO has accepted the Palestinian Authority (PA) as an official member. Pressure on Israel is mounting, fingers are pointing at the Jewish State, and the layers of the blame are those who should be our greatest allies. Wach this video to decide for yourself who's to blame in the Middle East conflict. Israelis and the Palestinians have been embroiled in negotiations for years. Some of Israel's most hard line leaders have made unprecedented sacrifices for peace, while throughout the entire process, the Arab leadership in Gaza, Judea & Samaria (the West Bank) and Jerusalem have never compromised on any issue. With regards to israel, The differences between Hamas, Fatah (PLO), Islamic Jihad and Hezbollah have become nuanced at best. Can any rational person blame Israel for the lack of peace when their so called "partner" in negotiation has never made even one concession or compromise?   
Secretary of State John Kerry just recently blamed Israel (again) for the lack of peace with the Palestinians. United with Israel is often bombarded with messages from people urging us to just “make peace” and “stop killing” the Palestinians. What nobody seems to realize is that the blame is being placed on the wrong side. Who is responsible for the lack of peace? Here comes the answer!
============================
NON è GIUSTO CHE, IO DEVO FARE MORIRE GLI ISRAELIANI, PER DISTRUGGERE LA LEGA ARABA E SALVARE IL GENERE UMANO! NO NON è GIUSTO! PRESTO VERRANNO A SGOZZARE ANCHE VOI! IO SONO SCANDALIZZATO DELLA COMPLICITà DI TUTTE LE NAZIONI CON IL PIù BRUTALE NAZISMO SHARIA DI ASSASSINI SERIALI MANIACI DELLA STORIA DEL GENERE UMANO!
http://unitedwithisrael.org/watch-palestinian-lies-kill/ WATCH: How Palestinian Lies Literally Kill. Palestinian lies are constantly spread, inciting the masses to violence and terrorism, and innocent civilians have died as a result. Incitement kills. Words kill. Lies kill.
The Palestinian “lie machine” is in full effect, urging Palestinian civilians to give up their lives so they can become martyrs. The lie that Israel is trying to change the status quo of the Temple Mount is still being spread. In fact, this particular lie has been spread since 1929! And yet, Israel has never attempted to damage or destroy the Al-Aqsa Mosque. It stands today as it has for centuries. What we see clearly is that Palestinian incitement and lies really do kill. Please help Israel and SHARE this video. Published on Dec 15, 2015
https://youtu.be/JAndoxXUNtI As Israeli civilians are being butchered by Palestinian terrorists, it's evident that Palestinian lies kill. The Biggest Palestinian lie is that Israel is trying to change the status-quo on the Temple Mount, while in fact Israel is determined to maintain the status-quo. Palestinian Lies Kill
Israel's Foreign Affairs Min. https://www.youtube.com/watch?v=JAndoxXUNtI
==============================
IL TERRORISMO ISLAMICO SHARIA è CONCESSO, PERMESSO, FINANZIATO, DIFFUSO, DALLA GALASSIA JIHADISTA TURCO SHARIA SAUDITA, IN TUTTO IL MONDO, MA, NON è MAI CONDANNATO, ALMENO IPOCRITAMENTE, FORMALMENTE, SOLTANTO, IN ISRAELE! IN ISRAELE OGNI TERRORISMO è LEGITTIMO! MA, SE LA SHARIA DELLA LEGA ARABA, NON FOSSE DIETRO, A TUTTO IL TERRORISMO MONDIALE? POI, IL TERRORISMO MONDIALE SECCHEREBBE SUBITO! IO FARò DEL MALE A TUTTE LE NAZIONI DEL MONDO PER QUESTO MOTIVO! Defense Minister Moshe Ya’alon responded to US Secretary of State John Kerry’s accusations that Israel is responsible for stalled peace talks, charging that Kerry’s plans for Israel would endanger its security and were impracticable. In an interview with the The New Yorker magazine this month, US Secretary of State John Kerry expressed frustration with the stalled Israeli-Palestinian peace process and placed the blame on Israel. “We know exactly what we are doing,” Ya’alon told Israel’s IDF Radio on Tuesday. “I will say this clearly: we do not want to rule over them [the Palestinians] and it is good that they have political independence and that they vote for their own parliament. Between this and [Israel] leaving Judea and Samaria – then what? It [the Palestinian entity] will be vital – financially, with infrastructure and even security? If we[the IDF] would not be operating [against Palestinian terrorism] in Jenin and Shechem, Abu Mazen [Palestinian Authority head Mahmoud Abbas] would cease do to so as well.” “It’s no secret we don’t agree [with the Americans] on everything,” he added. “If we would have implemented Kerry’s plans for security, which he passed on to us over a year ago – then there would be mortar shells falling on Ben Gurion Airport today.” Minister of Internal Security Gilad Erdan blasted Kerry for his lack criticism of the Palestinians for their refusal to negotiate and their terrorism. “I deeply regret Kerry’s remarks,” he stated. “I will not begin to ask similar questions about other conflicts occurring across the globe. I think that Kerry would have done better if, instead of making those statements, he put pressure on the side that actually refuses to enter a diplomatic process.” By: Max Gelber, United with Israel
==========================
LE NAZIONI DEL MONDO NON ASCOLTANO LA DISPERAZIONE DEI MARTIRI CRISTIANI ED ARRIVERà IL GIORNO, CHE IO NON ASCOLTERò PIù LA DISPERAZIONE DEL MONDO! Kenya: non solo Garissa. Sintesi: il Kenya sale nella nostra WWList a causa di una forte islamizzazione di certe aree del paese e di conseguenti tensioni derivanti da frange radicali. L'attentato di Garissa di aprile è solo il più eclatante, ma si susseguono da tempo aggressioni, minacce e discriminazioni a danno dei cristiani locali. Il pastore Abramo ci accoglie sorridente: "Siamo felici di ricevervi. Grazie per essere venuti da molto lontano per incoraggiarci”. La sua comunità è una delle tante che la nostra missione aiuta in Kenya, paese profondamente cristiano, ma che in alcune regioni sta vivendo fortissime tensioni per un'islamizzazione crescente e l'arrivo di frange estremiste che seminano il terrore. In Italia si parlò molto della strage dell'università di Garissa, dove ad aprile di quest'anno i terroristi islamici di Al-Shabaab fecero irruzione separando gli studenti cristiani dai musulmani e assassinando brutalmente 143 di loro (più alcune guardie e decine di feriti). Quell'università deve ancora riaprire, il trauma di quell'evento ha avuto profonde ripercussioni nelle famiglie delle vittime, nei sopravvissuti, nello staff dell'università e nell'intera comunità cristiana di Garissa. Confidano e lavorano affinché a breve possa riaprire. Il pastore Abramo guida una chiesa di almeno 100 membri in un'area fortemente islamizzata e dove la tensione è palpabile: "Non molto tempo fa, ci stavamo riposando dopo una riunione di preghiera tenutasi nel nostro locale quando fecero irruzione 2 uomini armati, gridando Allah è grande. Era notte e ci sorpresero, mi alzai di scatto, sentii le esplosioni e una forte spinta e fitta al petto: caddi tra le sedie rovinosamente e capii che mi avevano sparato”, racconta il pastore. In quell'attentato avvenuto ben prima di quello dell'università di Garissa, persero la vita due membri di chiesa presenti, mentre la pallottola che colpì al petto il pastore passò a un paio di centimetri dal cuore per uscire da dietro la spalla. "Quando riaprii gli occhi, non c'erano più. Pensavo di essere morto, ma il dolore mi ricordò immediatamente che ero vivo. Mi guardai attorno e vidi la confusione e i corpi dei miei fratelli a terra. Poi arrivarono gli aiuti”. Garissa non è un caso isolato, è solo uno dei più eclatanti di queste zone del Kenya. Si registra infatti un aumento di aggressioni, minacce, discriminazioni a danno delle comunità cristiane in particolare in aree come quelle al confine con la Somalia. Di fatto il pastore Abramo e i leader delle altre chiese della zona, da tempo non possono tenere incontri serali (di preghiera, di studio o altro) per ordine delle autorità. Iniziano a sperimentarsi ostacoli nell'apertura di nuove chiese in alcune specifiche aree fortemente islamizzate, per via del fatto che le autorità preferiscono "non alimentare tensioni”: ebbene una chiesa in queste aree evidentemente è considerata fonte di tensioni. E' per questa ragione che il Kenya sta guadagnando posizioni nella nostra WWList.
=========================
ISraele ] MA, DOVE LONTANO TU CREDI DI POTER ARRIVARE? tra la kabbalah esoterica, il talmud satanico: il sistema massonico SpA bancario, e la stella di rothschild sulla bandiera? TU SEI GIà ALL'INFERNO!
==========================
ma, la aggressione letale contro la RUSSIA? è soltanto, la storia della morte [ NATO ], che cerca a sua occasione! Russia, Medvedev: con abbattimento Su-24 Turchia ha dato motivo per scoppio guerra ] e gli islamici non giudicano negativamente un evento di guerra mondiale, anzi, perché nella storia gli islamici hanno sempre giocato d'azzardo! e grazie a tutti i genocidi che hanno fatto? dobbiamo dire che gli è sempre andata bene! [ 09.12.2015( Con l'abbattimento dell'aereo russo Su-24 Ankara ha creato un motivo per far scoppiare una guerra, ma le autorità russe non hanno risposto simmetricamente, ha dichiarato il primo ministro Dmitry Medvedev rispondendo alle domande dei giornalisti dei canali televisivi russi nel programma tradizionale "Conversazione con il primo ministro." "Nel 20° secolo come agivano solitamente i Paesi a casi simili? Iniziavano una guerra," — ha detto Medvedev. Medvedev ha sottolineato che Mosca non intende avviare azioni militari di risposta, tuttavia vuole dimostrare alla Turchia la durezza della sua posizione. Medvedev: giusto aumento spese difesa, senza buon esercito Stato russo non esisterebbe
Medvedev accusa Turchia: difende ISIS
Putin sull'abbattimento Su-24: "Perchè lo hanno fatto? Lo sa solo Allah"
Lavrov su abbattimento Su-24: qualcuno vorrebbe far saltare i negoziati di pace su Siria: http://it.sputniknews.com/politica/20151209/1691011/Siria-Aviazione.html#ixzz3ubzMMYT7









questa spirale DI ODIO deve cessare, con le buone o con le cattive? PRESTO: cesserà! ma, IO SO COME FARLA CESSARE CON LE BUONE!
my holy JHWH.. all peoples, that: are slaves of: Rothschild the Salafi, hope from me, that I can do for them: something special: do free are the prisoners!
but, I am only, a metaphysician: rational: universal politician of the Kingdom of God... what, more of this computer keyboard, you might expect from my faith?
mon JHWH Sainte... tous les peuples, qui  sont esclaves de  Rothschild le Salafi, espère de moi, que je peux faire pour eux  quelque chose de spécial  faire libres sont les prisonniers!
mais, je suis seulement, un métaphysicien  rationnel  politicien universelle du Royaume de Dieu... quoi, de plus de ce clavier d'ordinateur, vous vous en doutez de ma foi?
my holy JHWH.. tutti i popoli schiavi di Rothschild il salafita, sperano da me, che, io posso fare: per loro: qualcosa di speciale: liberare i prigionieri!
ma, io sono soltanto, un metafisico: razionale: politico universale del Regno di Dio... cosa, di più di questa tastiera del computer, si potrebbe pretendere dalla mia fede?
mi santo JHWH... todos los pueblos, que: son esclavos de: Rothschild los salafistas, espero de mí, que puedo hacer por ellos: algo especial: hacer los prisioneros son gratis!
Pero, yo sólo soy un metafísico: racional: político universal del Reino de Dios... ¿Qué más de este teclado de computadora, podría esperar de mi fe?
===========================
open Letter a Niky Vendola [ concittadino ] io sono orgoglioso, che tu rappresenti come politico anche la mia Città di Bari, e sono orgoglioso che tu non sei mai andato in giro a fare cose riprovevoli come camminare con tacchi a spillo, e calze a rete! Tuttavia, ad esempio del Filosofo Ateo Bnedetto Croce: io ti invito a difendere la civiltà cristiana: e tutti i nostri preziosi valori democratici: ti invito ad alzare forte la tua voce: contro: tutta la shariah: della LEGA ARABA, che, mette a morte così tanti gay e così tanti, cristiani martiri innocenti! Contro l'Onu: che, ha tradito i suoi diritti uman:i solenni universali fondamentali: del 1948, per essere diventato lo sponsor del più bieco naziso della Storia.. tutto ciò premesso! Vedi tu come dare un freno a questa perniciosa, ideologia GENDER: che non ha niente in comune con i diritti civili: che, giustamente ai gay devono essere riconosciuti, (anche se, come tu sai bene il Matrimonio è soltanto un diritto naturale)... Infatti, io non ho mai sentito: nessun padre e nessuna madre in tutto il mondo: che: loro hanno detto: "speriamo che, mi possa nascere un bel figlio gay!" oppure: "Signore Dio fammi il dono, benedicimi attraverso, un figlio Gay Gender!" PERTANTO, DIMOSTRATE UN SENSO DI RESPONSABILITà VERSO LE FUTURE GENERAZIONI O LA DILAGANTE CORRUZIONE DEI COSTUMI: FRANNO COLLASSARE LA NOSTRA SOCIETà: IN UNA GUERRA CIVILE: IN UNA NUOVA ERA BARBARICA: DAI RISVOLTI INIMMAGGINABILI! CIAO!: DIO TI BENEDICA
=========================
BRUXELLES, 12 DIC - Il procuratore Usa David Schwendiman é stato designato dall'Ue per riprendere le indagini sull'uccisione di prigionieri serbi e il traffico di organi umani in cui sarebbero stati implicati a fine anni '90 alcuni capi della guerriglia albanese kosovara dell'Uck, inclusi leader politici di spicco dell'odierno Kosovo. Schwendiman subentra a un altro americano, Clint Williamson, che nei mesi scorsi aveva incriminato 'solo' una decina di persone su centinaia di casi sospetti.

Europee, Crosetto (FdI-AN): Renzi, Grillo e Berlusconi non vogliono cambiare Ue, tre predicatori interessati solo a se stessi
lunedì 28 aprile 2014. «Grillo chiede voti in Europa per andare da Napolitano e chiedere il mandato a governare l'Italia, Renzi per poter continuare a governare, Berlusconi per poter sopravvivere politicamente ed appoggiare Renzi di nascosto. Nessuno dei tre e' interessato veramente a cambiare ciò che l'Unione Europea ci sta imponendo. Anzi. Renzi e Berlusconi faranno i camerieri di Merkel e Schultz, ovvero di due tedeschi. Grillo farà il cameriere di chi l'ha inventato tramite Casaleggio e ci dirà, dopo le elezioni, con un finto referendum tra finti iscritti cosa faranno i suoi soldatini nel Parlamento europeo. Tre predicatori interessati solo a se stessi ed al proprio ego.
Forse sarebbe opportuno che i milioni di persone che si accingono a non votare ci ripensassero e provassero veramente ad individuare non partiti ma persone serie. Ci sono le preferenze e nessuno dei tre e' candidato». E' quanto dichiara il coordinatore nazionale di Fratelli d'Italia-Alleanza Nazionale, Guido Crosetto. ==================
=============================

questo è UNO SGUARDO AL PASSATO (MIEI ARTICOLI DEL 2003) PER CAPIRE IL PRESENTE, PER "VEDERE" IL FUTURO.. COME LA LEGA ARABA SHARIAH HA PIANIFICATO DA DISTRUZIONE DEL genere umano... ORMAI, NOI SIAMO ALLA MINACCIA ISLAMICA GLOBALE, funzionale alla ascesa del Talmud: sistema massonico, Spa Fmi, la usurocrazia Rothschild che è il Nwo: il trionfo del satanismo] http://web.tiscali.it/martiri L'Unione musulmani d'Italia: via il crocefisso dagli edifici pubblici. Non s'è fatta attendere la reazione dei musulmani all'appello lanciato domenica dal Papa per il crocifisso nelle scuole. Ieri infatti, l'"Unione musulmani d'Italia", uno dei movimenti più radicali, ha chiesto che siano tolti dagli edifici pubblici la "raffigurazione del cosiddetto crocifisso e delle madonnine".
Corriere della Sera, 19 settembre 2002. La Moratti: il crocifisso tornerà nelle aule: Il ministro: ha un valore storico universale.
I leghisti: esponiamolo in tutti i luoghi pubblici
 ROMA - Il crocifisso tornerà nelle aule da dove, un po' alla volta, è sparito.
 L'annuncio, che segue di qualche giorno l'appello del Papa, è stato fatto dal ministro Moratti.
"Il crocifisso - ha detto - rappresenta un simbolo della civiltà cristiana, della sua radice storica e del suo valore universale, che sono elementi essenziali del patrimonio storico e culturale del nostro Paese". La notizia ha sollevato critiche ed entusiasmi.
 La Lega Nord si è subito detta favorevole all'affissione della croce sulle pareti di tutti i luoghi pubblici.
E ha rilanciato una sua proposta di legge ad hoc  sottoscritta da novanta deputati del centrodestra e anche da quattro esponenti della Margherita, suscitando la preoccupazione delle comunità ebraiche. Nessuna polemica, invece, ma una condivisione "piena e totale" da parte del ministro per l'intervento del capo dello Stato alla cerimonia di inaugurazione dell'anno scolastico.
 Viale Trastevere ha risposto con un secco comunicato a chi ha interpretato il discorso di Ciampi come una critica alle riforme del ministro. La Moratti si è impegnata a far rispettare la legge ricordando, con il sostegno di una sentenza del Consiglio di Stato, che l'affissione del crocifisso non viola assolutamente la Costituzione. "Sono personalmente e profondamente convinta - ha risposto ad un'interrogazione parlamentare di Luca Volontè, capogruppo Udc alla Camera, nella quale si chiedevano spiegazioni sulle regole dell'esposizione del simbolo cristiano in luoghi pubblici - che le considerazioni del Consiglio di Stato siano del tutto condivisibili e mi pare doveroso assicurare che il crocifisso venga esposto nelle aule scolastiche a testimonianza della profonda radice cristiana del nostro Paese e di tutta l'Europa".
 Il Consiglio di Stato, con una sentenza del 1988, ha sancito che la norma sull'esposizione del crocifisso nei luoghi pubblici è tuttora in vigore e va applicata, essendo una legge dello Stato. Il ministro ha annunciato che la materia sarà presto disciplinata "in maniera chiara e certa".
IL CROCIFISSO "I crocifissi in un numero elevato di scuole sono stati defissi spesso per cause contingenti e in molti casi non sono stati più riappesi - ha ricordato Giorgio Rembado, presidente dell'Associazione nazionale presidi (Anp) -. Si tratta di una situazione di fatto quasi mai derivata da una presa di posizione della scuola, ma che contrasta con la norma concordataria che prevede l'affissione.
 Lo stesso è accaduto per la foto del presidente della Repubblica".
Il Regio Decreto del 1928 che imponeva agli enti locali di fornire agli istituti il simbolo della cristianità e una legge successiva che stabiliva l'obbligatorietà dell'affissione della foto del Presidente, stampata dal Poligrafico dello Stato, sono andati in desuetudine negli ultimi decenni.
 Il problema è esploso quando anche le scuole sono state coinvolte nelle proteste in nome della parità di tutti i cittadini, cattolici, atei o di altre confessioni, di fronte alla legge.
 LE REAZIONI L'annuncio del ministro ha ridato fiato alle polemiche. L'Unione musulmani d'Italia, che da poco aveva rinnovato la richiesta di allontanare il crocifisso dagli edifici pubblici, reagisce duramente. "Stiamo prendendo provvedimenti - ha dichiarato il capo dell'Unione, Abdel Smith - ricorreremo ai tribunali e non escludiamo di portare il caso alla corte per i diritti umani di Strasburgo". Gli ebrei italiani hanno espresso preoccupazione per la proposta della Lega Nord.
"Avvertiamo il pericolo - dicono dalle comunità ebraiche - che questo provvedimento, se approvato, possa aprire la strada ad uno scontro di civiltà".
"Sul crocifisso nelle aule, il ministro Moratti offende laici e cattolici insieme, umiliando le intelligenze", ha affermato Mauro Romanelli, responsabile scuola dei Verdi. L'iniziativa è invece piaciuta a Baget Bozzo.
Il prete politologo ha affermato che il ministro difende il crocifisso non solo come simbolo di una confessione ma della civiltà dell'Occidente".
"La Moratti - ha osserva Riccardo Pedrizzi, responsabile di An per le politiche della famiglia - ha fatto chiarezza, sgombrando il campo dagli equivoci una volta per tutte e assumendosi un impegno ben preciso".
IL MINISTRO "Condivido pienamente e totalmente le parole del presidente Ciampi - ha detto il ministro Moratti - e sono felice che il presidente Ciampi abbia indicato che le risorse da destinare all'istruzione sono centrali nell'attività di governo".
E' la secca replica di Viale Trastevere agli esponenti del centrosinistra che hanno letto nel discorso del Capo dello Stato una critica all'operato del ministro. Giulio Benedetti
Le disposizioni che consentono l'esposizione del crocifisso negli uffici pubblici risalgono a due regi decreti del 1924 e del 1928. Né i Patti Lateranensi, né il nuovo Concordato tra la Repubblica Italiana e la Santa Sede contemplano in alcun modo la materia.
LE NORME
Il Consiglio di Stato
Le norme vigenti, secondo un recente parere del Consiglio di Stato, non costituiscono "motivo di costrizione della libertà individuale a manifestare le proprie convinzioni religiose". Il crocifisso, infatti, "è da considerare un valore universale"
===================
questo è UNO SGUARDO AL PASSATO (MIEI ARTICOLI DEL 2003) PER CAPIRE IL PRESENTE, PER "VEDERE" IL FUTURO.. COME LA LEGA ARABA SHARIAH HA PIANIFICATO DA DISTRUZIONE DEL genere umano... ORMAI, NOI SIAMO ALLA MINACCIA ISLAMICA GLOBALE, funzionale alla ascesa del Talmud: sistema massonico, Spa Fmi, la usurocrazia Rothschild che è il Nwo: il trionfo del satanismo] http://web.tiscali.it/martiri/magrebino.htm Pinella Molina, che, nel numero di febbraio, ha descritto con competenza e partecipazione alcuni aspetti della letteratura maghrebina, ci ha fatto avere questa coinvolgente testimonianza proveniente da Algeri.
L'autrice, un'insegnante e scrittrice algerina, è venuta a Genova nel '96 per partecipare ad un Convegno sulla letteratura dei paesi mediterranei, proprio su invito della Molina, che aveva avuto modo di apprezzare una sua raccolta di racconti pubblicata in Francia.
È nata subito una viva simpatia, scaturita anche dalla gioiosa gratitudine di Rabia per l'opportunità che le era stata offerta di rompere l'isolamento e incontrare altri scrittori e alimentata poi da una ricca corrispondenza, tanto più preziosa quanto maggiori sono gli ostacoli da superare. La mia vita in sospeso, Rabia Abdessemed http://web.tiscali.it/martiri/magrebino.htm
===============
I diversi livelli del dialogo islamo-cristiano
http://web.tiscali.it/martiri/AFRICA.HTM
Speciale, dal n. 3/1998 di AFRICA. L'ISLAM SUBSAHARIANO di Joseph Stamer
PISAI - Pontificio Istituto di Studi Arabi e d'Islamistica
 L'Africa subsahariana sta attraversando una crisi profonda di identità culturale e sociale. In questo contesto la religione islamica sta moltiplicando gli sforzi per espandersi e radicarsi, assumendo forme alquanto variegate.
 In tale situazione è ancora possibile e come l'incontro e il dialogo tra cristiani e musulmani?
1) Islam e cristianesimo a confronto nel cuore dell'Africa
2) Risveglio delle comunità musulmane
3) I diversi livelli del dialogo islamo-cristiano
Islam e cristianesimo a confronto nel cuore dell'Africa http://web.tiscali.it/martiri/AFRICA.HTM
====================
http://web.tiscali.it/martiri Il problema. Esiste un problema Islam?
"Uccideteli ovunque li incontriate" (Corano, Sura II, della giovenca) Tutti ripetiamo che l'occidente non ha alcun problema con l'Islam. Ma "1.400 anni di storia dimostrano il contrario", ha osservato Samuel Huntington in "The Clash of Civilizations".
Bernard Lewis scrive: "Per quasi mille anni, dal primo sbarco moresco in Spagna, al secondo assedio turco di Vienna, l'Europa è stata sotto la costante minaccia dell'Islam".
Quella musulmana è "l'unica civiltà" aggiunge Huntington "ad aver messo in serio pericolo, e per ben due volte, la sopravvivenza dell'Occidente".
http://web.tiscali.it/martiri
IL PERICOLO MORTALE: a) per chi è credente in una religione diversa dall'Islam:
Perché se l'Islam riuscisse a imporsi la libertà religiosa sarebbe in serio pericolo. Non esiste un solo paese a maggioranza mussulmana in cui sia data vera libertà ai credenti in altre fedi.
b) per tutti coloro che, anche atei, credono nella libertà:
Esiste un problema Islam, se esiste un problema di salvaguardia della democrazia, della tolleranza, del pluralismo, della libertà di pensiero, di coscienza e di parola. Infatti l'Islam, almeno la sua versione oggi vincente, quella risvegliata dall'integralismo sciita iraniano e ingrassata per anni dai petrodollari sauditi, non ammette alcuna distinzione tra religione e vita civile e politica. Il suo obbiettivo è l'islamizzazione della società in tutto il mondo.
Errori da evitare
Confondere la causa palestinese (intesa come giusto diritto a una patria palestinese) con la causa islamico-fondamentalista.
Infatti:
 - molti palestinesi sono cristiani, anche se la maggior parte di loro, purtroppo, è emigrata (è stata messa nelle condizioni di dover emigrare), peggiorando così la complessiva capacità di dialogo e di realismo del restante popolo palestinese;
 - i gruppi del fondamentalismo islamico fanno esattamente il contrario dell'interesse del popolo palestinese, legittimando la reazione israeliana in quanto ha di più oppressivo; è colpa loro se è naufragata la possibilità di un ragionevole compromesso, è colpa della loro mentalità bellicosa e incapace di dialogo e di realismo.
c) Confondere l'Islam con il Terzo Mondo, con il mondo povero, il Sud.
E' totalmente falso! La civiltà islamica ha cercato di diventare la potenza egemone a livello planetario, espandendosi in Africa, Asia ed Europa. Ha cercato. Ma non c'è riuscita. E non a caso.
Comunque non è Sud, ma è un Nord, un tentato Nord, un Nord abortito.
 La sua è una vocazione universalistica, imperialistica, dominatrice. Non potrà fermarsi finché non avrà conquistato il mondo.
 Altro che povera gente! Hanno fatto venti milioni di schiavi africani, compresi donne e bambini.
E ancora oggi piccoli schiavi vengono importati in Arabia dal Sudan.
Altro che povera gente!
Dire che per l'Islam Dio è amore
Per l'Islam Allah non ama l'uomo. E l'Islam non è una "religione di pace". Per lo meno finora non lo è stata. E non lo diventerà se continueremo a far finta che vada tutto bene.
Dire che per l'Islam Dio è Padre
E' una bestemmia per l'Islam: Dio è lontano. Abissalmente lontano. La sua volontà è totalmente sconosciuta all'uomo, ed è qualcosa di volubile e capriccioso. L'uomo deve aspettarsi di tutto da Allah, solo così la sua sottomissione, il suo islam è totale.
Allah non è legato ad alcuna logica umanamente comprensibile.
Non per nulla non esiste una filosofia islamica compatibile con la fede islamica.
Credere che l'Islam sia "di sinistra"?
E' vero piuttosto che Hitler ebbe sempre una grande simpatia per il mondo arabo-mussulmano, una simpatia che viene tuttora ricambiata. Andare a vedere per credere certi siti islamici, dove si prende per vero il Protocollo dei Sette Savi di Sion, o dove si nega la realtà dell'Olocausto ebraico,
presentato, come nella migliore tradizione nazista, come invenzione della propaganda giudaico-massonica.
E più in generale l'Islam è la negazione di alcuni fondamentali valori della sinistra occidentale.
Si pensi alla parità tra i sessi, radicalmente negata dall'Islam, maschilista e poligamico. Si pensi alla rigida disciplina che la legge coranica pretende imporre alla società tutta, anche nel privato: agli antipodi del libertarismo caotico-anarchico tipico della "mentalità di sinistra". Basta vino, basta birra, basta prosciutto, basta salame, basta cani e gatti in casa, basta giochi, basta sport e passioni sportive, basta cinema, basta discoteche, basta internet: vi basta?Qualcuno lo potrebbe per favore spiegare ai Fo, ai Santoro, ai nostrani innamorati della civiltà islamica?
Credere che il fattore spirituale non conti niente.
Molti, e non solo a sinistra, pensano che conti solo l'economia e che i mussulmani finiranno ben presto col dimenticare le loro radici e il loro integralismo, assimilandosi ai valori del laico e secolarizzato Occidente.
Basta guardarsi intorno: non solo il fenomeno del fondamentalismo islamico nei paesi occidentali è in vertiginoso aumento, in termini numerici e di arroganza, ma esso coinvolge ormai anche molti neoconvertiti, che si rivelano utilissimi nelle strutture del terrorismo internazionale, in quanto in genere sono i più "arrabbiati" e al contempo i meno sospettabili.
La sinistra farebbe bene a ricordare che siamo nel Terzo Millennio, e di acqua sotto i ponti ne è passata dai tempi del buon "socialismo del nonno": sveglia! O il risveglio sarà gelido soprattutto per voi.
Non siamo nell'Ottocento.
Liberarsi delle cianfrusaglie ottocentesche, please!
Ficcatevi in testa che le idee contano, eccome se contano, ben più della solita minestra riscaldata della "struttura economica".
Credere che l'Islam sia rimasto più indietro solo perché "più giovane"
Il Cristianesimo, dicono alcuni, ha accettato i valori della democrazia e della tolleranza avendo avuto "più tempo per riflettere", l'Islam è ancora giovane (ha solo 14 secoli!), diamogli tempo per maturare, non siamo impazienti!
Si evolverà, maturerà, come è maturato il Cristianesimo?
a) Il Cristianesimo nasce tollerante: Cristo si lascia uccidere. Centinaia di migliaia di cristiani si lasciano uccidere, per testimoniarLo (sono i martiri). Solo in seguito, e per un periodo limitato, si avvale dell'appoggio statale, mai pretendendo di sostituirsi allo stato, con cui è anzi spesso in dialettica.
b) l'Islam invece nasce intollerante: Maometto fa la guerra, ammazza e dice di ammazzare i nemici della fede. Nasce intollerante e intollerante resta senza soluzione di continuità, con qualche sporadica attenuazione (nella Spagna mozarabica, ad esempio). Anzi gli ultimi decenni vedono non una diminuzione, ma una accentuazione del fondamentalismo intollerante e sanguinario.
c) Potrà l'Islam veder prevalere al suo interno una interpretazione tollerante della lettera del Corano? E' da auspicare. Ma è un risultato che richiederà una pressione forte e decisa da parte del mondo libero. L'accondiscendenza ha sempre giovato alle tirannidi: solo la denuncia forte e chiara le ha costrette alla apertura.
Credere che l'Islam sia una civiltà amante della cultura e del sapere.
Ricordiamo questo episodio: «l'emiro Amr a chi gli chiedeva che cosa fare delle migliaia di libri della Biblioteca dopo aver conquistato Alessandria d'Egitto, disse: "Se contengono menzogne vanno distrutti; se contengono verità esse sono già scritte nel Corano e dunque vanno distrutti"».
L'Islam, nel suo insieme, non ha accettato la modernità, dunque la scienza, la ragione critica, la curiosità per il nuovo e per il diverso: per questo è rimasto arretrato anche sul piano tecnologico, perdendo la superiorità che aveva raggiunto sull'Europa in alcuni momenti della sua storia.
Comunque i musulmani sono un miliardo, bisogna pur conviverci...
E i non musulmani quanti sono? Più del triplo. E hanno il sacrosanto diritto di chiedere che la loro libertà e il loro diritto a vivere in pace sia salvaguardato.
Inoltre sono gli stessi mussulmani moderati a chiedere che ci sia una pressione che costringa il fondamentalismo islamico a piegarsi alla tolleranza e al rispetto dei diritti umani: ci sono dei Sacharov islamici, che come i grandi dissidenti sovietici, hanno il coraggio di denunciare gli aspetti tirannici dei loro sistemi. Il loro peggior nemico non è l'Occidente libero, ma l'inerzia accomodante degli struzzi opportunisti, che, oggi come ieri, antepongono il loro quieto vivere alla difesa della verità e della giustizia.
per capire meglio:
- islam e democrazia
- Islam e democrazia: un legame decisamente difficile
- Fukuyama, uno dei massimi intellettuali del mondo, dice la sua sulla compatibilità dell'Islam con la democrazia
- islam e violenza
- la violenza islamica: il caso del Sudan (due milioni di vittime del progetto fondamentalista)
- la violenza contro le donne: il caso Afganistan (art. di M.G.Maglie)
- abusi e brutalità bestiale in Egitto contro donne cristiane (13/07/02)
- islam e falsificazioni storiche
- falsità sul carattere islamico di Gerusalemme
- Islam vittima? Un articolo di A.Socci http://web.tiscali.it/martiri/Il%20problema.htm
quali soluzioni, allora? http://web.tiscali.it/martiri
====================
http://corrieredelmezzogiorno.corriere.it/lecce/cronaca/14_dicembre_12/raccolta-fondi-ospedali-no-dell-asl-ma-polemica-7883f33c-81df-11e4-9d99-f3ad2ea009e5.shtml SE IL FATO FOSSE VERO, SAREBBE UN CRIMINE CONTRO IL GENERE UMANO.. ALLORA SIA LA ASL A DARE LEI LE OFFERTE PER I BISOGNOSI! [ natale e solidarieta' Raccolta di fondi negli ospedali No dell'Asl ma è polemica Don Gianni Mattia, il cappellano del «Fazzi», accusa: «Io disubbidirò» L'azienda replica: «Non esiste alcuna documentazione scritta» di Antonio Della Rocca shadow LECCE - L'Asl vieta alle associazioni di volontariato di raccogliere offerte in denaro nelle strutture sanitarie leccesi. Una regola che fa insorgere il cappellano dell'ospedale «Vito Fazzi», don Gianni Mattia, a capo della Onlus «Cuore e mani aperte verso chi soffre», tra i sodalizi più attivi in progetti a sostegno dei pazienti e dei loro famigliari che vive proprio di oblazioni. Ad indispettire il sacerdote è stata una telefonata del direttore medico del «Fazzi», Giampiero Frassanito, che gli ha intimato di stoppare ogni iniziativa di raccolta fondi. «Me lo ha imposto dicendomi che si tratta di una decisione del direttore generale Valdo Mellone e senza consegnarmi uno straccio di documento, ma io disubbidirò», annuncia il cappellano. Ogni anno l'associazione che fa capo a don Gianni Mattia, con iniziative come la vendita delle uova di Pasqua o dei dolci natalizi portate in ospedale, raccoglie offerte per circa 40mila euro.] natale e solidarieta'
Raccolta di fondi negli ospedali, No dell'Asl ma è polemica
Don Gianni Mattia, il cappellano del «Fazzi», accusa: «Io disubbidirò». L'azienda replica: «Non esiste alcuna documentazione scritta» [[ ED è QUESTA CIRCOSTANZA INTIMIDATORIA, CHE RAPPRESENTA IL REATO PIù GRAVE! SE LE ACCUSE DAL TABULATO TELEFONICO POSSONO ESSERE INTERCETTATE, POI, I COLPEVOLI DEVONO ESSERE LICENZIATI! ] di Antonio Della Rocca
=========================================
UNIVERSITà ISLAMICA IL NUOVO CAMPUS ACCANTO A ECOTEKNE.. O MOSCHEE? TUTTO DEVE ESSERE FERMATO, SOSPESO, ALMENO FINCHé, LA LEGA ARABA NON CRIMINALIZZA IL NAZISMO DELLA SHARIAH!
 [Esplora il significato del termine: L'Università islamica ad Ecotekne Khaled: «La parola al sindaco» Paladini, presidente di Confime: «Pronto l'accordo per un terreno»E a Perrone: «Attendo di incontrarlo, resto a Lecce per qualche giorno» di Antonio Della Rocca shadow LECCE - Giampiero Khaled Paladini, presidente della Confederazione delle imprese mediterranee, l'organismo che intende creare a Lecce l'Università islamica, annuncia di avere definito l'accordo per l'acquisto di un terreno vicino a Ecotekne per la costruzione del campus universitario.[..] A rimarcare la volontà della Confime di istituire a Lecce l'Università islamica, malgrado il fallimento delle trattative con la Red srl per l'acquisto dell'ex Deposito tabacchi di via Dalmazio Birago, da tempo indicato come sede ideale delle Facoltà, è lo stesso Paladini, giunto a Lecce per incontrare il sindaco Paolo Perrone, con il quale intende discutere proprio del progetto.] L'Università islamica ad Ecotekne. Khaled: «La parola al sindaco»
Paladini, presidente di Confime: «Pronto l'accordo per un terreno» E a Perrone: «Attendo di incontrarlo, resto a Lecce per qualche giorno»
di Antonio Della Rocca http://corrieredelmezzogiorno.corriere.it/lecce/politica/14_dicembre_12/universita-islamica-ad-ecotekne-khaled-la-parola-sindaco-92192126-81e1-11e4-9d99-f3ad2ea009e5.shtml
====================
questo è UNO SGUARDO AL PASSATO (MIEI ARTICOLI DEL 2003) PER CAPIRE IL PRESENTE, PER "VEDERE" IL FUTURO.. COME LA LEGA ARABA SHARIAH HA PIANIFICATO DA DISTRUZIONE DEL genere umano... ORMAI, NOI SIAMO ALLA MINACCIA ISLAMICA GLOBALE, funzionale alla ascesa del Talmud: sistema massonico, Spa Fmi, la usurocrazia Rothschild che è il Nwo: il trionfo del satanismo] Il seguente articolo non ci trova d'accordo in ogni suo dettaglio, ma lo troviamo interessante.
Lo trascriviamo interamente, con la sola aggiunta dei titoli minori.
http://web.tiscali.it/martiri Islam e democrazia. "Tutti gli Stati musulmani sono senza democrazia" di Yosef Tiles è un fatto!
"Ci sono oggi al mondo più di venti Stati in cui i musulmani superano l'85% della popolazione. Ci sono altri venti Stati in cui i musulmani superano il 50% della popolazione; questi Stati si trovano in tre continenti e vanno dalla Nigeria all'Indonesia, dalla Bosnia alla Cecenia, e non hanno un denominatore geografico comune, non hanno un comune denominatore etnico o linguistico. L'unica cosa che li accomuna e' che in nessuno di questi Stati esiste una democrazia: alcuni di questi sono governati da giunte militari, altri da sultani, alcuni hanno cercato di darsi una parvenza democratica, ma in realtà sono controllati con il pugno di ferro da oligarchie militari e/o religiose e/o ex-comuniste. Dando un'occhiata all'atlante, notiamo che c'e' un rapporto diretto tra la percentuale dei musulmani e la loro vicinanza al centro religioso dell'Islam, cioè la penisola arabica, alla loro repulsione verso la democrazia.
L'Homo Sapiens può desumere che c'e'un legame diretto tra Islam e dittatura.
MA GLI USA MINIMIZZANO
Si puo' essere indotti a pensare che la religione di Maometto crei una civiltà o una cultura impregnata di anticorpi contro la democrazia, ma quello che si può desumere così facilmente non va d'accordo con il politically correct e con i bisogni della coalizione capeggiata dagli Usa.
Le ragioni politiche sono ovvie: gli Stati Uniti prediligono le società democratiche, ma quando i loro interessi gli chiedono d'appoggiare dei regimi dittatoriali e terroristici, la preferenza per le democrazie viene dopo le necessità più urgenti.
Secondo gli americani non è mai il momento giusto di esprimere un giudizio sul regime in Arabia Saudita e la cultura wahabita; o sul regime iraniano e il suo legame con il terrorismo sciita; o sul legame tra la cultura islamica e il regime assassino dell'Iraq.
Gli americani preferiscono parlare dell'Islam pietoso e pacifista come del vero Islam.
... gli intellettuali occidentali pure
TUTTA COLPA DELLE INGIUSTIZIE SUBITE? Queste impostazioni non coinvolgono gli intellettuali del mondo occidentale. Ciononostante tanti di loro tendono a spiegare il fenomeno del terrorismo islamico come se derivasse da ingiustizie subite. L'importante per loro è non dire la verità: la religione islamica, come viene interpretata dalla grande maggioranza dei musulmani, e' quella che detta le regole e i rapporti dentro alle loro società ed e' quella che genera la dittatura, il fondamentalismo, il fanatismo e il terrorismo.
La gente politically correct cerca di dare le colpe al colonialismo occidentale, alle umiliazioni subite dai musulmani da parte del mondo occidentale, alla povertà del Terzo Mondo e alla globalizzazione.
e ALLORA PERCHÉ L'INDIA STA MEGLIO DEL PAKISTAN, SE HANNO LA STESSA RADICE COLONIALE?
Nessuna di queste spiegazioni resiste ad un semplice esame basato sul confronto tra una società musulmana e una società diversa, che hanno storie simili ma presente diverso.
L'esempio più lampante è il confronto tra l'India e il Pakistan. Entrambi sono stati dominati dal colonialismo inglese per più di 200 anni.
Solo nel 1949 sono stati divisi in due Stati diversi su base religiosa.
Entrambi sono Paesi poverissimi, con una natalità eccessiva, divisi in tante etnie, che parlano tante lingue.
Ciononostante l'India è riuscita a diventare una democrazia, sviluppare un forte ceto medio e arrivare ad essere una potenza industriale, mentre il Pakistan si trova oggi ridotto peggio di quando lo hanno lasciato gli Inglesi.
Si può sostenere che le differenze tra queste due società non sono solo religiose, sarebbe rischioso concludere che è l'Islam che induce alla dittatura. Ma purtroppo questo fenomeno è universale, e probabilmente è una regola culturale imposta dall'Islam.
http://web.tiscali.it/martiri
Questo non vuol dire che le società musulmane non possono cambiare, ma bisogna ricordarsi che nessuna religione diventa più moderata se non incontra delle forze che la limitano.
La guerra in Afghanistan, come quella in Israele, non deve servire solo a bloccare il terrorismo, ma anche a fermare l'ondata di fondamentalismo e fanatismo islamico che sommerge le società musulmane e che rischia di sommergere tutto il mondo.
Questa è una guerra di culture, una guerra di civiltà e di cultura."
====================
questo è UNO SGUARDO AL PASSATO (MIEI ARTICOLI DEL 2003) PER CAPIRE IL PRESENTE, PER "VEDERE" IL FUTURO.. COME LA LEGA ARABA SHARIAH HA PIANIFICATO DA DISTRUZIONE DEL genere umano... ORMAI, NOI SIAMO ALLA MINACCIA ISLAMICA GLOBALE, funzionale alla ascesa del Talmud: sistema massonico, Spa Fmi, la usurocrazia Rothschild che è il Nwo: il trionfo del satanismo]
 http://web.tiscali.it/martiri
PREMESSA:
Il satanista - erroneamente - ritiene che ci siano due principi equidistanti ed equipotenti:
- quello del bene e quello del male -.
- Il principio del male è destinato a trionfare!
Questo sembra vero solo se si considera la realtà dalla parte dell'uomo, il quale per poter esercitare il libero arbitrio deve essere posto in una condizione di equilibrio tra il bene e il male.
Solo attraverso il libero arbitrio c'è l'amore e la dignità (di Dio come dell'uomo).
Tuttavia, i metodi tra Dio e satana sono contrapposti, satana tende a rendere schiavi, Dio impone all'uomo la libertà.
Dio volge tutto al bene, mentre satana volge tutto il vissuto e l'esperienza al male.
Sembra uno scontro impari data la fragilità dell'uomo… ma Dio crede nell'uomo e nelle sue possibilità, inoltre si impegna ad assisterlo in ogni sua necessità, in particolare quando la prova dovessero essere superiore alle sue possibilità.
Ma come oggi, nel mondo domina la "carne" in termini paolini, un giorno, il giorno di Dio, dominerà lo "Spirito", perché: "è lo Spirito che dona la vita, la carne non giova a nulla".
Infatti, ontologicamente, ovvero realmente, "solo l'Essere è, il non essere non è", ovvero solo il Bene è reale! L'ombra più che indicare la sussistenza delle tenebre, indica la sussistenza della luce, chi sottrae momentaneamente la luce un giorno non esiterà più, perché si è reso negazione, ovvero non essere.
 Il satanismo internazionale più che essere la negazione del cristianesimo è la negazione del cattolicesimo, ovvero ne è il preciso rovesciamento sia sul piano organizzativo che sacramentale. L'obiettivo del satanismo internazionale non è quello di emergere dalla clandestinità, ma quello di dominare il corpo sociale dominandolo, proprio come fa un virus che seppur invisibile può causare la paralisi dell'organismo ed anche la sua morte. Il vero problema del satanismo non è il suo riconoscimento, ma il controllo di tutte le più importanti strutture istituzionali, ovvero tutti i centri di potere, per avere sull'organismo sociale un potere reale.
Questi tre capitoli non sono di facile lettura, ma questa sofferenza inevitabile oltre a portare in se una pedagogia, lascia intravedere la composizione del documento – ovvero la sua esegesi – indica, inoltre, quella genuina onestà intellettuale che vede chiaramente la concreta realtà di questa organizzazione segreta, giustificata da più piani e da più metodi di indagine, in tutta la sua realtà di odio e disperazione.
"In quanto a me, per me vivere è Cristo e il morire un guadagno".
Voglio dire che i miei affetti sono già per la maggior parte con il Signore che non in questo mondo, inoltre, la mia uccisione non gioverebbe ancor più alla verità? A questo punto non sarebbe più utile la mia morte a tutela di un bene sommamente più prezioso?
Prima di leggere questo capitolo consiglio vivamente di mettersi in preghiera, se non siete credenti di prendere comunque delle precauzioni, perché anche nella migliore ipotesi questo articolo risulterà una vera sofferenza.
Chi poi decide di non leggerlo fa cosa molto saggia!
Ricordatevi ogni giorno nella preghiera dei fratelli traviati dal satanismo.
Lucas, QUATTRO ANNI ALL'INFERNO,
Ed. Mondatori S.p.A. Milano su licenza TEA S.p.A.
Titolo originale: Vier Jahre Holle und zuruck,
1995 by Gustav Lubbe Verlag GmbH, Bergisch Gladbach 1999 TEA S.p.A.
ARTICOLO RIGOROSAMENTE VIETATO AI MINORENNI
E ALLE PERSONE VULNERABILI EMOTIVAMENTE.
CHI LEGGE QUESTO DOCUMENTO SAPPIA CHE LA SUA VITA NE VERRà IRRIMEDIABILMENTE E IRREVERSIBILMENTE CONDIZIONATA.
I minori non leggano questo documento!
I minori non siano presuntuosi,
prima facciano leggere questo articolo ad un adulto e poi verifichino con lui l'opportunità della lettura.
 Solo Dio sa quanto ho sofferto nella costruzione di questo DOCUMENTO che ha mutato definitivamente la mia vita.
- Quando si sa, non si può più far finta di non sapere. -
 Solo lo stordimento incosciente e solo l'oblio irresponsabile, possono farti ritornare ad essere quello che eri prima.
 La lettura riflessiva di questo libro supererà ogni produzione della fantasia dell'orrore perché è la realtà di centinaia di migliaia di persone, in prevalenza ADULTI in ogni nazione, mentre in tutto l'occidente, cosiddetto civilizzato, siamo già a qualche milione di adepti.
 Sottovalutare questo fenomeno sta gia portando a terribili conseguenze.
Quello che avete deciso di leggere sembra difficile a credersi, ed è incredibile da credersi effettivamente.
 Il satanismo é la fabbrica dei maniaci, dei mostri e dei serial Killer.
A un satanista si può ordinare di tutto, compreso l'infanticidio del proprio figlio.
 Il satanismo è un frutto deviato della nostra società occidentale è il rovesciamento della mentalità biblica e dell'azione liturgica e sacramentale della Chiesa di Cristo una e santa.
In ordine alle fonti, devo precisare che nulla di ciò che viene affermato esula da:
 Lucas, QUATTRO ANNI ALL'INFERNO, Ed. Mondatori S.p.A. Milano su licenza TEA S.p.A.
Titolo originale: Vier Jahre Holle und zuruck, 1995 by Gustav Lubbe Verlag GmbH, Bergisch Gladbach 1999 TEA S.p.A.
 anzi, molti particolari e molte realtà importanti sono state sottaciute perché è giusto comprare il libro.
In ordine alle fonti di verifica e conferma di quanto affermato nelle fonti espressamente citate devo dichiarare che sono segretate perché è altissimo il rischio di chi me le ha fornite.
SATANISMO PRIMO CAPITOLO
Diviene nostro il dramma indelebile di Lucas, che ha rischiato di impazzire.
 Paradossalmente é stata proprio la pazzia a salvarlo! La pazzia lo ha privato del carcere della propria mente e nascosto per anni in una clinica psichiatrica ha potuto ricostruirsi, così é solo fortuitamente che ha potuto liberarsi della setta.
 Ciò nonostante vive in anonimato e in continuo pericolo di vita. Pericolo che dobbiamo condividere affinchè l'umanità esca da questo incubo.
 Stuprare e uccidere la vittima umana in comunità numerose anche con centinaia di partecipanti (che non si conoscono fra di loro), berne il sangue miscelato con droghe, mangiarne il cuore crudo a morsi, e subito dopo il cannibalismo compiere un'orgia in onore di Satana, fare il calco di gesso dell'ucciso affinché possa far mostra di se nei pub satanisti (sciogliere il cadavere con l'acido solforico e versarlo nel lavandino tutto ciò può essere preparato da anche due ore di preghiera devota in latino) richiede un'organizzazione tanto complessa e potente da far arrossire il cosiddetto occidente civilizzato di fronte al resto del mondo per tutta l'eternità.
 Ma da un cadavere, prima di distruggerlo, si possono ottenere tante cose, ve le risparmio...
 Vergogna, Stati Uniti d'America! Vergogna Inghilterra! Vergogna, Germania! Vergogna, Francia! Vergogna, Italia! Vergogna, Occidente!
 Per fermare questi criminali occorrono i servizi segreti, le tecnologie più avanzate e specialisti (magistrati, poliziotti, carceri, istituti, personale psichiatrico, ecc.) specifici e unicamente dedicati.
 Non mi credete? Quante sono, secondo voi, le persone che possono sparire nel nulla? Se conosceste i numeri e le statistiche degli scomparsi nel nulla, questo v'impressionerebbe!
 Certamente, è mia convinzione, dopo aver letto questo libro, che in America un terzo di questi scomparsi, sono stati immolati sull'altare di satana. Molte vittime, ignare, sapevano solo di recarsi ad una festa, quando accoglievano l'invito di un amico conosciuto qualche giorno prima, magari sulla spiaggia. A questa festa ci sarebbe stato da divertirsi e da mangiare gratis.
 La vittima certo è ignara del fatto che tutti si sarebbero "divertiti" su di lui e sul suo terrore, sarebbe stato "torturato e seviziato" senza avere la possibilità di urlare, ma essendo perfettamente lucido, poi con grande maestria avrebbe visto con i suoi occhi il suo cuore fra le mani di un altro, non vi sono parole per poter descrivere quello che accade e quello che si prova.
 Non appena morto, alcuni si sarebbero nutriti divorando crudo il suo cuore e tutti si sarebbero dissetati bevendo il suo sangue ancora caldo frammisto a un liquore, tutto il suo scempio si sarebbe consumato in onore di Satana.
 Troppo tardi, comunque, per scoprire che oggetto del divertimento altrui sarebbe stato il suo orrore e la sua disperazione. La vittima è drogata e legata sull'altare con catene alle braccia e alle gambe divaricate, viene stuprata, gli è aperto il torace con grande maestria senza ferire il cuore che è strappato in un secondo momento.
 Si muore, dicevo, vedendo pulsare il proprio cuore nelle mani di un altro. Premessa da: "Il culto di Satana oggi" di don Jurgen Hauskeller. Abbiamo una sottocultura dell'ideologia del satanismo fatta di video, opere letterarie e musica, indirizzata soprattutto ad un pubblico giovanile, che nel periodo dello sviluppo spirituale e intellettuale, essendo alla ricerca del senso della vita, può facilmente essere plasmato per divenire strumenti perfetti dell'organizzazione segreta, tanto segreta all'esterno come all'interno della sua struttura gerarchica. Struttura tenuta unita dal ricatto, dall'odio e dalla paura e dal tornaconto personale (sesso, denaro, potere e impunibilità senza limiti). Paura certissima e reale, della infallibile impunibilità dell'organizzazione e della impossibilità di sfuggirle.
La quasi capillare presenza dei gruppi satanisti nella maggior parte dei nostri comuni (come purtroppo ci stanno a dimostrare alcuni fatti di cronaca nera) dove gli/le omicidi/e improvvisati/e vengono catturati/e, ma nulla si riesce mai a sapere degli altri componenti del gruppo, in nessun caso.
La cronaca purtroppo, non ci può parlare dei riti collettivi con orge e sacrifici di piccoli animali, di cosa avviene durante la profanazione di chiese e cimiteri, e tutto quello che comporta.
Purtroppo, i crimini e gli omicidi possono essere presenti anche quando il satanismo è in una forma iniziale.
Anche in questo stadio iniziale e poco professionistico, questi gruppi sono sempre potenzialmente pericolosi. Da una ricerca condotta nel 1994 - dall'Istituto di psicologia dell'Università di Friedrich Schiller di Jena, risulta, in base ad un questionario che il 35,3% degli studenti ha avuto esperienze pratiche nel campo dell'occultismo (cartomanzia, pendolino, sedute spiritiche) mentre l'1% ha avuto esperienze con le messe nere. La situazione non dovrebbe essere molto diversa da altre parti della Germania e del mondo ricco. Il fascino della magia, la forza d'attrazione delle cattive azioni, un'ideologia che garantisce forza, esige durezza ed esalta la violenza come strumento che rappresenta una realtà eccitante e misteriosa, sono tutti fattori che esercitano su certi giovani un grande potere d'attrazione.
In Germania esiste una forte organizzazione dedita al culto di Satana, che strutturata sotto forma di logge, simile a quelle massoniche, e gode di una fitta rete di collegamenti internazionali. Il livello di segretezza dei gruppi satanisti è assoluto, di solito chi decide di uscirne deve fare i conti con la quasi certezza di essere ucciso o di vedere uccisi i suoi più cari parenti per ritorsione. Lo stato di diritto avanza richieste molto esigenti in fatto d'elementi di prova, vittime e testimoni, ed è per questo che finora i tentativi di perseguirli sono falliti. 1. La parola impotenza è forse la definizione più calzante della situazione attuale di questo fenomeno.
2. Inoltre i funzionari di polizia in genere non danno credito a questi racconti, perché le ritengono non degne di fede. 3. Disinformazione, indifferenza e impreparazione a confrontarsi con una realtà così terribile, vanno di pari passo. Certo vi sono singoli casi che suscitano scalpore, ma poi tutto cade nell'oblio. Solo in Inghilterra, dietro dibattito parlamentare si è avuta l'istituzione di una commissione speciale di Scotland Jard. 4. E' necessario un personale specializzato sia di polizia, che di magistratura per arginare e contrastare questo che rappresenta uno dei più inquietanti fenomeni contemporanei. Siamo di fronte ad una setta con ramificazioni mondiali ed il cui vertice è negli Stati Uniti di America, dove i satanisti sono liberi di professare pubblicamente la loro fede.
Attenzione il grande sacerdote, il grande assassino viaggia in cadillack con i vetri oscurati. Sovente ai più alti vertici dell'organizzazione viene scelta questo tipo di vettura con ville fortificate in luoghi inaccessibili, ecc…
I satanisti si ritengono una sola famiglia fondata sull'odio e sulla sottomissione assoluta a satana. Per loro, sono ridicoli e frutto di debolezza i sentimenti, la compassione e l'amore. Per uccidere l'umanità e diventare cattivi i neofiti terrorizzati e plagiati sono costretti a chiedere il sangue alle macellerie e lo bevono nella certezza di essere pedinati, questo poi risulta veritiero perché una grande attenzione viene data al neofita, che nel caso di Lucas, é stato introdotto nella setta con inganno.
Per uccidere lo spirito cristiano, bevono sangue crudo unito a sostanze stupefacenti durante i riti, dove uccidono anche essere umani rapiti o attirati con inganno. I cadaveri finiscono sciolti nell'acido e spariscono nel lavandino.
La catechesi, l'isolamento dal contesto sociale, il crimine, lo stupro, le orge, l'omicidio rituale sono realtà intrinseche. La distruzione del cristianesimo e dell'umanesimo è il conseguente obiettivo.
Per questo non possono tollerare la maternità nel loro gruppo, solo i figli avuti da un grande sacerdote sono cresciuti come figli di satana, gli altri bambini nascono segretamente con l'assistenza dei ginecologi dell'organizzazione e sono immolati alla nascita o anche dopo sei mesi alla presenza indifferente della madre, secondo le indicazioni che satana da al sacerdote, non possono esistere legami affettivi.
Una mamma che entra nella setta deve dimostrare la sua fedeltà a satana, uccidendo o facendo uccidere il figlio più piccolo. Per ottenere l'obiettivo di conquistare il mondo e di poter sottomettere i cristiani a schiavitù e a ogni tormento, nella assoluta certezza della vittoria finale di Satana, signore del mondo, dispongono di impressionanti e ingenti risorse finanziarie, molti tra gli uomini più potenti e ricchi dell'occidente, già appartengono alla organizzazione.
Possono gestire multinazionali farmaceutiche e quindi, manipolare farmaci che in associazione con altri farmaci determinano la morte, affinché satana sia glorificato ed essi possano dimostrargli la loro fedele sudditanza.
Satana é consapevolmente il signore della loro vita, mentre è il signore inconsapevole della maggior parte degli uomini che a lui sono sottomessi a causa del peccato.
Per queste finalità, per il trionfo del sesso, delle ricchezze e del potere nella loro vita, essi vendono le loro anime a satana e si rendono suoi docili e consapevoli strumenti, nella certezza di regnare con lui nella gloria.
Dall'analisi di questo libro si evince come le comunità più fiorenti si trovino in Germania, Francia, Inghilterra e in America, dove gli adepti più zelanti, si recano per fare il tirocinio, Lucas fu predestinato o a diventare sacerdote o a morire. Sono proprio gli Stati Uniti d'America la patria spirituale dei satanisti. I gruppi qui presenti, quasi ogni sera offrono a Satana un essere umano rapito o con inganno invitato ad una festa e solo raramente sono costretti a ripiegare sul sacrificio di un agnello, circostanza che è invece ribaltata nei gruppi europei.
E' impressionante conoscere le statistiche delle persone che scompaio nel nulla, non è assurdo ritenere - dalla testimonianza sconcertante di questo documento - che un numero impressionante di uomini può essere stato vittima di questa potentissima, internazionale e ricchissima organizzazione segreta.
Molti sono uccisi, perché ritenuti colpevoli di intralciare l'organizzazione, vengono uccisi perché venendo a conoscenza di un amico satanista hanno cercato di distoglierlo e hanno tentato di aiutarlo ad uscire dall'organizzazione.
La struttura satanista é piramidale, i vertici mondiali dell'organizzazione si trovano negli Stati Uniti d'America, dove hanno uno status giuridico e pagano le tasse. La risoluzione di queste problematiche non può essere mai affrontata se non da potenti organizzazioni governative. Certi omicidi, inoltre, devono essere commessi per dimostrare d'essere degni di un avanzamento nell'organizzazione, che dispone di mezzi economici e di coperture a tutti i livelli della società civile, politica, militare e religiosa, cos'ì come tra l'altro è per la massoneria.
 Solo due fessure sottili fanno trapelare gli occhi, nella organizzazione non si conoscono, ne sanno cosa avverrà in seguito nel cammino del loro tirocinio. Si sentono incastrati in una situazione senza uscita! Poter salvare la pelle diventa indispensabile! Il modo migliore per salvarsi é accreditarsi con crimini e con proselitismo e facendo le spie dei propri compagni di sventura.
Entrare una sola volta in un'assemblea di questo tipo, anche con inganno, può significare per alcuni come Lucas non poterne più uscire, rimanerne intrappolati per sempre, pena la morte per se o per i propri cari. Proprio per impedire ritorsioni ai propri cari si è costretti a partecipare. Anche il suicidio sarebbe una liberazione, ma questo è impedito proprio dalla certezza che qualche parente dovrà morire sull'altare del sacrificio per "punire" il vigliacco e traditore suicida. Dopo essere stato costretto, dagli sgherri, (maestri di arti marziali, e perfette macchine da guerra) a bere del sangue con droghe, gli ordinano di inginocchiarsi, Lucas capisce che la resistenza gli sarà inutile, beve, ecc... Lucas, aspirante sacerdote, in quattro anni e dopo tanti seminari in America come aspirante sacerdote, non ha mai potuto guardare il volto del suo sacerdote-aguzzino. Ipnotizzato, trasformato in uno zombie a fare cose di cui non è consapevole, ma inequivocabilmente testimoniate da fotografie, si rifugerà in una clinica psichiatrica a centinaia di chilometri di distanza e avrà bisogno di molti anni di terapia che purtroppo non gli potranno più ridonare il suo equilibrio e la sua normalità. Quando a Lucas, gli mostrano la foto di una adolescente che a distanza di una settimana avrebbe dovuto sacrificare, consacrandolo definitivamente come sacerdote di satana, dopo aver dovuto partecipare suo malgrado a centinaia di sacrifici umani e aver portato la morte e la distruzione intorno alla sua comunità umana, affettiva e sociale, schizza. Schizza e perde il controllo della sua psiche, ma proprio questo, sarà la sua salvezza. Infatti è proprio il cervello la prigione infallibile dei satanisti. Il loro incubo se costretti o il loro paradiso perverso e diabolico se consenzienti.
Un sacerdote americano, ai vertici della struttura mondiale dell'organizzazione, giunto in trasferta in Germania, controlla la preparazione degli adepti sacerdoti e domanda a Lucas: "A che religione appartieni?",
alla risposta intimorita e per questo errata di Lucas: "non ho una religione"
viene picchiato e corretto: "LA TUA RELIGIONE è QUELLA SATANISTA, RICORDALO BENE!".
 Sottomesso a percosse, Lucas cede e tra se pensa:
 "Va bene, sono un demonio". L'americano lo riprende: "Tu non sei un demonio, sei solo un figlio del demonio".
- L'americano aveva il potere di leggere nel pensiero -
Infatti, alcuni di loro hanno il potere di vedere a distanza, l'ipnosi e altre possibilità sovrumane.
L'ambizione di un satanista è di morire in maniera degna di satana, in altre parole drammaticamente.
I termini come amore e amicizia sono sostituiti dalla parola sodalizio.
Così, è improbabile che un satanista si affidi a strutture di recupero e di riabilitazione, perché sono di fatto inadeguate. Il satanista sa bene che nella sua situazione sono del tutto inutili e inadeguate le strutture attuali. La sua condizione è quella di non poter sfuggire alla vendetta di satana stesso, che sa molto bene dove egli si nasconde.
Per affrontare questa realtà che definirla criminale è definirla riduttivamente occorrono istituzioni, leggi e strutture che non sono ancora state pensate.
Questa atrocità che si va diffondendo invisibilmente é come il cancro più pericoloso della società occidentale. Questo cancro sociale attualmente è irrisolvibile dal cosiddetto mondo civilizzato di cui ne è il frutto logico dal momento in cui non vi è nel nostro occidente una definizione univoca del concetto di verità ovvero il corrispettivo laico del senso di Dio.
Io mi vergogno di appartenere a questa cosiddetta civiltà! I satanisti, invisibilmente, stanno irreversibilmente deformando la nostra società e porteranno sempre maggiori disastri, prima che qualcuno trovi il modo di poterli fermare. Molti crimini aberranti che giustamente scuotono l'opinione pubblica, hanno dietro il fenomeno del satanismo.
Tutto questo errore è stato reso possibile dal fatto che la nostra società non è: né etica, né personalistica,
né umanistica e
né metafisica. Con la nostra rivoluzione culturale si aprirà un nuovo futuro di pace e di civiltà.
La nostra rivoluzione è iniziata e più nessuno potrà arrestarla. Non so se vinceremo (il libro dell'apocalisse dice che negli ultimi tempi la cattiveria sarà soverchiante), ma di certo ci batteremo, dovranno fare i conti con noi, nella nostra guerra totale al male morale.
Immagino adesso che un lettore abbia letto e abbia dato credito a quello che gli ho detto. Bene!
 Questo lettore é comunque lontano dal capire l'esperienza di un satanista, perché le parole non hanno alcun potere di spiegare questa realtà. Solo un satanista sa cosa si prova ad essere inondato dall'odio allo stato puro.
Il problema del satanista non é tanto quello che gli altri non vogliono capirlo, ma che non possono mai capirlo e che per lui più nessuno può fare qualcosa. Lui sa che si trova all'inferno e che da li non ne potrà più uscire!
Sa che anche nei suoi pensieri non é più al sicuro e allora gode più che può, prende tutto il dolce che il sangue degli altri può dargli.
SATANISMO SECONDO CAPITOLO
 Prima di leggere questo articolo è bene mettersi in preghiera, ed offrire a Dio suppliche e sacrifici in favore di questi fratelli veramente disgraziati, ma la preghiera è anche necessaria per essere protetti nella lettura di questo articolo essendo ben consapevoli che la LUCE ha vinto le tenebre nel momento della Risurrezione e una volta per tutte. La logica del libero arbitrio è lunica che rende possibile anche l'amore.
 I satanisti del "fai da te" come Sean, sono gli unici che potrebbero sfuggire alla presa infallibbile dell'organizzazione malefica, proprio perché non ne fanno parte. Sean Seller aveva 16 anni quando uccise sia il commesso di un negozio che i suoi genitori.
 Era certo che gli omicidi facessero piacere a colui che adorava. Sean si autoproclamava un satanista. Oggi è un credente in Cristo (forse è già stato giustiziato nel braccio della morte) Video - Copyright by Gosplel FILMS, INC. USA - VHS 30 min.
Distribuzione in Italia e all'estero: FEDEFILM - Associazione di servizio per la diffusione del Vangelo
Via XXIV Maggio, 3 - 00048 Nettuno (Roma) tel. (06/988.87.30) fax 988.87.31
In questo incredibile video, Sean racconta del suo miracoloso cambiamento avvenuto mentre era in prigione, dei suoi orrendi crimini, soprattutto, rivela chiaramente come si possano evitare le trappole e la seduzione dell'occulto.
Sean è condannato a morte nella prigione di stato a Mc. Alester, Oklahoma.
La sua storia è una intervista rivelatrice, a volte anche agghiacciante, che gli spettatori non dimenticheranno mai.
Sean era un ragazzo indipendente e solitario a cui non piaceva perdere e la religione non aveva mai avuto un posto rilevante nella sua vita. Sean apparteneva a una famiglia assai per bene ed era sicuro dell'amore dei suoi genitori.
 La scuola era assai poco impegnativa e gli bastava pochissimo per essere bravo, così aveva molto tempo a disposizione per potersi divertire.
 A 13 anni si innamora per la prima volta, ma non essendo corrisposto, prima patteggia con Dio e poi ritiene Dio colpevole, così matura un crescente rancore verso Dio. Aumenta il suo interesse per l'essoterismo e un video gioco lo inizia alla stregoneria perché aumenta in lui l'attrazione al mistero e al potere.
 "Loda satana!" gli rispose una maga che tenne una conferenza nella sua aula di scuola e rispose così alla sua richiesta - formulata in privato - di divenire satanista.
 Successivamente la maga lo istruì sul rituale e gli insegnò una formula magica, ma il nome satanico di "....." avrebbe rappresentato la password con cui avrebbe potuto avere accesso direttamente ai contatti demoniaci.
 Sean si inginocchia e compie le rinunce a Dio e invoca, chiama e loda satana, inoltre recita la formula magica e pronuncia ripetutamente il nome di "...." che rappresenta la chiave di accesso.
 Improvvisamente la stanza si fece di ghiaccio, si sentì lievitare da terra, e in una situazione di grande rilassamento si abbandonava ad una situazione di grande passività, mentre molte mani e dita lo toccavano per tutto il corpo sottraendogli calore.
 Così ode una voce distinta: "Ti amo!"
 Apre gli occhi, ma scorge intorno a lui solo delle macchie.
 E si abbandona nuovamente a quella dolce e glaciale passività.
Sean è ormai ossessionato dal satanismo e ben presto fonda la congrega della "eliminazione" un gruppo di 13 ragazzi che si prefiggono di distruggere con tutti i mezzi (sacrilegi, profanazioni e violenze) il cristianesimo.
Due libri che imparerà letteralmente a memoria rappresenteranno la sua ispirazione:
• la bibbia satanica
• libro dei morti (negron - negron) che introduce nel mondo sconosciuto degli spiriti dei defunti.
La superiorità spirituale di un satanista su un cristiano è schiacciante, secondo i loro calcoli un satanista vale almeno 10 cristiani, infatti il satanista è ardente e fa sul serio mentre i cristiani sono tiepidi e indifferenti.
Ore di adorazione e preghiere a satana, riti, sacrifici, magia, profanazione e crimini nutrono la loro esaltazione.
Sesso orgiastico, bere sangue, incidersi e mescolare il loro sangue per poi berselo, tutto per dimostrare a satana continuamente la loro fedeltà.
Così seguendo i consigli della bibbia satanica si devono violare tutti e dieci i comandamenti: "niente di più facile". "Ma ci fermammo di fronte alla scelta di un sacrificio umano".
La bibbia satanista ha ben due capitoli che trattano della scelta di un sacrificio umano. Bisogna scegliere una persona che non apporta nessun beneficio all'umanità, una persona solitaria la cui scomparsa non recherà un vuoto sociale.
Così decisero di uccidere un commesso di un supermercato che conoscevano bene, nel rito glielo donarono a satana e poi uscirono per compiere l'omicidio.
"Quell'uomo era stato così stupido da non capire cosa stava succedendo", e vi risero su per molto tempo, l'azione diede loro un grande piacere.
"Non c'erano in noi sentimenti umani, ma solo il diabolico compiacimento."
Il commesso, infatti pensa ad una rapina, avendoli peraltro riconosciuti e così non cerca neanche di fuggire, ma si dispone a passare loro l'incasso e nonostante sia stato mancato da Sean una prima volta, gli va praticamente incontro, e da distanza ravvicinata ora Sean non può mancarlo.
Sean descrive bene la malvagità assoluta di un satanista, lo stato di odio puro che lo divora e lo esalta.
In quel periodo non accettava alcuna forma di divieto e così incomincia a fare riti satanici contro i suoi genitori che ormai non sopporta più.
Si sveglia di notte entra nella camera da letto dei suoi genitori, punta la pistola alla tempia del padre e fa fuoco. Subito punta la pistola dove sa esserci la madre e spara, la poverina si volge verso di lui a guardarlo e lui la centra nuovamente, poi va a farsi una doccia.
Dopo la doccia la stanza da letto dei suoi genitori è pregna dell'odore della polvere da sparo e dell'odore del sangue, così inizia a ridere istericamente sui cadaveri dei genitori, poi esce e va a casa dell'amico con un senso grande di liberazione.
Accusato di omicidio di primo grado inizia la sua carriera di carcerato, da un carcerato riceve l'offerta di una Bibbia, che accetta.
Attraverso un salmo ebbe la certezza che Dio continuava ad amarlo e che nonostante tutto lo cercava. "Signore, eccomi di nuovo a te!" Si gettò a terra e pianse per la prima volta dopo tanti anni.
Dal carcere Sean concede una intervista e da degli insegnamenti:
• Satana non scherza..., tu inizi per gioco o per curiosità, ma poi ti trovi coinvolto in qualcosa di molto pericoloso quando ormai è già troppo tardi.
• I credenti mi fanno arrabbiare, perché non pregano, non studiano la Bibbia, hanno una religione molto tiepida. I satanisti invece, pregano per ore e sanno molto meglio dei cristiani cosa sia il combattimento spirituale.
Infatti, pregano insieme per ore satana, contro anche un singolo cristiano per abbatterlo, per distruggerlo e interrompono la preghiera e i riti solo quando sono riusciti nel loro intento.
• La cosa più difficile per me è stata perdonarmi, ma l'ho fatto (per questo racconto queste cose senza
Mi sembrò di sentire nel mio cuore: "Ehi, che ti succede, io ti ho perdonato e tu chi ti credi di essere per non perdonarti?" - Non avevo prima di allora visto il problema dal suo punto di vista.
• "Satana è contro di te! Dio è dalla tua parte!"
Dal carcere Sean ci fa una catechesi semplice quanto mirabile, dice:
"Dio ha creato in noi un vuoto insaziabile, che il potere, il sesso e nessuna cosa potranno colmare, perché Lui è l'unico che può colmare questo vuoto.
 Ho visto persone a cui non mancava niente suicidarsi per la noia, è solo Lui la pienezza di questo vuoto." ---
 "Ormai è tempo di essere seri con Gesù Cristo.
Non avere paura di Dio, perché Lui non vuole cambiarti in qualcuno che non riconosceresti esteriormente, a Lui interessa solo cambiare il cuore, cioè vuotarlo dal peccato".
Video - Copyright by Gosplel FILMS, INC. USA - VHS 30 min. Distribuzione in Italia e all'estero:
FEDEFILM - Associazione di servizio per la diffusione del Vangelo
Via XXIV Maggio, 3 - 00048 Nettuno (Roma) tel. (06/988.87.30) fax 988.87.31
Terzo capitolo: Considera che quasi certamente la chiesa di satana è già presente nel tuo paese.
SATANISMO TERZO CAPITOLO
Il Satanismo a Grumo Appula?
La chiesa di satana è organizzata a Grumo? In un paese così cattolico ciò è possibile?
 Cosa siete disposti a sapere o accettare?
 La chiesa di satana è organizzata a Grumo da almeno tre anni (essa è presente per il 90% in tutti i paesi della provincia di Bari, compreso Quasano) con tanto di locale e relativo numero civico.
 Dietro questo locale, quasi sempre all'apparenza, di spinellatori, in realtà si nascondono gli aderenti di una religione segreta, ragazzi tanto fervorosi nella loro religione da conteggiare già migliaia e migliaia di ore di preghiera e adorazione da far sfigurare anche le nostre anziane più devote!
 Come nella migliore tradizione satanista, tutta questa preghiera, in una prima fase del gruppo, finisce in un uso tecnico del sesso di cui parlerò oltre.
 Nessuno può aprire una sede del satanismo (la più potente organizzazione segreta), senza esserne autorizzato, senza fare anni di tirocinio e superare delle prove.
 Solo se si viene autorizzati dai capi regionali o provinciali è possibile aprire una sede come da tre anni è aperta a Grumo.
 Trattasi di una organizzazione mondiale che dispone di mezzi finanziari, logistici e di intelligens da non invidiare nulla ai servizi segreti.
 La chiesa di satana, in realtà fa capo a diverse multinazionali americane e a grandi gruppi finanziari, specializzati in investimenti in borsa e speculazioni.
 La chiesa di satana si propone la conquista del mondo e la distruzione dei cristiani attraverso uccisioni e il seminare odio e violenza per destabilizzare il tessuto sociale e instaurare un clima di sospetto reciproco e sfiducia.
 In un luogo di questo paese, avevano incominciato a raccogliere delle firme per "mandar via" questi ragazzi e ragazze, tutti figli e figlie di mamma, come si suol dire.
 Cerco, ora, di rispondere agli interrogativi che legittimamente affiorano nella vostra mente e vi parlerò di un preciso episodio realizzatosi un anno fa, nel novembre 2001. Alle ore 24, una famiglia è di ritorno da una festa, quando il ragazzo dice al padre: "papà vado a bere alla fontana", mentre si disseta alla fontana, una ragazza esce da uno di quei locali che i ragazzi usano fittare per ritrovarsi in inverno, si dirige verso questo preadolescente, gli mostra una tetta e lo invita ad entrare nel locale, come per dirgli: "vieni, che la dentro ti do tutto il resto!"
 Scusate se interrompo il racconto, ma se non vi spiego non riuscirete a capire nulla.
 Dopo aver PREGATO satana per due ore e aver bestemmiato Dio, aver espletato un rituale preciso e rigoroso, debitamente incappucciati e bendati, la lussuria è ormai tale, nel gruppo, da non potersi più contenere, questi quattro ragazzi e tre ragazze (tutti figli di mamma), ora attendono il frutto di tanta devozione.
 Tuttavia, non sono liberi di fare quello che vogliono perché uno schiavo non è padrone della sua vita, è satana in persona, attraverso il sacerdote che decide cosa e come si deve agire.
 Ma attraverso il sacerdote, satana, anche questa sera, vuole che tutti i quattro maschi devono donare il gioiello di famiglia ad una sola delle tre ragazze presenti, perché satana premia la sua ancella più fedele, concedendole dei piaceri sessuali incredibili.
 Questi atti sessuali devono essere eseguiti incappucciati, perché è satana che deve godere attraverso i corpi dei presenti, la ragazza non dona il suo corpo ai maschi del gruppo, ma a satana stesso, che ora possiede completamente questa assemblea liturgica.
 Inoltre, se il piacere dei sensi non è fortissimo, al punto da non far rimpiangere le scopatine fatte alla pineta con il suo ex ragazzo, perché mai una ragazza dovrebbe rimanere una satanista?
 Le altre due ragazze rimangono frustate perché sono state, questa settimana, superate in virtù satanista dalla loro compagna, o al contrario, proprio perché la prescelta pensava di uscire dal gruppo gli viene fatto un regalo tanto prezioso, per poterla condizione sul piano fisico e psichico a più livelli.
 L'eroina è cioccolata rispetto ai condizionamenti o alla dipendenza che genera un gruppo satanista.
 Le ragazze, inoltre, non si sentono prostitute, perché si sentono sovrastate dallo spirito di satana a cui il loro essere è consacrato, sono tutti orgogliosi perché si sentono superiori agli altri uomini e parte integrante di un progetto grandioso: "la sottomissione a satana di tutto il genere umano".
 Daltronde, dovendo arrostire all'inferno per tutta l'eternità, avranno, almeno ora, sulla terra il diritto ad un trattamento speciale?
 Non a caso parlo di compagni e non di amici, perché la loro organizzazione è fondata sull'odio, sul sospetto e sul terrore, quando saranno pronti, e satana lo vorrà, potranno mangiare il cuore crudo dei loro compagni di oggi.
 Non dobbiamo pensare che gli adepti hanno questa consapevolezza fin dall'inizio, perché l'organizzazione fa loro sapere solo ciò che è necessario al momento.
 Satana è molto suscettibile e pretende fiducia in modo assoluto e incondizionato, se vogliono godere ed essere vittoriosi non devono dubitare del potere e della protezione di satana.
 Per loro questo è anche giusto, perché la vecchiaia è insopportabile,...godere il più possibile ora, nella certezza che poi, saranno comunque partecipi del trionfo di satana sia nel tempo che nell'eternità.
 Ricordate la fiaba di Pinocchio, quando dopo giorni vissuti in maniera dissoluta e irresponsabile ad un tratto si ritrovarono trasformati in somari? Quando ne ebbero la consapevolezza, era ormai troppo tardi! Questa è la disperazione che deve sperimentare chiunque investe nella illegalità o nella immoralità.
 Questi gruppi prevalentemente orgiastici, in una prima fase, posso essere repentinamente e imprevedibilmente soggetti ad una radicalizzazione, quando il gruppo diviene più numeroso o subisce la confluenza di altri gruppi.
 La collaborazione tra i gruppi, segreti l'uno all'altro è caratterizzata da inevitabili specializzazioni.
 Si costituisce il gruppo dei sicari, specializzati nella cattura o nel compiere omicidi su commissione, sono tutti maestri di cintura nera e con le sole mani possono uccidere un uomo in pochi secondi, rappresentano la guardia privata del sommo sacerdote.
 Si costituisce il gruppo che si dedica alla magia nera, ovvero l'arte di nuocere agli uomini con le "fatture", per procurare loro malattie o morte.
 Si costituisce il gruppo dei medici con i ginecologi della setta, essi dispongono di una sala chirurgica mobile per permettere diversi tipi di interventi, tra cui far partorire in anonimato le femmine del gruppo per immolarne i bambini.
 C'è il gruppo specializzato nella manipolazione del cadavere. Da un cadavere si possono ottenere tante cose utili per torturare i ribelli della setta e per propagandare la cultura dell'orrido tanto cara al satanismo.
 Calchi di gesso dei "sacrificati" che finiranno incollati nei pab satanisti, ecc... Costoro sciolgono il cadavere nell'acido solforico e lo versano nel lavandino facendo sparire ogni traccia.
 C'è il gruppo specializzato in droghe e materiali chimici (fra cui l'acido solforico).
 Alcuni, esterni alla setta, o nati da una satanista all'interno della confraternita, sono considerati "uomini dall'anima morta", per questo è giusto sopprimere questi esseri inutili.
 C'è il gruppo amministrativo, dedicato alla onerosa organizzazione finanziaria;
 C'è il gruppo dei seminaristi aspiranti sacerdoti;
 C'è il gruppo dei sacerdoti guidati dal Sommo sacerdote di satana che possiede poteri sovrumani e che solo conosce l'identità di tutti i confratelli e le consorelle, il sommo sacerdote si dedica alla preparazione e alla immolazione della vittima.
 C'e il gruppo dei politici, degli amministratori e forze dell'ordine che pianificano e creano una situazione perfetta di omertà e protezione intorno alla setta.
 L'ascesa è meritocratica. http://web.tiscali.it/martiri/satanismo.htm
 Così, se il sacerdote di Grumo Appula, si mostrasse meno satanista di un adepto o di un inviato esterno, perderebbe il suo potere. A questo punto la competizione per il potere porta ad un salto di qualità, così il gruppo da orgiastico si ritroverebbe sanguinario, cioè si passa a bere sangue crudo di animali e a sacrifici animali, itinerario inevitabile per il sacrificio umano.
 "Nel satanismo o sei un dio o non sei niente",
 per questo la competizione è violenta al punto tale che sfugge necessariamente al controllo delle volontà iniziali.
 Certo, la fase del sacrificio umano è una fase pericolosissima per tutti, chiunque può finire sull'altare di satana come vittima
 Non sono al sicuro i vari gruppi che compongono la comunità esterna, come non sono al sicuro i vari gruppi che compongono la comunità interna!
 Nessuno è al sicuro nella città! http://web.tiscali.it/martiri/satanismo.htm
 In questa fase, il sommo sacerdote vive un momento di gloria e di potere assoluti, diviene arbitro della vita o della morte di chiunque nella città.
 Per consolidare la sua primazia sugli uomini e per accrescere i poteri soprannaturali che satana effettivamente gli conferisce, ha bisogno di incrementare i sacrifici umani.
 In questo momento, dovete vedere come le femmine aprono le gambe senza la minima esitazione e come nella confraternita si respira l'odio allo stato puro e ogni sentimento di gelosia e invidia, quando il sommo sacerdote chiama a salire nella gerarchia qualcuno che ritiene più idoneo.
 In questa fase il terrore impedisce ogni insubordinazione anche minima, infatti, tutti hanno paura di tutti, tutti sono costretti a rivelare il più piccolo segno di cedimento o di ripensamento dei confratelli.
 Un atto di ripensamento comporta la inevitabile e infallibile punizione.
 Non puoi fidarti neanche dei tuoi pensieri, perché in questa fase il sommo sacerdote acquista poteri ipnotici e la capacità di leggere nel pensiero degli adepti.
 Nella confraternità ogni componente riceve (come per i nostri religiosi) un nuovo nome che corrisponde al nome di un demone, per esempio un nome tra i tanti potrebbe essere "Medea".
 PER CONCLUDERE AFFERMO CHE IL GRUPPO SATANISTA, AFFILIATO ALLA ORGANIZZAZIONE, VA INCONTRO AD UNA INEVITABILE EVOLUZIONE SEGUENDO LE SEGUENTI FASI. http://web.tiscali.it/martiri/satanismo.htm
 1) FASE PRIMA: Gruppo orgiastico;
 2) FASE SECONDA: Uso della magia e delle "Fatture";
 3) FASE TERZA: Sacrilegi e profanazioni di cimiteri e chiese;
 4) FASE QUARTA: Sacrifici di animali e bere sangue di maiale per uccidere I sentimenti di umanità;
 5) FASE QUINTA: Sacrifici umani.
Sempre, i singoli componenti del gruppo, come schegge più o meno impazzite o pilotate si comportano come maniaci, serial Killer, ecc... con lo scopo di destabilizzare la società civile E DI ACCREDITARSI ALL'INTERNO DELL'ORGANIZZAZIONE.
Ricordiamo il signor Pacciani, l'omicidio di Nadia Rocca, ecc... Ma della maggior parte dei crimini da loro commessi non c'è traccia o riscontro! Il satanismo, ha già insanguinato abbondantemente le nostre strade, anche perché, solo una piccola percentuale dei delitti di questa tipologia possono essere identificati.
Molto si potrebbe ancora dire, ma ora è opportuno ritornare alla nostra vicenda.
Fra le due ragazze escluse, una sta proprio male, è invidiosa e rabbiosa a vedere la sua compagna che uno dopo l'altro... fa scorpacciate di bocconi tanto saporiti.
A questa ragazza che chiameremo la ragazza della tetta, sono questi pressappoco i pensieri che si agitano nella sua mente, mentre osserva la sua compagna impazzire per un orgasmo che sembra non avere mai termine, pensa: "Oggi è toccato a quella, l'altra volta è stato il turno di quell'altra - l'altra volta ancora - ancora a quella e poi a quell'altra!
E a me quando? Quando giungerà il mio turno?
Questa è un'ingiustizia! Già, vai a cercare la giustizia in satana!"
Di fronte a quello spettacolo, si sente veramente male! Depressa cerca di recuperare il recuperabile a vantaggio della sua eccitazione frustrata - pensa: "Il dovere, per una seguace di satana è "offrire" il proprio corpo, per conquistare un nuovo adepto! Qui se non si aggiungano più peni nel gruppo, io andrò sempre all'acqua, a quest'ora della notte, inoltre, ho buone possibilità di trovare un maschio disponibile."
Così, si toglie il cappuccio ed esce fuori accecata dalla lussuria e dalla rabbia, colpevoli anche le ombre della notte, forse non si rende conto di adescare un preadolescente di soli 12 anni. - PRIMO ERRORE
Ma il preadolescente e figlio di M. - SECONDO ERRORE
 Pochi istanti servono a M. per irrompere nel locale, letteralmente a mano armata, e li, trova per sua meraviglia tutti incappucciati e una ragazza "apparecchiata" sul tavolo, volevo dire sull'altare, perché di altare si tratta.
 M. non ha mai sentito parlare di satanisti, per lui sono solo dei porci che hanno tentato di rovinargli il ragazzo e col sangue agli occhi dice: "Domani qui, non voglio più vedervi!"
 I satanisti saranno bastardi, spregevoli e assassini, ma non sono stupidi! Domani non c'erano già più.
 M. sa ben proteggere i suoi figli, e gli altri figli chi li protegge?
 Scusate, se ora, alle due di notte, vedendo che la figlia non si è ancora ritirata, entro nel talamo coniugale dei genitori di una di quelle tre ragazze:
 marito: "Ma almeno sai da chi se lo sta facendo menare tua figlia?"
 moglie: "Non ti preoccupare, la ragazza sa il fatto suo, questa è la sua vita e lei ha diritto di viverla, se non si diverte adesso che è signorina, quando potrà farlo?"
 il marito imprecando: "Questo è troppo, sono le due di notte! Tutte le sere si ritira tardissimo!"
 moglie: "Ha la sua comitiva, è in buona compagnia, ci sono altre ragazze! Vogliamo farla esludere dagli altri e crearle un esaurimento?"
 marito: "Sei tu che rovini i figli e mi fai mancare di rispetto, non mi rispetti tu e non mi rispettano loro."
 moglie: "Che possiamo fare? Ormai non siamo più in grado di prevalere su di lei e poi è troppo grande per sperare di ottenere dei risultati da botte o punizioni. Vedrai, arriverà il momento che si sposerà e tutto si sistemerà."
 Marito e moglie si addormentano dopo essersi scambiati accuse reciproche.
Abbiamo una produzione internazionale di arte e film satanisti, questi terminano quasi sempre con la visione di un cuore umano da trafiggere o da schiacciare, simbolo del trionfo dell'odio sull'amore.
 Per un satanista non esiste il vero amore ed è quindi una illusione poterlo sperimentare. http://web.tiscali.it/martiri/satanismo.htm
=================== QUESTI SONO ARTICOLI MIEI DEL 2003..
http://web.tiscali.it/martiri OSSERVATORIO PERMANENTE SUL MARTIRIO DEI CRISTIANI. "Se hanno perseguitato me, perseguiteranno anche voi."
COSTITUZIONE DI OSSERVATORIO PERMANENTE PER IL MONITORAGGIO DEL MARTIRIO DEI CRISTIANI, IN RELAZIONE ALLA VIOLAZIONE DEL DIRITTO ALLA LIBERTà RELIGIOSA, IN PARTICOLARE, NEI PAESI SEGNATI DAL TOTALISMO COMUNISTA E ISLAMICO. L'animale più stupido, crudele ed egoista è l'uomo! Solo la "divinizzazione" o la "illuminazione" sono la vera forma dell'umano. – LorenzoJHWH 2003
Carissima/o, con 45.000.000 di martiri cristiani, il XX sec. è per eccellenza il secolo del martirio.
Attualmente sono martirizzati 160.000 cristiani all'anno, pari a circa 500 al giorno, muoiono nel disinteresse generale e nell'incoscienza politica più assurda dal momento che sono le sentinelle della dignità umana nel mondo, le nostre sentinelle.
Ma il numero dei martiri rivela anche il numero di quelli che non essendo pronti al martirio e a ogni forma di discriminazione sociale si lasciano islamizzare in diverse migliaia al giorno.
Attraverso i petrodollari e la violenza, questa forma inumana di islam sta conoscendo, ai nostri tempi, una diffusione incredibile nel mondo. L'internazionale islamica progettata da Komeini e finanziata dall'Arabia Saudita è la matrice del fondamentalismo e del terrorismo nel mondo. Portiamo a esempio il caso dell'Egitto: dieci anni fa il 30% della popolazione era cristiana, oggi solo il 10%! Fra dieci anni si troveranno ancora cristiani in Egitto? Se non si agisce in fretta, una futura guerra non potrà essere evitata! La vera minaccia nel futuro – se non ce ne siamo ancora accorti - è quella islamica fondamentalista! Tuttavia anche l'islam più moderato ha rifiutato la carta internazionale dei diritti umani, perché non accetta l'abolizione della schiavitù, l'uguaglianza tra l'uomo e la donna e l'uguaglianza tra l'uomo musulmano e quello non musulmano. Il nostro, è il primo paese al mondo a commemorare questi 45.000.000 di martiri cristiani del XX sec., con delle marce per la PACE. In tutti i sabato di Aprile e Maggio 2003, dalle ore 20,00 alle ore 21,00 da piazza della Libertà -dai piedi dell'Immacolata- giungeremo in Piazza del Comune, dove verremo accolti dal Crocifisso Miracoloso della artistica Chiesa del Convento. Nella piazza del Comune potrà leggersi una mostra itinerante composta da più di 300 cartelloni, realizzati da alunni delle nostre scuole, avremo così consapevolezza della situazione del martirio dei cristiani nel mondo. Non puoi mancare, caro cittadino/a al duplice scopo di questa manifestazione: affetto verso i martiri e responsabilità sociale. Secondo le tue possibilità, cerca di coinvolgere gli amici e di far giungere la presente agli organi della comunicazione sociale, affinché una più ampia opinione pubblica internazionale possa essere coinvolta e sensibilizzata, utilizzando anche lo strumento della posta elettronica. Grazie!
Gentilissimi, la storia ci chiama ad essere protagonisti di un'azione umanitaria e universale in favore della libertà e dignità di tutti gli uomini del pianeta. Grandi ed inenarrabili sofferenze sono subite da persone innocenti e pacifiche a nostra insaputa, perché i poteri "forti" di questo mondo, per i loro interessi non hanno la volontà di farci sapere quello che avviene realmente. Oggi, completamente dimenticati da tutti, sono morti 600 cristiani per le mani criminali di comunisti e islamici! Così è ogni giorno per la somma di circa 160.000 morti innocenti all'anno. Il problema prima che essere pietoso o etico è soprattutto politico. Se questi popoli islamici e comunisti non accetteranno il pluralismo e non smetteranno di confondere la religione con la politica, presto potremmo trovarci di fronte ad un terzo conflitto mondiale che vedrebbe coinvolti inevitabilmente gli arsenali nucleari. In questi ultimi 100 anni, tuttavia, è stata dichiarata una guerra unilaterale contro i cristiani che ha prodotto ben 45.000.000 di morti. Tutto questo sangue e questo dolore non possono trovarci irresponsabili, risponderemo certamente della nostra omertà di fronte alla storia e a Dio. In maniera trasversale, - con diverse organizzazioni - abbiamo costituito un OSSERVATORIO PERMANENTE per monitorare questo dramma che a tutti i costi si vuol tenere nascosto. L'intento è quello nobilissimo di ritrovarci finalmente tutti uniti per una grande causa. Tutte le forze positive, senza distinzioni, di questo comune si ritroveranno insieme come un cuor solo ed un'anima sola per una grande causa di civiltà.
Dal libro di Antonio Socci, I nuovi perseguitati, ed. piemme p.31
Così - aggiunge Horowitz ricordando alcune nobili cause - "un'elite intellettuale che nei suoi interventi ha avuto a cuore i buddisti del Tibet, gli ebrei della passata Unione Sovietica e i musulmani di Bosnia trova facile respingere l'idea che i cristiani possano essere ugualmente vittime". Eppure sono anch'essi perseguitati. E' pazzesco che non lo si voglia vedere. Ancor più inspiegabile se si considera che la Chiesa, con le sue opere di carità, il suo richiamo planetario alla solidarietà e alla fraternità e i suoi missionari, migliaia di uomini e di donne che donano la loro vita agli altri, non persegue disegni di potere, insegna il rispetto delle autorità pubbliche, accorre e soccorre con slancio anche le popolazioni non cristiane che sono nel bisogno in qualunque parte del mondo, senza fare mai distinzioni. Per esempio, durante la crisi internazionale relativa all'Afghanistan, il 20 dicembre 2001 la CEI ha destinato tre miliardi, provenienti dall'8 per mille, al soccorso delle popolazioni afghane  che sono tutte musulmane. Vanno ad aggiungersi ai trenta miliardi già stanziati dalla CARITAS internazionale, isieme ad 1 miliardo e 435.000.000 milioni raccolte nelle chiese nella giornata di preghiera del 14 dicembre. Tutto questo sebbene in Afghanistan tuttora non sia permesso neanche celebrare una messa. Responsabilità e Gruppo di Lavoro CHIARIMENTI http://web.tiscali.it/martiri/Indeo.HTML Ringraziamo vivamente tutti coloro che ci hanno concesso l'autorizzazione a pubblicare i loro articoli e tutti coloro che ce li concedono tacitamente perché non siamo riusciti a contattarli, nei limiti del possibile abbiamo sempre citato le fonti, sia per l'apprezzamento del lavoro intellettuale svolto che per fare pubblicità. Siamo a disposizione per qualsiasi chiarimento. Grazie!
=======================
NIGERIA. "Fides", nel 1998, descrive l'equilibrio religioso della Nigeria come numericamente diviso tra musulmani e cristiani quasi in parti uguali. Si verificano attacchi contro edifici ecclesiastici, aggressioni a battezzati, ma, in realtà, esistono all'interno relazioni migliori di quanto appare esternamente. Al sud è possibile la conversione religiosa dall'islam al cristianesimo, mentre al nord non è permesso. In questa parte del Paese si registrano gli scontri maggiori, qui l'islam è presente dal 1200 e il potere degli emiri oggi limita la costruzione di scuole e chiese cattoliche.
Al sud vige maggior tolleranza.
La visita del Santo Padre in Nigeria, per la beatificazione di padre Tansi, ha portato la speranza di una riconciliazione e rotto l'isolamento imposto dalla comunità internazionale. Quest'ultimo aveva le sue cause nell'annullamento delle elezioni e il golpe di Abacha nel 1993, per l'esecuzione della condanna a morte nei confronti dello scrittore Ken Saro-Wiwa e di otto leader della minoranza etnica ogoni e la condanna a morte per il Nobel della letteratura Wole Soyinka, ora rifugiato negli Stati Uniti.
Il Santo Padre ha chiesto la liberazione di 60 detenuti politici e ha voluto rilanciare il dialogo con i musulmani. Mons. John Fasina, vescovo di Ijebu-Ode, in un'intervista rilasciata a "Fides", ha messo in luce alcuni aspetti della questione religiosa in Nigeria. Proveniente da una famiglia musulmana di etnia yoruba, mons.
Fasina si è convertito al cristianesimo all'età di 19 anni, mentre altri suoi fratelli hanno continuato a praticare l'islam. La possibilità di conversione da una religione all'altra - spiega mons. Fasina - non è un fatto raro tra gli yoruba, a differenza di quanto accade nel nord dove ciò sarebbe inammissibile. Lo "State Departement Report on Religion Freedom" cita due casi di persecuzione: lo Stato del Kwara nel marzo 1996 ha imposto la chiusura forzata delle scuole cristiane che rifiutavano di insegnare dottrine islamiche.
Queste scuole avevano preso tale provvedimento in risposta a quelle islamiche, che avevano rifiutato l'insegnamento di dottrine cristiane. Dopo il trasferimento del Governatore militare le scuole sono state riaperte. Lo Stato del Kwara è stato teatro di atti di violenza su cristiani nel marzo del 1997, quando un gruppo di soldati ha picchiato e frustato alcuni membri della Christian Association of Nigeria durante la processione della Domenica delle Palme nella località di Ilorin. Un capitano ha parcheggiato la propria automobile lungo il percorso della processione in mezzo alla strada; quando gli è stato chiesto di spostare la macchina egli ha ordinato ad alcuni soldati che stazionavano nelle vicinanze di attaccare la processione. Alcuni membri della Christian Association sono stati arrestati e tenuti in prigione per due giorni. Nel 1997 ad Ogwasi-Uku ha perso la vita per la sua fede il Rev. Ngozi Isidi, diocesano. Le parrocchie e i sacerdoti cattolici, tuttavia, sono sempre più spesso vittime di furti ed attacchi armati.
Tra il dicembre 1997 e il gennaio 1998 sono stati circa dieci i sacerdoti vittime di attentati. Per la maggior parte gli assalti hanno luogo nel nord, presso l'arcidiocesi di Kaduna, vale a dire nel centro della congregazione missionaria vaticana. L'arcivescovo Peter Jatau ha invitato, tramite una circolare, parroci e religiosi a una più strenua difesa. Anche altre diocesi sono state oggetto di furti e rapine. Inoltre gli attacchi sono soprattutto rivolti alle offerte raccolte dai fedeli. In difesa di chiese e parrocchie sono state messe delle sentinelle che vengono, nella maggior parte dei casi, disarmate e legate. Un prete che risponde di non avere soldi con sé, informa "Fides", viene malmenato e gravemente ferito.
Solo nell'arcidiocesi di Onitsha, informa la "KNA" del 17 febbraio 1998, sono state prese d'assalto ventidue parrocchie, noviziati e seminari. In alcune diocesi quasi ogni singola parrocchia è stata assalita.
La Chiesa cattolica che è nel Paese si è rivolta ripetutamente all'autorità per questo problema, ma finora non si è avuto riscontro nei fatti, nonostante siano stati registrati progressi nel campo dei diritti umani, sottolineati anche da una dichiarazione della Conferenza Episcopale Nigeriana del settembre 1998, nella quale peraltro viene richiesta la restituzione delle scuole cattoliche sequestrate negli anni Settanta. http://web.tiscali.it/martiri/Nigeria.htm La repressione da parte del governo dei movimenti islamisti come i Fratelli musulmani è ritenuta da Amnesty International lesiva, in alcuni casi riferiti al 1998, dei diritti umani e della libertà di coscienza. http://web.tiscali.it/martiri/Nigeria.htm Nigeria
Assassinati un leader ecclesiastico e due suoi familiari Bitrus Manjang. Un importante leader ecclesiastico nigeriano è stato di recente vittima della violenza islamica nello stato di Plateau.
Bitrus Manjang, sessantano venne, vice presidente della Chiesa di Cristo in Nigeria, è stato assassinato lo scorso dicembre nella sua casa di Riyom, a circa quarantacinque chilometri dalla città di Jos. Il rev. Manjang è stato abbattuto a colpi di arma da fuoco da una banda di rivoltosi musulmani mentre scendeva dalla propria auto. Nell'attentato sono periti anche la nuora e il nipote di sei anni. http://web.tiscali.it/martiri/Indone.htm Il pastore Manjang aveva lasciato il pastorato cinque anni fa per occuparsi della traduzione della Bibbia in diverse lingue tribali della Nigeria. La sua morte è stata un'altra conseguenza della continua jihad contro i leader cristiani nello stato nigeriano di Plateau. La Missione per la Chiesa Perseguitata continua ad aiutare i cristiani vittime della persecuzione e della violenza in Nigeria, assicurando tra l'altro assistenza medica ai nostri fratelli e sorelle sofferenti dello stato di Plateau poco prima di Natale. http://web.tiscali.it/martiri/Indone.htm
Concorso di miss-mondo tasferito dalla Nigeria a Londra nel Novembre 2002:
oltre 200 morti; Se un articolo è in grado di scatenare tutto questo, unA possente energia di fanatismo e di morte è presene nell'Islam dei giorni nostri. Molti di questi morti sono cristiani travolti dalla furia del fanatismo.
Queste uccisioni sono stati camuffati dai nostri mezzi della comunicazione come:
"scontri interreligiosi." http://web.tiscali.it/martiri http://web.tiscali.it/martiri/Missmondo.HTM
=======================
ARABIA SAUDITA. L'Arabia Saudita possiede una enorme ricchezza petrolifera che produce due terzi delle entrate del governo, denaro che viene usato per migliorare i servizi e le comunicazioni, per sviluppare industrie e per finanziare l'espansione dell'islam nel mondo.
Popolazione: 21.606.691, Religione: musulmani 92,83%, cristiani 4,54%, non religiosi e altri 1,40%, induisti 0,60%, buddisti e cinesi 0,42%, sikh 0,02%. L'Arabia saudita è uno stato islamico impegnato nel ruolo di custode dell'islam e dei suoi luoghi sacri. La maggior parte dei sauditi sono sunniti Wahhabi. Un imponente sforzo missionario islamico è coordinato a La Mecca dalla Lega musulmana mondiale.
Ogni giorno vengono spesi miliardi di dollari per diffondere l'islam nel mondo.
Governo: monarchia: la famiglia reale allargata controlla strettamente l'amministrazione, la diplomazia e il commercio.
Capo di stato: re Fahd Saud. Persecuzione: Fino a 1.300 anni fa c'era una grossa comunità cristiana, ma poi i musulmani presero il controllo e tutti i cristiani furono espulsi dal paese. I dati sulla libertà religiosa e sui diritti umani in Arabia Saudita sono tra i peggiori del mondo. Si ha notizia che l'Arabia Saudita avrebbe pagato alcune società di pubbliche relazioni negli USA per coprire i pessimi rapporti sui diritti umani nel paese. Chiunque svolga lavoro missionario o converta un musulmano va incontro al carcere, all'espulsione o alla condanna a morte. Neanche i cristiani stranieri in visita in Arabia Saudita possono riunirsi per tenere culti. opportunità missionarie: Nonostante la minaccia della persecuzione i seguaci di Cristo resistono e trovano modi innovativi per riunirsi e incoraggiarsi a vicenda. Arabia Saudita "Il pericolo mondiale!" POPOLAZIONE: 20.181.000. SUPERFICIE: 2.248.000 kmq.
RELIGIONE: Musulmani sunniti: 95,5%, Musulmani sciiti: 3,3%. NUMERO CATTOLICI: 641.000 "Stato islamico la cui religione è l'Islam e la costituzione il Santo Libro di Dio e la Sunnah del suo Profeta", il Regno trae la sua autorità, come recita l'art. 7 dello statuto fondamentale del potere, dal Libro di Dio e dalla Sunnah del suo Profeta, ai quali sono o rimangono subordinate tutte le regole dello Stato, che ha l'incarico di tutelare la fede musulmana, di applicare la shari'a, di ordinare il Bene e di vietare il Male, oltre che di diffondere l'islam e assicurare la da'awa, cioè la pratica del proselitismo islamico.
L'art. 26, che regola i diritti dell'uomo, li intende applicabili limitatamente all'ambito della shari'a.
 I cittadini sauditi sono obbligatoriamente musulmani. La legge saudita proibisce ai non musulmani di riunirsi per motivi legati alla propria fede religiosa. Nel territorio del Regno, secondo l'agenzia "Compass" del 17 gennaio 2000, vi sono almeno sei milioni di immigrati non musulmani ai quali è negato ogni diritto a praticare la propria fede, pur essendovi eccezioni per gruppi numericamente insignificanti. Negli ultimi due anni, almeno 130 immigrati cristiani sono stati messi in prigione, privati del lavoro ed espulsi dal Paese sulla base di accuse di "attività cristiane". Il 6 luglio scorso a Riad, informa "Droits de l'homme sans frontières" del 16 novembre 1999, è accaduto al ventiquattrenne filippino Arsenio Enriquez Jr., cameriere di un ristorante della capitale dal 1993, arrestato dopo una perquisizione domiciliare, in cui è stata trovata una Bibbia. In carcere ha potuto ricevere soltanto la visita di un amico e spedire una lettera alla propria famiglia. Barbara G. Baker, per l'agenzia "Compass Direct" del 22 dicembre 1999, riferisce dell'arresto di un ingegnere filippino, Edmar Romero, detenuto dal 1° dicembre perché sospettato di svolgere attività cristiane. Durante la perquisizione avvenuta nell'abitazione dell'arrestato è stata sequestrata una bibbia. Le indagini sono partite con il sequestro, avvenuto due mesi prima da parte della muttawa (la polizia religiosa saudita), di un elenco di nominativi durante un'incursione in un luogo di culto clandestino. In quell'occasione, l'8 ottobre, sono stati interrogati 267 fedeli e 13 di loro sono stati arrestati ed espatriati, dopo un'ingiunzione ai loro datori di lavoro affinché li licenziassero.
 Romero, liberato il 13 gennaio 2000, ha contestualmente perduto il lavoro e gli è stata comunicata l'ingiunzione a lasciare l'Arabia Saudita entro tre settimane dalla scarcerazione. Intanto, dal 7 gennaio 2000, dopo un'irruzione in una casa privata dove erano riuniti un centinaio di cristiani, sono stati detenuti dieci adulti e cinque bambini filippini: i coniugi Art e Sabalista Abreu e i loro figli Kristel, dodicenne, Aaron, di dieci anni e Keilah, di due. Con loro erano stati arrestati anche Dick Mira Velez, Disdado Cadoy, Jun ed Evelyn Vinegas e i loro figli, Paul, di sei anni e John, di quattro, oltre a Rubino Sulit, George e Elen Rivera, e Eminesio Rabea. La loro liberazione è avvenuta in due tempi, come informa l'agenzia "Ansa" del 28 gennaio 2000, nei giorni 19 e 23. Fonti filippine a Riad hanno rivelato all'agenzia "Compass" (17.1.2000) che i minori sono utilizzati come arma di ricatto dalla polizia religiosa per ottenere informazioni sulla rete di immigrati filippini cristiani e sulle loro attività di culto. Altrettanto proibita è la religione baha'i, definita dall'Accademia di Diritto Islamico dell'Arabia Saudita "una scissione dell'islam e una guerra contro di esso". Chiunque vi aderisca è considerato kafir, cioè privo di ogni diritto. http://web.tiscali.it/martiri/ArabiaSaudita.HTM
=================
http://web.tiscali.it/martiri/Albania.htm Albania, La nuova costituzione garantisce la libertà reliosa. Giungono da parte dell'Arabia Saudita grossi finanziamenti per costruire Moschee e per la diffusione dell'Islam. Negli ultimi due anni, però molte chiese ortodosse e monasteri sono state danneggiate e profanate da persone non identificate. Non sono state danneggiate le strutture islamiche. Prima di questi massicci investimenti dell'Arabia Saudita non si registravano fenomeni di violenza ma di amicizia e collaboazione. Da ACS situazione in percentuale della popolazione: musulmani 70%, ortodossi 20%, cattolici 10%. http://web.tiscali.it/martiri/Albania.htm
==================
questo è UNO SGUARDO AL PASSATO (MIEI ARTICOLI DEL 2003) PER CAPIRE IL PRESENTE, PER "VEDERE" IL FUTURO.. COME LA LEGA ARABA SHARIAH HA PIANIFICATO DA DISTRUZIONE DEL genere umano... ORMAI, NOI SIAMO ALLA MINACCIA ISLAMICA GLOBALE, funzionale alla ascesa del Talmud: sistema massonico, Spa Fmi, la usurocrazia Rothschild che è il Nwo: il trionfo del satanismo]
Dalle "mille e una notti" alle tenebre infernali DEL FONDAMENTALISMO SHARIAH. http://web.tiscali.it/martiri/RELAZIONE.htm
II fondamentalismo non mira a riaccendere il mondo delle Mille e una notti, degli affascinanti tappeti, dei mitici emiri e sceicchi del deserto, degli slanciati ed eleganti minareti e delle dorate moschee, del TajMahal.
Quell'universo di meraviglie riflette aspetti positivi che oggi languiscono nell'Islam.
Il fondamentalismo mira anzi a estinguere quelle potenzialità dell'anima che potrebbero far sbocciare civiltà da favola — se si convertissero all'unica vera Chiesa, quella santa, cattolica e apostolica — e vuole anzi una civiltà proletarizzata, miserabilista, tribale. E a questo scopo, per convenienza, si maschera con antiche e sacrali venustà.
La rivoluzione ugualitaria occidentale inoculata nell'islamismo genera il mostro fondamentalista.
Roger Garaudy, già dirigente del PC francese poi diventato islamico, raccontò le sue conversazioni col dittatore libico Muhammar Gheddafi.
Significativa vignetta pubblicata sul giornale spagnolo El Pais, nel 1992.
Pensatori socialcomunisti vanno da tempo affermando che il fondamentalismo islamico è succeduto al marxismo come motore della lotta di classe. fino a poco tempo fa ritenuto in Occidente sostenitore del terrorismo internazionale. Gheddafi gli fece vedere la traduzione politica del versetto II13 6 del Corano: "E una democrazia diretta senza deleghe di potere e senza alienazione.
Niente si sostituirà al popolo, ne partiti ne parlamenti.
Democrazia diretta attraverso comitati e congressi popolari, come emanazione immediata delle imprese, delle cooperative agricole, delle università, dei villaggi e dei quartieri".
In altre parole, un aggiornamento del modello che i soviet non sono riusciti a realizzare e che le sinistre riciclate tentano di raggiungere impiegando varie forme di autogestione.
Nel 1995, Garaudy pubblicò il libro Verso una guerra di Religione?
II dibattito del secolo, prefatto da Leonardo Boff, teologo della liberazione ed ex religioso.
L'ex frate francescano qualificava Garaudy come un profeta che, assieme a Mons. Helder Camara, avrebbe posto le fondamenta per una convergenza cristiano-marxista in chiave anti-capitalistica, e aggiungeva che il fondamentalismo islamico vive dello stesso fuoco libertario della teologia della liberazione.
Garaudy annuncia una guerra di religione, non fra la Chiesa cattolica e l'Islam, ma quella dei credenti ribelli contro ogni forma di autorità, perché questa sarebbe intrinsecamente complice del capitalismo consumistico ed edonistico.
Infatti, il fondamentalismo islamico fa parte di un vasto movimento che oltrepassa i limiti dell'islamismo storico.
Il molto documentato Atlas Mondial de l'Islam Activiste constata che "la rinascita islamica non è un fenomeno isolato, ma s'inserisce in un movimento globale di rifiuto del materialismo mercantilistico e mediatico, che dilaga nel mondo da decenni.
Questo movimento ha una dimensione naturalistica: quella ecologista, e una religiosa: il ritorno alle fondamenta".
Il fondamentalismo è oggettivamente un alleato delle forze del caos, che si sono manifestate nel World Social Forum di Porto Alegre, nelle sommosse di Seattle, Praga e Genova e nella sovversione ecclesiastica progressista.
Il fondamentalismo, feccia dell'Occidente, cerca di realizzare una sintesi della Rivoluzione con l'Allah maomettano. Questa funesta convergenza ricorda la tesi di uno storico articolo del prof. Plinio Corréa de Oliveira: "Se Oriente e Occidente si uniscono fuori della Chiesa, genereranno mostri".
Il fondamentalismo islamico e il terrificante attentato dell'11 settembre ne costituiscono una tragica conferma.
Articolo tratto da Tradizione Famiglia Proprietà Anno 7, n. 34 set. Nov. 2001 http://web.tiscali.it/martiri/RELAZIONE.htm "El islamismo, relevo del comunismo" – vignetta pubblicata su El Pais, nel 1992. Pensatori socialcomunisti vanno da tempo affermando che il fondamentalismo islamico è succeduto al marxismo come motore della lotta di classe.
==================
CHIARIMENTI: http://web.tiscali.it/martiri/doc1.htm Attualmente non esiste per parte cattolica alcun conflitto di civiltà e alcuna guerra di religione. Non solo questi conflitti non esistono, ma non potranno mai più esistere per un atteggiamento evolutivo del cattolicesimo.
Per questo osservatorio l'Islam è una nobile e positiva religione. Certo al suo interno ha un problema teologico da affrontare:
1 - il rifiuto della violenza come mezzo per il proselitismo. Certo al suo interno ha un altro problema sociale da affrontare:
1 - la separazione tra politica e religione, perché il cittadino musulmano, ha gli stessi diritti del cittadino non musulmano.
2 - la necessità di collegarsi alla carta internazionale dei diritti dell'uomo, per risolvere il problema dei suoi rapporti internazionali.
Purtroppo attualmente, come tutti sappiamo, esiste un islam ideologizzato e pericolosissimo nella quasi totalità delle nazioni islamiche.
Il nostro osservatorio si impegnerà con tutte le forme civili e democratiche di questo paese per costruire una Casella di testo: fiducia reciproca e un dialogo che scongiuri atti di intolleranza e inimicizia! Ma ogni dialogo deve partire dal rispetto per la verità, e dal principio di uguaglianza degli uomini e delle religioni. Soggettivamente, ognuno ritiene che la sua religione è la migliore, ma oggettivamente deve essere riconosciuto il diritto della libertà di religione. Al Centro parrocchiale di Monteverde è presente una documentazione che tutti dovremmo conoscere! Ogni uomo civile sa che il disinteresse di queste problematiche è ormai un atto di irresponsabilità verso la storia e verso il futuro dei nostri figli. http://web.tiscali.it/martiri
CHIARIMENTI
Ringraziamo vivamente tutti coloro che ci hanno concesso l'autorizzazione a pubblicare i loro articoli e tutti coloro che ce li concedono tacitamente perché non siamo riusciti a contattarli, nei limiti del possibile abbiamo sempre citato le fonti, sia per l'apprezzamento del lavoro intellettuale svolto che per fare pubblicità. Siamo a disposizione per qualsiasi chiarimento. Grazie!
CHIARIMENTI
Tuttavia anche l'islam più moderato ha rifiutato la carta internazionale dei diritti umani, perché non accetta l'abolizione della schiavitù, l'uguaglianza tra l'uomo e la donna e l'uguaglianza tra l'uomo musulmano e quello non musulmano, praticamente non accetta il concetto della reciprocità! http://web.tiscali.it/martiri/doc1.htm
Apprezziamo l'appello del S. Padre Giovanni Paolo II e ci uniamo a lui nel disprezzo di ogni violenza in nome di Dio e per il dialogo. …
 Nella speranza che si voglia dialogare.
 Nella speranza che si voglia accettare il criterio della reciprocità.
Purtroppo, riteniamo che se il mondo islamico non accetterà nel suo seno il processo di democratizzazione… tra un trentennio (se non prima) l'umanità sarà trascinata nel terzo conflitto mondiale.
CHIARIMENTI http://web.tiscali.it/martiri Non è sufficiente dissociarsi dai crimini commessi nei paesi islamici, cosa che hanno fatto in televisione alcuni rappresentanti di comunità islamiche, bisogna formalizzare presso i governi di provenienza il proprio dissenso, ma soprattutto bisogna elaborare una esegesi non fondamentalista o letterale del corano per essere fedeli allo Spirito di Allah e così maturare una conseguente teologia che non sia in contrasto con la modernità, perché anche l'intelligenza umana è una rivelazione di Allah, il Misericordiosissimo, io che non son degno di nominare.
Alcune cose Maometto le ha dette come profeta, e questo contenuto teologico è inalienabile e va difeso, ma alcune cose Maometto (non essendo Dio) le ha detto come uomo del suo tempo, della sua cultura e della sua particolare condizione politica.
Confondere questi due piani porta al fondamentalismo e porterà alla distruzione dell'intero genere umano.
A tutti gli uomini di Buona Volontà, PACE!
L'animale più stupido, crudele ed egoista è l'uomo! Solo la "divinizzazione" o la "illuminazione" sono la vera forma dell'umano. – Lorenzo 2003. http://web.tiscali.it/martiri/doc1.htm
questo è UNO SGUARDO AL PASSATO (MIEI ARTICOLI DEL 2003) PER CAPIRE IL PRESENTE, PER "VEDERE" IL FUTURO.. COME LA LEGA ARABA SHARIAH HA PIANIFICATO DA DISTRUZIONE DEL genere umano... ORMAI, NOI SIAMO ALLA MINACCIA ISLAMICA GLOBALE, funzionale alla ascesa del Talmud: sistema massonico, Spa Fmi, la usurocrazia Rothschild che è il Nwo: il trionfo del satanismo]
Carissima/o, con 45.000.000 di martiri cristiani, il XX sec. è per eccellenza il secolo del martirio.
Attualmente sono martirizzati 160.000 cristiani all'anno, pari a circa 500 al giorno, muoiono nel disinteresse generale e nell'incoscienza politica più assurda dal momento che sono le sentinelle della dignità umana nel mondo, le nostre sentinelle.
Ma il numero dei martiri rivela anche il numero di quelli che non essendo pronti al martirio e a ogni forma di discriminazione sociale si lasciano islamizzare in diverse migliaia al giorno.
Attraverso i petrodollari e la violenza, questa forma inumana di islam sta conoscendo, ai nostri tempi, una diffusione incredibile nel mondo.
L'internazionale islamica progettata da Komeini e finanziata dall'Arabia Saudita è la matrice del fondamentalismo e del terrorismo nel mondo.
Portiamo a esempio il caso dell'Egitto: dieci anni fa il 30% della popolazione era cristiana, oggi solo il 10%! Fra dieci anni si troveranno ancora cristiani in Egitto? Certo, si troveranno solo al cimitero!
Se non si agisce in fretta, una futura guerra non potrà essere evitata!
La vera minaccia nel futuro – se non ce ne siamo ancora accorti - è quella islamica fondamentalista!
Tuttavia anche l'islam più moderato ha rifiutato la carta internazionale dei diritti umani, perché non accetta l'abolizione della schiavitù, l'uguaglianza tra l'uomo e la donna e l'uguaglianza tra l'uomo musulmano e quello non musulmano.
Siamo i primi al mondo a commemorare questi 45.000.000 di martiri cristiani del XX sec., con delle marce per la PACE.
In tutti i sabato di Aprile e Maggio dalle ore 20,00 alle ore 21,00 da piazza della Libertà - dai piedi dell'Immacolata - giungeremo in Piazza del Comune, dove verremo accolti dal Crocifisso Miracoloso della artistica Chiesa del Convento.
Nella piazza del Comune potrà leggersi una mostra itinerante composta da più di 300 cartelloni, realizzati da alunni della SMS "Giov. XXIII" e dell'ITC "Tommaso Fiore", avremo così consapevolezza della situazione del martirio dei cristiani nel mondo.
Non puoi mancare, caro cittadino/a al duplice scopo di questa manifestazione: affetto verso i martiri e responsabilità sociale.
Secondo le tue possibilità, cerca di coinvolgere gli amici e di far giungere la presente agli organi della comunicazione sociale, affinché una più ampia opinione pubblica internazionale possa essere coinvolta e sensibilizzata, utilizzando anche lo strumento della posta elettronica. Grazie!
Questo comunicato è distribuito dall'Osservatorio sul Martirio dei Cristiani e sulla violazione della Libertà Religiosa nel mondo, Centro parrocchiale di S. Maria di Monteverde.
================
http://web.tiscali.it/martiri
S. Lorenzo da Brindisi (1559-1619) Dottore della Chiesa universale: Ha salvato il cristianesimo e la democrazia nel mondo, infatti, se ad Albareale (alle porte di Vienna) il soverchiante esercito dei turchi, di oltre 600.000 soldati non fosse stato sconfitto da appena 300.000 soldati cristiani, oggi saremmo tutti musulmani.
Il personaggio storicamente più influente del suo tempo non si trova citato nei libri di storia pubblicati dai comunisti.
IMPRIMATUR - Bari, 17 aprile 1959 - Mons. Michele Samarelli, Vie. Gen. - Da parte dell'Ordine nulla osta per la stampa - Bari, 6 - I - 1959. Fr. Arcangelo da Barletta, Prov. Capp. V. 3281 - propRIETà RISERVATA - EDIZIONI PAOLINE - BARI
PRESENTAZIONE: Quattrocento anni fa le Puglie generose donavano alla Chiesa il genio, impetuoso e grande, di Lorenzo da Brindisi: gloria di questa terra, fulgido onore dell'Ordine Cappuccino, esempio di purissima vita, di fortezza e di sapienza cristiana.
Il velo del tempo ha forse tentato di attenuare il ricordo di tanta luce che pure resta, nel ciclo dell'eterno e nella storia della Chiesa, intensa e intramontabile per la sua vivida potenza: un tentativo che è stato vano, e lo dimostrano le celebrazioni che un po dovunque, in prossimità dell'anno centenario, hanno ricordato e glorificato S. Lorenzo da Brindisi; (a Taranto, per es.. Gli è stata dedicata una delle nuove parrocchie).
I suoi scritti sono ancor oggi testimonianza della sua profonda e vasta dottrina che, unita al dono d'una prodigiosa memoria, che lo rese gigante
Ricco di tutte le risorse della Teologia positiva, con la sua parola fu strenuo difensore della Fede e questa riaccese e rinvigorì in tanti animi smarriti o dubbiosi; fu efficace e battagliero predicatore contro gli errori del protestantesimo ponendo argine al pensiero e alle conquiste di Lutero; fu innamorato, candido e mirabile cantore delle glorie di Maria; fu straordinario e poderoso nella conoscenza e nell'uso della Sacra Scrittura.
Cappellano dell'armata imperiale d'Ungheria, grande nella sua fede possente, umile nella sua santità francescana, guidò eserciti a difesa del Cristianesimo e li condusse alla vittoria nel nome di Cristo, rinnovando il miracolo di Lepanto.
L'esempio della sapienza, del coraggio e della santità di Lorenzo da Brindisi risuonino richiamo alla nostra fede e alla nostra vita: ecco il motivo per cui sinceramente plaudo alla fatica e all'opera dell'illustre cappuccino Padre Agostino da Triggiano (1),
che ne pubblica la biografia, redatta con tanto calore e tanta profondità di critica e di studio.
E al piacere di presentare questo volume mi è gradito unire, per doverosa e affettuosa riconoscenza, l'ammirazione per l'opera provvidenziale, così ricca di senso apostolico, che i Padri Cappuccini di Puglia, oggi come sempre, vanno svolgendo in questa nostra terra per il trionfo di Gesù, incentivo unico e supremo del cuore e dell'azione di San Lorenzo da Brindisi.
Taranto, 6 gennaio 1959. + GUGLIELMO MOTOLESE
Vescovo Titolare di Eutime
Amministratore Apostolico di Taranto (Oggi: Arcivescovo di Taranto)
(1) E' il nome di religione dell'Autore di queste pagine.
http://web.tiscali.it/martiri
22 luglio 1559.
Giulio Cesare Russo (Lorenzo) nacque a Brindisi, nelle Puglie, il 22 luglio 1559, da Guglielmo Russo ed Elisabetta Masella.
1561 –1565
Allorché intraprese gli studi nelle scuole esterne dei Francescani Conventuali di San Paolo Eremita in Brindisi, era già orfano del padre, scomparso dopo il 1561 e prima del 1565.
L'obiettivo del piccolo Giulio Cesare è la santità, sono incredibili le sofferenze e le penitenze a cui si sottopone volontariamente e segretamente per rendere maturo il suo uomo interiore.
22 luglio 1559
In questo periodo tradizioni variamente riportate collocano le prime sortite pubbliche del futuro santo; il riferimento è all'uso dei Conventuali di far predicare i fanciulli in determinate solennità.
1565 – 1567
Tra il 1565 e il 1567 prese l'abito dei conventuali e passò dalla scuola esterna a quella per oblati e candidati alla vita religiosa.
Studiò nelle scuole esterne dei Francescani Conventuali di San Paolo Eremita in Brindisi.
L'usanza dei Conventuali di far predicare i fanciulli in alcune solennità fa iniziare la sua predicazione pubblica.
La morte della madre oltre che a lasciarlo solo, crea a Giulio notevoli difficoltà economiche, senza per questo ricevere l'aiuto dei parenti, neppure di quel Giorgio Mezosa, che è suo insegnante presso i Conventuali.
Il futuro santo, orfano ora anche di madre, è in notevoli difficoltà economiche.
I parenti, fra questi Giorgio Mezosa suo insegnante presso i Conventuali, non pare se ne prendessero.
1573
"… e forse" per questo che Giulio Cesare, quattordicenne, si trasferisce in Venezia presso uno zio sacerdote che dirigeva una scuola privata e aveva cura dei chierici di San Marco. Fenomeni soprannaturali sono presenti da subito nella vita dell'ardente giovinetto, ardente ed ambizioso del solo amore di Dio!
Ma il suo educatore-insegnante deruba il ragazzo delle offerte che i fedeli han date durante una sua omelia, infatti, il santo chiede la carità per potersi provvedere di un nuovo abito perché quello che indossa è diventato indecentemente corto e striminzito.
Rimasto con il suo assai umiliante e ridicolo abito, assistiamo ad un fenomeno miracoloso, questo abito incomincerà a crescergli letteralmente addosso come una pelle e si dilaterà in tutte le direzioni, crescendo di 20 centimetri in altezza.
Non si trova bene a Brindisi perché non trova luminosi esempi di santità.
http://web.tiscali.it/martiri
Il ragazzo quattordicenne si trasferisce allora a Venezia presso uno zio sacerdote, direttore di una scuola privata e curatore dei chierici di San Marco, potendo così proseguire gli studi e maturare la vocazione nell'ordine dei Cappuccini Minori.
Questa scelta, infatti, gli consente di proseguire i suoi studi e consolidare la vocazione all'ordine dei Minori Cappuccini. Nel tentativo di maturare la vocazione dei cappuccini, orfano dei genitori a 14 anni, è accolto a Venezia da uno zio sacerdote canonico di S. Marco e da sua Zia che con tre figliole gli offre finalmente il calore di una famiglia.
Ma in questo periodo moltiplica i digiuni assoluti a quelli parziali, dorme sul pavimento, si flagella a sangue e ha frequenti rapimenti estatici.
E' leader nella sua comitiva ed è molto allegro, lo definiremmo "simpatico", perché i ragazzi amano stare in sua compagnia.
I compagni sono affascinati dalla sua persona, dal suo temperamento affettuoso, socievole e autorevole.
Il desiderio di essere cappuccino era giustificato dal fatto che era l'ordine più severo e le molte richieste di adesione erano respinte con carità, ma tra i pochi che erano accettati, ancor meno erano quelli che superavano la selezione.
Quasi unicamente, ad assistere gli appestati erano i cappuccini, che non avevano nessun timore di perdere la vita.
Così tutti gli incarichi rischiosi e pericolosi vedevano protagonisti i cappuccini che sfidavano la prepotenza dei signorotti e dei principi per difendere i poveri o che si recavano alla ricerca del martirio nel tentativo di evangelizzare musulmani ed evangelici.
L'unica violenza che essi compivano era quella contro se stessi, arrivavano ovunque seguendo la parola del Signore:
"Vi mando come agnelli in mezzo ai lupi".
Ma vediamo quale era la formazione che doveva ricevere un frate cappuccino: Manzoni non esagera quando nel P. Cristoforo presenta il ritratto del Cappuccino: uomo di preghiera e di azione, di penitenza e di lotta.
La spiritualità cappuccina era (non si può fare un paragone con i cappuccini attuali) l'ordine di S. Francesco andrebbe riformato ancora? Certo quella vita cappuccina era come il frutto del fico d'India: è spinosa di fuori, ma dolce e polposa di dentro.
http://web.tiscali.it/martiri
Fatta di austerità e dolcezza.
Su questo binario corre l'opera educativa cui il Maestro dei novizi attende con estremo impegno.
Sarà per i giovani rampolli dell'Ordine il padre dalla mano ferma e
sicura, ma ad un tempo — e forse più — la madre dal cuore soave, che conosce quanto può la forza dell'amore particolarmente nell'età in cui la vita chiede più amore.
La giornata del noviziato, vista di fuori, è uniforme e grigia come un'autostrada deserta. Dal mattutino notturno alle ultime preci della sera, essa è tutto un interminabile rosario di preghiere, di penitenze, di lavoro, d'umiliazione, croci e contraddizioni a buon mercato. Uno sguardo innocente è punito con la classica... benda; una parola fuori posto o tempo, con lunghe giornate di silenzio; un mancato intervento all'orazione della notte, col terribile supplizio del « pane ed acqua» preso a mensa in ginocchio. E per ogni distrazione o trascorso — volontari o meno - le « discipline » fioccano e le cantate del P. Maestro non si fanno attendere.
Al reo — vero o falso — è concessa l'unica difesa del doveroso ringraziamento con l'inalterabile giaculatoria  « Sia per amor di Dio la sua santa carità! ». Proprio come s'insegna nel Vangelo « A chi ti schiaffeggia sull'una, porgi sorridendo anche l'altra guancia ».
Eppure, a dispetto di tutto questo Calvario.
L'anno di noviziato è quello che più si rimpiange nella vita religiosa. Come un tesoro non sufficientemente apprezzato quando si possedeva.
Giacché, se l'uomo vecchio è in quell'anno martoriato, l'uomo nuovo impara le poche verità veramente essenziali alla vita, e vi gusta le dolcezze della pace profonda del cuore.
Un noviziato perfetto, anche nella sembianza esteriore — smagrita ma perfusa di luce spirituale — è un angelo di passaggio sulla terra bruciata dal peccato.
Il Beato Crispino da Viterbo, fu attratto all'Ordine Cappuccino dalla visione di siffatti angeli, nel loro andare umile e assente per le vie della sua città natale.
Fra Lorenzo da Brindisi, nel suo anno di noviziato, ebbe a Maestro un santo: P. Rufino da Sant'Orso.
Già eremita di San Girolamo, Padre Rufino, verso i trent'anni, era entrato nell'Ordine dei Cappuccini per raffermarvi il suo spirito già tanto avanti nell'esercizio delle virtù fondamentali  amore di Dio e del prossimo, e crocifissione completa al mondo, al demonio e alla carne.
Primo in Coro ad ogni ora di orazione notturna e diurna — era l'ultimo ad uscirne, dopo ore di contemplazione estatica.
Impiegava un'ora a prepararsi alla Messa, e due ore per la celebrazione di essa.
Il ringraziamento aveva un tempo illimitato. Vestiva un abito tutto toppe sulla carne nuda.
Nella formazione dei giovani non lesinava penitenze; ma aveva ad un tempo un tratto così dolce, che rubava senza volere il cuore dei novizi.
Dalla sua scuola di perfezione uscirono degli autentici eroi.
Primo, fra Lorenzo da Brindisi. Nonostante la malandata salute, fra Lorenzo portava il peso della «regolare osservanza» e della disciplina del noviziato, come se fosse un fardello di piume.
Un documento dice di lui: « Era più devoto, più modesto ed osservante degli altri novizi; e era cosi puro e semplice, che pareva un angelo » (1).
E stava così assorto in pensieri di cielo, che neppure nel breve tempo della ricreazione apriva la bocca o faceva alla ginnastica.
Se proprio occorreva parlare, si limitava a ripetere alla lettera qualche brano del libro devoto che s'era letto alla mensa durante i pasti. Solo una volta parve eccepire a questa invariabile regola.
Per la Pasqua, alcuni benefattori avevano mandato ai frati un agnello vivo. Fra Lorenzo prese a carezzarlo e a divertirsi con esso. « Forse — nota un antico biografo — egli vedeva in quell'innocente creatura "l'immacolato Agnello Gesù Christo (2)"».
Fu in quest'anno di grazia che fra Lorenzo diede un saggio della sua sorprendente memoria. Dopo d'aver ascoltato una predica lunghissima la riscrisse nei minimi dettagli.
(1) Cit. dal da Carmignano, ib., I, p. 141, n. 44.
(2) Cit. da id., ib., p. 140, n. 43.
Per un solo voto, a motivo della sua salute non solida di quel periodo, otterrà l'ingresso nell'ordine cappuccino, colui che doveva salvare le sorti del mondo.
Il soprannaturale ormai è diventato invadente nella vita di questo ragazzo… che non mi dilungo nel descriverli.
Nel 1574
Di una tal fatta di uomini chiedeva di far parte don Gilio Cesare, nel luglio del 1574 ai 15 anni compiuti.
Studia a Verona e a Padova, poi ancora a Venezia. Si sprofonda in studi che compiere con avidità per meglio comprendere ed esprimere i misteri di Dio.
Si formerà un tale bagaglio culturale da renderlo uno degli uomini più colti della sua epoca.
E' in grado di leggere e tradurre senza vocabolario, il greco, il latino e l'ebraico (cosa che gli sarà utile quando disputerà con uno dei massimi rappresentanti culturali dei protestanti).
Il 18 febbraio 1575
Il 18 febbraio 1575 gli è concesso l'abito francescano a Verona, che indosserà.
Il 19 febbraio 1575
Il 19 febbraio 1575, gli è imposto dal vicario provinciale, padre Lorenzo da Bergamo, il suo stesso nome: da quel momento sarà padre Lorenzo da Brindisi.
18 dicembre 1582
Mandato a Padova a seguire i corsi di logica e filosofia e a Venezia quello di teologia, il 18 dicembre 1582 diviene sacerdote.
nel 1586
nel 1586 è maestro dei novizi, e poi avrà sempre cariche nell'Ordine, fino a quella di Generale.
Lui è uomo da libri, conoscitore eccezionale della Bibbia (che può citare a memoria anche in ebraico), e diviene famoso come predicatore, appunto per la vasta cultura, aiutata poi dalla bella voce e dalla figura imponente.
Copyright(c) 2003 Frati Cappuccini Italiani e-mail: info@fraticappuccini.it
1589
La sua ascesa nell'ordine è rapida; nel 1589 è vicario generale di Toscana;
1594
nel 1594 provinciale di Venezia;
1596
nel 1596 secondo Definitore Generale;
1598
nel 1598 vicario provinciale di Svizzera;
1599
Sempre nel 1599 è posto a guida dei missionari che i cappuccini, su invito del Pontefice, inviano in Germania.
E' ancora Definitore Generale: - le molteplici capacità di servizio lo portano nel 1599 ad essere rieletto definitore generale e incaricato di fondare l'Ordine in Boemia.
1600
Nel corso del 1600 fondò due conventi, a Vienna e Graz.
Predicò in tutta l'Europa centrale e fu nominato cappellano dell'esercito dell'arciduca Mattia, che combatteva contro i turchi; con le sue preghiere e con i suoi avveduti consigli militari contribuì alla vittoria dei cristiani.
1601 – battaglia di Albareale.
Qui, a divulgare e ad accrescere la sua fama di santità contribuì un episodio avvenuto nell'ottobre del 1601; il brindisino volle essere uno dei quattro cappellani necessari per assistere spiritualmente le truppe cattoliche nella campagna in atto contro i turchi ed il 9 ottobre giunse ad Albareale, l'attuale Székeshefer vár in Ungheria, ove era accampato l'esercito imperiale.
Fu quindi destinato all'accampamento imperiale di Albareale in Ungheria, dove giunse il 9 ottobre e dove si distinse per l'aiuto e per la fermezza durante l'attacco turco.
Padre Lorenzo, quando il nemico sferrò l'attacco, fu d'esempio sia con la parola che con l'esempio.
Tutti pensavano ad una resa vista la sovrastante imponenza dell'esercito avversario, che Maometto II aveva radunato dopo aver fatto uccidere i suoi 21 fratelli per eliminare tutti i possibili contendenti al trono.
I turchi lo ritennero un negromante e un mago, puntando su di lui inutilmente tutte le loro armi.
I cristiani già da tempo lo riconoscevano come un santo.
La carneficina dei turchi non avvenne per un errore di strategia militare, ma per un evento soprannaturale: i proiettili di cannone e di archibugio venivano arrestati da un muro invisibile. Ben sei cavalli furono colpiti a morte mentre S.Lorenzo li cavalcava in prima linea armato del suo crocifisso.
I turchi furono subito presi dal panico e cercarono in tutti i modi di uccidere il Padre Lorenzo che primo tra i soldati si lanciava nei nemici. S. Lorenzo da Brindisi, fu determinante alla vittoria di Albareale nell'ottobre del 1601, che a tutti sembrò una impresa impossibile e disperata.
La santità di padre Lorenzo era già universalmente riconosciuta già prima del 1601, ma dopo la battaglia di Albareale (poi Szekesfehervar, in Ungheria) contro i Turchi, molti soldati imperiali (cattolici ed evangelici) riconobbero l'intervento soprannaturale nella sua persona, vedendolo passare disarmato tra i nemici e illeso tra frecce, pallottole e scimitarre, per incoraggiare le truppe, guidò i suoi uomini alla vittoria, più di un condottiero. Questo frate, Lorenzo da Brindisi, è principalmente uno studioso, ma le vicende del tempo fanno della sua vita un'avventura continua.
Lo mandano sulle prime linee più difficili: in Boemia, per esempio, dove in gran parte la popolazione si è staccata dalla Chiesa cattolica.
Accolto ostilmente, picchiato e creduto morto in più occasioni, si dedica a un'intensa predicazione, sostiene controversie, guida l'opera dei Cappuccini. L'evidente coerenza tra le sue parole e la sua vita lo fa rispettare anche da autorevoli avversari.
Un principe tedesco protestante giura di ucciderlo perché lui ha confuso e costretto alla fuga un famoso teologo protestante sulla presenza reale della Eucaristia. Ma il padre Lorenzo, pronto a morire bussa alla porta del castello di questo principe nel ruolo di povero fratello questuante, chiede la carità per amore di Dio e come un agnello si mette nelle mani del suo carnefice, che di fronte a tale santità scoppia in lacrime. Per motivi dinastici e per motivi di religione sono molte le occasioni per costruire conflitti fratricidi, ma S. Lorenzo è mediatore di situazioni disperate che riesce a scongiurare.
Ci troviamo forse di fronte al personaggio storicamente più importante della sua epoca. Ma dove è citato nei libri di storia che hanno subito la deformazione ideologica dei comunisti?
Quando celebra la messa, poi, lo si vede davvero "rivivere" il sacrificio della Croce rinnovato sull'altare si può respingere la sua fede, ma non si resta indifferenti di fronte al suo modo appassionato di sentirla e di manifestarla.
I papi e vari principi europei gli affidano continue missioni diplomatiche che lui risolve percorrendo l'Europa più volte a piedi.
Per tre anni frate Lorenzo rappresenta la Santa Sede in Baviera.
E i napoletani che non ne possono più del duca di Ossuna (vicere spagnolo), vogliono lui come loro ambasciatore presso Filippo III di Spagna. Appunto nel corso di questa missione lo coglie la morte per avvelenamento e immediata si divulga la voce della sua santità.
 http://web.tiscali.it/martiri 24 maggio 1602. Il 24 maggio 1602, quasi all'unanimità, padre Lorenzo viene eletto vicario generale dell'ordine; e visita tutte le province europee, a piedi. con l'alta carica gli è affidato il compito di visitare tutte le province oltre le Alpi. 1604. Nel triennio del generalato, il 1604, può tornare a Brindisi ove decide la costruzione di una chiesa sotto il titolo di Santa Maria degli Angeli con annesso monastero per le claustrali.
Finanziatori dell'opera, che doveva svilupparsi sul luogo stesso in cui era la casa natale del santo, saranno il duca di Baviera, la principessa di Caserta e altre personalità che il cappuccino aveva avuto modo d'incontrare durante le sue missioni in Europa.
Più volte, dopo il 1604, pensa di tornare a Brindisi ma non vi riesce per gli incarichi di somma responsabilità che sia l'imperatore che il papa gli affidano. 1606. Infatti, Paolo V al principio del gli ordina di ritornare in Boemia. Tra il 1607 e 1609. tra il 1607 e 1609 compone l'opera apologetica Lutheranismi hypotyposis. Nel 1613. Nel 1613, definitore generale, visita la provincia di Genova e viene eletto ministro provinciale.
1616 a Piacenza. Frate Lorenzo Russo è a Piacenza malato grave, ma ancora vivo. Anzi, guarirà. Ma intanto il duca Ranuccio I di Parma, si fa già promettere dai Cappuccini la consegna della salma, da tenere come reliquia.
Dal 1614 al 1619. Dal 1614 al 1619 intraprende molte missioni diplomatiche. nel 1618: Quando, finalmente, nel 1618 è ormai diretto in Puglia, è costretto a mutare itinerario e fermarsi a Napoli. Qui è convinto dal patriziato napoletano a recarsi in Spagna per esporre al re Filippo III le malversazioni del vicere don Pietro Giron duca di Ossuta che lo farà avvelenare. Era stato messo in guardia da Signore di altre occasioni di avvelenamento, ma quello era evidente era l'appuntamento che il Signore cercava con il suo servo fedele.
Il 25 maggio 1619, Il 25 maggio 1619, evitati sicari e ostacoli d'ogni genere, padre Lorenzo raggiunge il re, padre Lorenzo viene ricevuto alla corte di Filippo III. A Lisbona ricevuto il giorno seguente, a conferma delle sue parole, soggiunse che era sicuro di ciò che riferiva quanto del fatto che presto sarebbe morto, e che il re, se non avesse provveduto al bene dei propri sudditi, sarebbe deceduto entro due anni, cosa che avvenne realmente. Il 22 luglio del 1619. Il 22 luglio del 1619, probabilmente avvelenato, il frate brindisino moriva.
Nel 1619 il frate muore a Lisbona, in casa di don Pedro di Toledo (già governatore spagnolo di Milano), e questi vuole il suo corpo per mandarlo ad un monastero della Galizia fondato da sua figlia.
Il 22 luglio 1619 muore a Lisbona e il suo corpo viene trasportato a Villafranca del Bierzo (Galizia) e tumulato nel monastero delle francescane scalze.
Il 31 marzo 1621, come profetizzato, si spegneva anche Filippo III, che aveva ignorato le richieste napoletane e aveva favorito il vicere Ossuna.
Morì, così, a Lisbona durante una delle sue missioni diplomatiche;
Nel 1959 è stato dichiarato dottore della Chiesa.
Nel 1783 Padre Lorenzo viene beatificato da papa Pio VI.
Nel 1959 viene proclamato dottore della chiesa, col titolo di "doctor apostolicus", da papa Giovanni XXIII.
La causa canonica, però, viene bloccata dai decreti di papa Urbano VIII (1623-1644) che modificano i procedimenti per i santi.
Riprenderà nel XVIII secolo, concludendosi con la canonizzazione ad opera di Leone XIII nel 1881.
I suoi scritti rimangono inediti fino all'edizione integrale negli anni 1925 - 1956, in seguito alla quale Giovanni XXIII proclamerà san Lorenzo da Brindisi Dottore della Chiesa con la qualifica di "doctor apostolicus", il 19 marzo 1959.
Dai "Discorsi" di san Lorenzo da Brindisi, sacerdote.
Predicazione. Per sostenere la vita spirituale, che abbiamo in comune con gli angeli del cielo, creati come noi ad immagine e somiglianza di Dio, é certamente necessario il pane della grazia dello Spirito Santo e della carità di Dio.
Ma la grazia e la carità senza la fede non valgono nulla, perché senza la fede é impossibile piacere a Dio.
Né la fede può svilupparsi senza la predicazione della parola di Dio: "La fede dipende dalla predicazione, e la predicazione a sua volta si attua per la parola di Cristo" (Rm 10, 17).
Pertanto la predicazione della parola di Dio é necessaria alla vita spirituale, come la semina al sostentamento della vita corporale.
Perciò Cristo dice: "Il seminatore uscì a seminare la sua semente" (Lc 8, 5).
Il seminatore uscì come banditore della giustizia e proprio di essa leggiamo che un tempo si fece banditore Dio, come quando nel deserto diede a tutto il popolo, dal cielo, a viva voce la legge della giustizia. Altre volte fu un angelo del Signore a rimproverare, nel luogo dei piangenti, il popolo per la trasgressione della legge divina (cfr. Gdc 2, 4-5).
Per questo tutti i figli d'Israele, udite le parole dell'angelo, pentiti di cuore piansero a dirotto con alte grida.
Anche Mosé predicò a tutto il popolo la legge del Signore nelle steppe di Moab, come appare dal Deuteronomio.
Finalmente a predicare la parola di Dio venne Cristo, Dio e uomo, che a tal fine inviò gli apostoli, come prima aveva inviato i profeti.
Perciò la predicazione é un compito apostolico, angelico, cristiano, divino.
La parola di Dio é talmente ricca di ogni bene che é come un tesoro di tutti i beni.
Da essa sgorgano la fede, la speranza e la carità.
Da essa derivano tutte le virtù, tutti i doni dello Spirito Santo, tutte le beatitudini evangeliche, tutte le opere buone, tutti i meriti della vita, tutta la gloria del paradiso: "Accogliete con docilità la parola che é stata seminata in voi e che può salvare le vostre anime" (Gv 1, 21).
Infatti la parola del Signore é luce per l'intelletto e fuoco per la volontà, perché l'uomo possa conoscere e amare Dio.
Per l'uomo interiore, che per mezzo della grazia vive dello Spirito di Dio, é pane ed acqua, ma pane più dolce del miele e acqua migliore del vino e del latte. Per l'anima é un tesoro spirituale di meriti, perciò viene chiamata oro e pietra assia preziosa.
E' invece un maglio contro un cuore duramente ostinato nei vizi. E' una spada contro la carne, il mondo e il demonio per distruggere ogni peccato.
http://web.tiscali.it/martiri/Slorenzo.htm
Anime mie care, conosciamo, vi prego, l'infinita carità di Cristo verso di noi nell'istituzione di questo sacramento dell'Eucarestia.
Ci vuole un cuore nuovo, un nuovo amore, un nuovo spirito, perché l'amore sia spirituale.
Cristo non ci ha amati con cuore carnale, ma spirituale, per pura grazia e carità, con amore gratuito, con amore supremo e ardentissimo.
Ah, bisogna riamarlo di tutto, tutto, tutto, tutto, di vivo, vivo, vivo, di vivo, di vero, vero, vero, vero cuore!
(s. Lorenzo da Brindisi) http://web.tiscali.it/martiri/Slorenzo.htm
===================
http://web.tiscali.it/martiri/religpace.htm TRADIZIONE FAMIGLIAPROPRIETÀ / SETTEMBRE-NOVEMBRE 2001
4. Islam: religione di pace?
Al di là delle valutazioni che si possono esprimere sull'Islam, resta il fatto che, storicamente, esso si diffuse grazie alla forza delle armi.
L'espansione islamica ha inizio subito dopo l'Egira (622).
Dai primi colpi di mano a danno delle carovane di passaggio si passa ad attacchi sempre più impegnativi fino a condurre vere e proprie battaglie, come quella di Al-Badr con la quale l'armata islamica conquista la Mecca.
Maometto prende parte a non meno di 80 battaglie.
Il fatto più sanguinoso della sua carriera bellica è senz'altro l'esecuzione di 900 ebrei del clan Banu Curayza, colpevoli di non voler sottomettersi.
L'arabista Francesco Gabrieli commenta che "da quell'episodio ne conseguì che chi, allora e poi, sparse sangue umano per la causa dell'Islam, non agì affatto contro lo spirito di Maometto".
Poco prima di morire, Maometto ordina di invadere l'Impero Bizantino varcando i suoi confini in Transgiordania.
Nel 638 il califfo Ornar assoggetta Gerusalemme, ormai cristiana da tré secoli.
In meno di cento anni, i musulmani s'impadroniscono di Palestina, Siria, Mesopotamia, Egitto e il resto del Nord Africa.
Nel 709 invadono la Spagna, eliminando il regno cristiano dei Visigoti. Varcano i Pirenei e nel 719 conquistano Narbona.
L'anno successivo stringono d'assedio Tolosa e avrebbero occupato l'intera Europa occidentale fino al Reno se Carlo Martello non li avessi fermati a Poitiers, nel 732.
Nei secoli VIII e IX conquistano Persia, Afghanistan e parte dell'India.
Nel 846 attaccano Gaeta, Napoli e Salerno, ma la Lega Campana al comando del Console Cesarlo riesce a respingerli.
Lo stesso anno sbarcano e distruggono Ostia e Misene, giungendo fino a Roma, dove saccheggiano San Pietro e San Paolo Fuori le Mura.
Nell' 849 ammassano in Sardegna una immensa flotta con l'intenzione di invadere il cuore della Cristianità.
Papa Leone IV, che nel frattempo aveva fortificato Roma, chiama in aiuto Cesarlo e la flotta campana annienta quella della mezzaluna nella battaglia di Ostia, definita dallo storico Schipa "la più insigne vittoria navale dei cristiani sui musulmani prima di Lepanto".
http://web.tiscali.it/martiri
Ma l'espansione continua. Ricordiamo il massacro spaventoso dell'intera popolazione di Otranto, l'assedio di Negroponte, la cui popolazione è sterminata, la conquista di Famagosta, il cui capitano Marc'Antonio Bragadino, dopo due settimane di continue ed orrende sevizie, viene scorticato vivo per non aver voluto abiurare la sua fede in Cristo.
È in questo contesto che le crociate, cominciate nel 1097, acquistano la loro reale fisionomia: una legittima difesa della Cristianità di fronte a un Islam sempre più aggressivo.
Nel 1453 i turchi espugnano Costantinopoli, massacrando la popolazione e dando il colpo di grazia all'Impero Bizantino.
L'Islam mette nuovamente piede in Europa, ma il suo potere navale viene annientato a Lepanto, nel 1571, dalla flotta cristiana riunita sotto l'egida di Papa San Pio V.
Nel 1663 i turchi invadono l'Ungheria e risalgono la valle del Danubio stringendo d'assedio Vienna, la cui caduta avrebbe lasciato l'intera Europa occidentale alla portata dei seguaci di Allah.
Il 12 settembre 1683, 65.000 cristiani al comando del re di Polonia Jan III Sobieski sbaragliano 200.000 maomettani, salvando ancora una volta la Cristianità.
Quando si fermerà questa espansione? Sentiamo Gamel Nasser, allora presidente dell'Egitto: "Soltanto una cavalcata musulmana potrà restituire la gloria dei tempi antichi. Questa gloria sarà riconquistata soltanto quando i cavalieri di Allah avranno calcato S. Pietro e Notre Dame di Parigi!" Si avvereranno le sue predizioni?
http://web.tiscali.it/martiri/religpace.htm
==========================
http://web.tiscali.it/martiri/falsi.htm FALSI MARTIRI O VERI MARTIRI? Il 24 – marzo 2003 è stata la giornata universale di preghiera del martirio dei cristiani. Per il nostro osservatorio…una vera delusione!
C'è stato l'elenco dei martiri del 2002, di pochi vescovi, religiosi/e, sacerdoti e seminaristi, in tutto neanche una ventina, ma non c'è traccia dei 160.000 martirizzati!
C'è chi fa la pubblicità ai suoi falsi martiri, giovani imbottiti più di odio che di esplosivo, che di per se sarebbero al massimo combattenti o partigiani.
Mentre la chiesa cattolica nasconde i suoi veri martiri!
Sembra che la Chiesa cattolica si vergogni dei suoi martiri!
Questa circostanza mi fa pensare ad un famoso aneddoto.
Napoleone Bonaparte, riempito dei fumi dell'illuminismo, (l'illuminismo ha anche l'arrosto!) usava le chiese come stalle per i cavalli del suo esercito. Un Cardinale che intuì le sue intenzioni gli disse: "Generale, non siamo riusciti noi preti a distruggere la Chiesa in 1500 anni e pensa di poterci riuscire lei?"
Napoleone che non era uno stupido, capì e da quel momento cambiò atteggiamento.
I nostri martiri non piacciono a nessuno:
1 Sono scomodi alla chiesa cattolica che non vuole essere accusata di scontro di civiltà o di guerra di religione.
2 Sono scomodi ai capitalisti della destra perché non vogliono turbare i loro affari con duecento nazioni criminali.
3 Sono scomodi ai comunisti per motivazioni ideologiche.
4 I nostri martiri sono troppo scomodi e devono morire in silenzio!
In quanto a me, "per me vivere è Cristo e morire un guadagno", certo, valgo più da morto che da vivo…
http://web.tiscali.it/martiri qualcuno mi vuole uccidere? Si faccia avanti! Lorenzo 25-03-2003
http://web.tiscali.it/martiri/falsi.htm
http://web.tiscali.it/martiri/struttura.htm
http://web.tiscali.it/martiri/struttura.htm
http://web.tiscali.it/martiri/struttura.htm
http://web.tiscali.it/martiri/struttura.htm
====================
la infinita tragedia dei cristini nel mondo. satanisti e massoni farisei hanno preso il controllo del potere!
Nigeria, doppio attentato a Jos: 31 morti. Kano, arrestata 13enne con cintura esplosiva
Due esplosioni a Jos hanno ucciso almeno 31 persone. A Kano è stata arrestata una 13enne trovata con una cintura esplosiva
Un attentato in Nigeria (AFP)    Un attentato in Nigeria (AFP)
Jos (Nigeria), 11 dicembre 2014 - Sale ad almeno 31 morti li bilancio delle due esplosioni che si sono verificate a Jos, nel centro della Nigeria. Gli attacchi sono avvenuti mentre i proprietari dei negozi stavano chiudendo e i musulmani si preparavano alle preghiere della sera. Un'esplosione è avvenuta davanti a una bancarella di alimentari all'aperto, la seconda in un vicino mercato nel centro della città. Polizia e soldati stanno trasportando i feriti negli ospedali, molti sarebbero in condizioni critiche.
A maggio scorso due autobombe esplosero in un mercato di Jos uccidendo almeno 130 persone e la responsabilità di quell'attentato fu attribuita agli estremisti islamici di Boko Haram.
KANO, ARRESTATA 13ENNE CON CINTURA ESPLOSIVA - La polizia nigeriana ha arrestato a Kano, principale città del nord del Paese, una ragazzina di 13 anni che indossava una cintura esplosiva: lo hanno reso noto fonti della sicurezza nigeriana. La giovane si è presentata in un ambulatorio alla periferia di Kano poche ore dopo un doppio attentato suicida commesso da due donne e costato la vita ad almeno quattro persone. La giovane aveva affermato di essere rimasta ferita nell'attentato contro il mercato di Kantin Kwari, perquisita, le è stato trovato addosso l'esplosivo; la polizia l'ha arrestata insieme all'uomo che la accompagnava.
http://www.quotidiano.net/nigeria-attentati-1.483562
=========================================
circa la natura divina del cristiano Giacomo dice: Oggi è triste constatare come per ignoranza del Vangelo da parte di molte persone, che peraltro si dicono cristiane, i valori insegnati da Cristo si stiano dissolvendo di fronte a visioni della realtà che oscillano tra agnosticismo e ateismo. La Chiesa ci dà la possibilità di riconoscere quel "seme" divino che è in noi, che è immanente e trascendente consapevolmente e attivamente alla realtà: i nostri genitori lo fanno per noi al Battesimo, noi confermiamo la nostra scelta con la cresima, ma non basta: bisogna credere in Dio! e bisogna farlo non con la mente, che è un prodotto dell'educazione, ma con il cuore (incontaminato), perché ai cuori Dio ha parlato duemila anni fa e attraverso il cuore e la preghiera oggi ci parla e ci ascolta.
======================
SIGNORAGGIO BANCARIO: della BANCA MONDIALE: è OCCULTISMO! ] [ l'Islam non è nato dall'amore, come ebraismo e cristianesimo, l'Islam è una struttura demonica: di assassini autorizzati, ipocriti bugiardi autorizzati, e luridi maniaci sessuali autorizzati: sempre dal loro Dio ONU! tutta la LEGA ARABA shariah, sorge sul genocidio, ed ogni 5 minuti uccidono un cristiano martire innocenTe nel mondo! non sterminarli, significa ricevere il loro steRminio... in 1400 anni da Maometto ad oggi? loro sono rimasti gli stessi salafiti wahhabiti! tutto il genere umano è minacciato! ] CONCORSO [ poiché, non ti mancano le risorse spirituali e culturali... io ti auguro: "buona ricerca", non avere fretta.. ed in futuro ci confrontiamo! Dio ti benedice grandemente! PACE E GIOIA [ [ CONCORSO PER TUTTI I CRISTIANI DI FACEBOOK ] molte Chiese cristiane, non hanno un insegnamento chiaro: circa: la natura divina del cristiano.. ed io stesso: io non sono un "piccolo chimico" che, ha inventato qualcosa, ma, io ho seguito gli insegnamenti di Pastori evangelici accreditati a livello mondiale... cosa è, in cosa consiste, quali sono le prerogative, le potenze, i privilegi, la posizione, della natura divina del cristiano: oggi sulla terra, di conseguenza, quali sono gli strumenti divini e soprannaturali: del cristiano per vincere le fortezze del nemico? lasciate le vostre risposte, link utili allo studio, nella posta interna di: /lorenzo.scarola, e certo, tra, un mese avrete le mie risposte! certo. io posso pubblicare le vostre riflessioni, ma, non posso rivelare la vostra identità: senza il vostro consenso! ============================ Islam is not born of love, like Judaism and Christianity, Islam is a demonic structure: of murderers authorized, Liars hypocrites authorized, and lurid sex maniacs are allowed: and, authorized: from their God: shariah UN Rothschild 322 Bush Nwo Bildenberg! all the Arab League shariah, it stands on genocide, and every 5 minutes: muslims kills an innocent Christian martyr: in the world! do not exterminate: them? it means receiving their extermination... in 1400 years from Muhammad to date? they have stayed the same Salafi Wahhabis: are same! all mankind is threatened! [COMPETITION] because you lack the spiritual and cultural resources... I wish you: "good looking", don't be in a hurry... and in the future we face! God bless you greatly! Peace and joy [[competition for all Christians to FACEBOOK] many Christian churches do not have a clear teaching about the divine nature of the Christian... and myself: I'm not a "little chemist" that he invented something, but, I followed the teachings of Evangelical pastors globally accredited... What is, what is, what are the prerogatives, powersthe privileges, position, of the divine nature of the Christian: today on Earth, therefore, what are the divine and supernatural: tools of the Christian to win the enemy's fortresses? leave your answers, useful links to study, in my internal mail box:/lorenzo.scarola, and of course, between, one month you will have my answers! of course. I can publish your thoughts, but I cannot reveal your identity, without, your consent! ====================== El Islam no nace del amor, como el judaísmo y el cristianismo, el Islam es una estructura demoníaca: asesinos autorizados, hipócritas mentirosos autorizados y espeluznante sexo maniacos se permiten: y, autorizado: de su Dios: shariah UN Rothschild 322 Bush Nwo Bildenberg! todas la Sharia de la Liga Árabe, está parado sobre el genocidio y cada 5 minutos: los musulmanes mata a un inocente mártir cristiano: en el mundo! ¿No exterminar: ellos? ¿que significa recibir su exterminio en 1400 años de Muhammad hasta la fecha? se han quedado el mismo wahabitas Salafi: son los mismos. toda la humanidad está en peligro! [Concurso] porque le falta los recursos espirituales y culturales... Te deseo: "guapo", no tener prisa... y en el futuro que nos enfrentamos. Dios te bendiga grandemente! Paz y alegría [[competencia: para todos los cristianos a FACEBOOK] muchas iglesias cristianas no tienen una enseñanza clara sobre la naturaleza divina de los cristianos... y a mí: Yo no soy un "pequeño químico" que inventó algo, pero he seguido las enseñanzas de los pastores evangélicos en todo el mundo acreditados... Lo que es, lo que es, ¿cuáles son las prerrogativas, privilegios SeriesLas, posición, de la naturaleza divina: del cristiano: hoy en día en la tierra, por lo tanto, ¿qué divino y sobrenatural: herramientas del cristiano para ganar las fortalezas del enemigo? Deja tus respuestas, enlaces útiles para estudiar, en mi box:/lorenzo.scarola correo interno, y por supuesto, entre un mes tendrás mis respuestas! Claro. ¿Puedo publicar tus pensamientos, pero no puedo revelar su identidad, sin su consentimiento. ======================== And we know that in all things God works for the good of those who love Him, who have been called according to His purpose! E noi sappiamo che in tutte le cose Dio opera per il bene di coloro che lo amano, che sono stati chiamati secondo il suo disegno! ok! bless JHWH holy
=======================
amico: Bravo beato te che possiedi la verità!
Unius REI: "dobbiamo lasciarci possedere dalla VERITà, perché non siamo stati noi che abbiamo creato dal nulla l'Universo, Gesù è: il senso, e la VERITà di tutte le cose
amico: Bravo concordo
Unius REI: "aiutami a diffondere questo concorso!
===========================
https://www.facebook.com/messages/conversation-1503090686608086 L'esistenza di fanatici fondamentalisti non giustifica la condanna di tutto l'Islam, quattro imam hanno firmato la dichiarazione contro lo schiavismo proposta da Papa Francesco, la regina di Giordania e il premio nobel per la pace Malala sono persone straordinarie e bisogna credere che la misericordia di Dio può' arrivare ovunque [[ ANSWER ]]
Antonio Gaspari tu sei un RINTRONATO! In Giordania, se ti converti: dall'Islam al Cristianesimo, ti licenziano, espellono e ti tolgono moglie e figli! in Egitto finisci, in prigione, in 12 nazioni almeno c'è la pena di morte diretta, per il crimine di apostasia... e a tutti gli islamici non gliene frega una mazza, che ogni 5 minuti la LEGA ARABA shariah, mette a morte un cristiano! INFORMATI!
==================
Mattia Di Blasio · Top Commentator · Lavora presso RENARDET S.A. Consulting Engineers
non voglio entrare nel merito di chi abbia ragione o no, ma non è la prima volta che ti leggo (Lorenzo Scarola) ed ammetto di non essere in grado di capire quel che scrivi. Non nei contenuti, lo ribadisco, nella forma sua forma sintattica, intendo.

Mattia Di Blasio https://www.facebook.com/mattia.blasio NON TI FARE SENSI DI COLPA, DI QUELLO CHE IO DICO, MANCA LA SEMANTICA E LE CATEGORIE CULTURALI, INFATTI, IL SIGNORAGGIO BANCARIO: DELLA BANCA MONDIALE: è OCCULTISMO!
==========================
Francisco De Jesus cattolica
DILETTI FRATELLI...PACE E BENE!...Iscriviti già catene di preghiera...Stiamo pregando per le vostre intenzioni (effettuare la vostra richiesta)
http://tvcadenadeoracion24horas.blogspot.com

COMUNICARE CONSULENTI FAMILIARI SONO IN ATTESA DI RISPONDERE LA VOSTRA CHIAMATA!!!...(assistenza 24 ore su 24).

CELLULARE: (57) 3005274498
Skype (Cadenadeoracion24)

(COLOMBIA-SUD AMERICA)
Incontrare John
Grazie per il post

IDA Costa
UE AGRADEÇO MEU QUERIDO, O SENHOR DEUS E NOSSA SENHORA TÈ PROTEGGERE. AMEM.
Francisco De Jesus Catolico
¡¡ AMADOS HERMANOS...PAZ Y BIEN!!...Ùnanse ya a CADENAS DE ORACIÓN...Estamos orando por sus intenciones (Haga su Petición)
http://tvcadenadeoracion24horas.blogspot.com

¡¡COMUNÍQUESE CONSEJEROS FAMILIARES ESPERAN PARA ATENDER SU LLAMADA!!...(Atención Las 24 Horas).
CELULAR: (57) 3005274498 Skype (Cadenadeoracion24)

(COLOMBIA-SURAMERICA) Juan Conoz
Gracias por el mensaje
Ida Costa
EU QUE AGRADEÇO MEU QUERIDO, QUE O SENHOR DEUS E NOSSA SENHORA TE PROTEJA. AMÉM.
=================================
 ¡¡ AMADOS HERMANOS...PAZ Y BIEN!!...Ùnanse ya a CADENAS DE ORACIÓN...Estamos orando por sus intenciones (Haga su Petición)
http://tvcadenadeoracion24horas.blogspot.com
¡¡COMUNÍQUESE CONSEJEROS FAMILIARES ESPERAN PARA ATENDER SU LLAMADA!!...(Atención Las 24 Horas).
CELULAR: (57) 3005274498 Skype (Cadenadeoracion24) (COLOMBIA-SURAMERICA)
 Amados hermanos PAZ & BIEN...¡¡ya están en cadenas de oracion 24 horas!! Los misioneros franciscanos están orando por usted, les enviamos bendiciones ricas en el nombre de Jesús amen. Hasta Pronto...
Visitenos dale clic
http://tvcadenadeoracion24horas.blogspot.com
https://www.facebook.com/sanfransisico.deasis
https://www.facebook.com/groups/cadenadeoracion24/
 ¡¡CADENAS DE AMOR FRANCISCANO 24 HORAS DE ORACIÓN POR USTED...!!
Comparte esta información con personas que padecen estos síntomas:
¿Estas triste, angustiado, depresivo, enfermo? ¿Sientes vacíos en tu alma, lloras a diario? ¿Te mantienes con mal genio, ya no te soportas? ¿Has perdido a un ser querido? ¿Has pensado en el suicidio? ¿Te mantienes distraído, vives preocupado? ¿Sientes que has perdido el sentimiento de amor? ¿Eres un padre de familia castigador o soberbio? ¿Eres infiel y no respetas a tu familia? ¿Se te ha bajado la autoestima? ¿Cada cuanto le oras a Dios? ¿Has practicado el aborto, o has pensado en él? ¿Estás atado al alcoholismo, al tabaquismo o a sustancias psicoactivas?
¡¡NO TE DESTRUYAS…MEDÌTALO!!
¡¡ LLÁMENOS EN ESTE HERMOSO MOMENTO, CONSEJEROS FAMILIARES ESTÁN ATENTOS A RECIBIR SU LLAMADA!!...(Atención Las 24 Horas).
LINEA DE INFORMACIÓN NACIONAL CELULAR: (57) 3005274498
Skype (Cadenadeoracion24) email:cadenadeoracion24@gmail.com
VISITE TV CADENA DEORACION 24 HORAS ENVIE SUS PEDIDOS DE ORACION.http://tvcadenadeoracion24horas.blogspot.com
===================================
 Señor Jesús, en tu nombre y con
el Poder de tu Sangre Preciosa
sellamos toda persona, hechos o
acontecimientos a través de los cuales
el enemigo nos quiera hacer daño.
Con el Poder de la Sangre de Jesús
sellamos toda potestad destructora en
el aire, en la tierra, en el agua, en el fuego,
debajo de la tierra, en las fuerzas satánicas
de la naturaleza, en los abismos del infierno,
y en el mundo en el cual nos movemos hoy.
Con el Poder de la Sangre de Jesús
rompemos toda interferencia y acción del maligno.
Te pedimos Jesús que envíes a nuestros hogares
y lugares de trabajo a la Santísima Virgen
acompañada de San Miguel, San Gabriel,
San Rafael y toda su corte de Santos Ángeles.
Con el Poder de la Sangre de Jesús
sellamos nuestra casa, todos los que la habitan
(nombrar a cada una de ellas),
las personas que el Señor enviará a ella,
así como los alimentos y los bienes que
Él generosamente nos envía
para nuestro sustento.
Con el Poder de la Sangre de Jesús
sellamos tierra, puertas, ventanas,
objetos, paredes, pisos y el aire que respiramos,
y en fe colocamos un círculo de Su Sangre
alrededor de toda nuestra familia.
Con el Poder de la Sangre de Jesús
sellamos los lugares en donde vamos
a estar este día, y las personas, empresas
o instituciones con quienes vamos a tratar
(nombrar a cada una de ellas).
Con el Poder de la Sangre de Jesús
sellamos nuestro trabajo material y espiritual,
los negocios de toda nuestra familia,
y los vehículos, las carreteras, los aires,
las vías y cualquier medio de transporte
que habremos de utilizar.
Con Tu Sangre preciosa sellamos los actos,
las mentes y los corazones de todos los habitantes
y dirigentes de nuestra Patria a fin de que
Tu Paz y Tu Corazón al fin reinen en ella.
Te agradecemos Señor por Tu Sangre y
por Tu Vida, ya que gracias a Ellas
hemos sido salvados y somos preservados
de todo lo malo.
Amén.
Oh gloriosísimo San Miguel Arcángel, príncipe y caudillo de los ejércitos celestiales, custodio y defensor de las almas, guarda de la Iglesia, vencedor, terror y espanto de los rebeldes espíritus infernales. Humildemente te rogamos, te digne librar de todo mal a los que a ti recurrimos con confianza; que tu favor nos ampare, tu fortaleza nos defienda y que, mediante tu incomparable protección adelantemos cada vez más en el servicio del Señor; que tu virtud nos esfuerce todos los días de nuestra vida, especialmente en el trance de la muerte, para que, defendidos por tu poder del infernal dragón y de todas sus asechanzas, cuando salgamos de este mundo seamos presentados por tí, libres de toda culpa, ante la Divina Majestad. Amén.
UNA GOCCIA DI ORRORE NELL'OCEANO: DI SATANISMO MASSONERIA: DI: NATO E LEGA ARABA HANNO, PROPRIO LORO HANNO FATTO IL GENOCIDIO PERFETTO DI TUTTI I CRISTIANI, ED HANNO INSIEME DEMOLITO 3000 TRA CHIESE MONASTERI E CIMITERI CHE NON ESISTONO PIù!
BRUXELLES, 12 DIC - Il procuratore Usa David Schwendiman é stato designato dall'Ue per riprendere le indagini sull'uccisione di prigionieri serbi e il traffico di organi umani in cui sarebbero stati implicati a fine anni '90 alcuni capi della guerriglia albanese kosovara dell'Uck, inclusi leader politici di spicco dell'odierno Kosovo. Schwendiman subentra a un altro americano, Clint Williamson, che nei mesi scorsi aveva incriminato 'solo' una decina di persone su centinaia di casi sospetti.
open Letter a Niky Vendola [ concittadino ] io sono orgoglioso, che tu rappresenti come politico anche la mia Città di Bari, e sono orgoglioso che tu non sei mai andato in giro a fare cose riprovevoli come camminare con tacchi a spillo, e calze a rete! Tuttavia, ad esempio del Filosofo Ateo Bnedetto Croce: io ti invito a difendere la civiltà cristiana: e tutti i nostri preziosi valori democratici: ti invito ad alzare forte la tua voce: contro: tutta la shariah: della LEGA ARABA, che, mette a morte così tanti gay e così tanti, cristiani martiri innocenti! Contro l'Onu: che, ha tradito i suoi diritti uman:i solenni universali fondamentali: del 1948, per essere diventato lo sponsor del più bieco naziso della Storia.. tutto ciò premesso! Vedi tu come dare un freno a questa perniciosa, ideologia GENDER: che non ha niente in comune con i diritti civili: che, giustamente ai gay devono essere riconosciuti, (anche se, come tu sai bene il Matrimonio è soltanto un diritto naturale)... Infatti, io non ho mai sentito: nessun padre e nessuna madre in tutto il mondo: che: loro hanno detto: "speriamo che, mi possa nascere un bel figlio gay!" oppure: "Signore Dio fammi il dono, benedicimi attraverso, un figlio Gay Gender!" PERTANTO, DIMOSTRATE UN SENSO DI RESPONSABILITà VERSO LE FUTURE GENERAZIONI O LA DILAGANTE CORRUZIONE DEI COSTUMI: FRANNO COLLASSARE LA NOSTRA SOCIETà: IN UNA GUERRA CIVILE: IN UNA NUOVA ERA BARBARICA: DAI RISVOLTI INIMMAGGINABILI! CIAO!: DIO TI BENEDICA
 ORACIÓN SIMPLE DE: SAN FRANCISCO DE ASÍS. Oh, Señor, hazme un instrumento de Tu Paz. Donde hay odio, que lleve yo el Amor. Donde haya ofensa, que lleve yo el Perdón. Donde haya discordia, que lleve yo la Unión.
Donde haya duda, que lleve yo la Fe.
Donde haya error, que lleve yo la Verdad.
Donde haya desesperación, que lleve yo la Alegría.
Donde haya tinieblas, que lleve yo la Luz.
Oh, Maestro, haced que yo no busque tanto ser consolado, sino consolar;
ser comprendido, sino comprender; ser amado, como amar. Porque es: Dando  que se recibe;
Perdonando, que se es perdonado; Muriendo, que se resucita a la Vida Eterna.
=========================
Abd Allah dell'Arabia Saudita, Āl Saʿūd. King Abdullah, [[ Liceali rapite, Usa 666 inviano team esperti DEL CAZZO. Domenica altre 11 ragazze sequestrate http://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/africa/2014/05/05/boko-haram-ho-rapito-le-vostre-figlie_ceaff089-88ca-4632-bdce-5c0b259bf72d.html ]] e secondo te, io potrei mentire, per agevolare, mio padre, o mio fratello, O MIO FIGLIO? è perché io dovrei andare all'inferno, ed essere trovato menzognero: per agevolare qualcuno della mia famiglia? il mio Dio holy JHWH, non è come, il tuo dio demonio Allah Mecca, che, è descritto nel Talmud come nel Corano, dove si dice che: i goym sono animali schiavi, dalla forma umana, che, è possibile mentire ai non musulmani, ingannare tutti i dhimmi dalit, e che devono essere uccisi, con l'inganno! ma è questa la verità, è PERCHé, tu SEI DESTINATO ALL'INFERNO, CHE, TU HAI FINITO PER DIVENTARE L'ALLEATO DEI SATANISTI AMERICANI! tu mi dirai: "non è vero, io fingo di essere alleato dei satanisti americani, però, io diffondo la galassia jihadista, di nascosto!" OK, QUESTO è VERO: MA, ANCHE I FARISEI BUSH 322 KERRY, SANNO QUESTO!
circa, la questione dei palestinesi, e di tutta la LEGA ARABA, i nazisti sHariah: tu conosci la mia posizione.. non ci sono diitti che, i nazisti assassini possono pretendere di avere, perché, la legge rimuove i diritti legali elettivi, ed il diritto di voto ai criminali come te! MA, IO DISPERO ORMAI DI SALVARE LA TUA VITA! PERCHé, SE, QUALCUNO POTEVA DIALOGARE CON I MAOMETTANI SALAFITI OTTOMANI, IN QUESTI 1400 ANNI? CERTO, POI, NOI OGGI, NOI NON AVREMMO AVUTO: UNA SHARIAH DI NAZISTI ONU BILDENBERG!
QUESTA è LA VERITà: "TU PUOI: SOLTANTO: ESSERE UCCISO, ED IO MI STO ATTREZZANDO: PER REALIZZARE TUTTO QUESTO!" https://www.youtube.com/channel/UCG2VIc08DLbvWX4H4_s5_4g/discussion
open letter a Putin -- INOLTRE, è INDISPENSABILE, FARE ABOLIRE, L'ISLAM! O TU, O LORO.. IL DEMONE: SPA BANCA MONDIALE TRUFFA, FALSO IN BILANCIO USUROCRAZIA, FMI SPA? HA FAME!
Nigeria, "Boko Haram", 219 studentesse date in sposa
Il leader del gruppo islamico "Boko Haram" Abubakar Shekau nel suo videomessaggio ha detto che le 219 studentesse nigeriane rapite ad aprile di quest'anno, sono state convertite all'islam e sposate.
Inoltre, ha smentito le informazioni sulla tregua raggiunta il 17 ottobre con il governo della Nigeria.
Le autorità nigeriane hanno avviato una operazione antiterroristica su larga scala "Boko Haram", dopo il rapimento di 276 studentesse a Chibok. Gli islamisti hanno promesso di vendere le ragazze in schiavitù o farle sposare.
Al momento solo 57 studentesse sono ritornate a casa.
http://italian.ruvr.ru/news/2014_11_01/Nigeria-Boko-Haram-219-studentesse-date-in-sposa-6477/
Video shock Isis, miliziani comprano schiave [[ tutta la democrazia, che, Obama GENDER ha saputo portare in Siria, dilapidando i contribuenti Eu USA: Assad? lui ora, ha bisogno di una psicoterapia! ]] CI HANNO INCOMINCIATO A RICATTARE, PERCHé, CON 40 MILIONI DI ISLAMICI IN EUROPA, NOI SIAMO ALLA LORO MERCé.. CARO ISRAELE, "MORTE TUA? VITA MEA!", L'Iran accetterà di "fare qualcosa" nella lotta contro lo Stato islamico in Iraq e nel Levante (Isis) in cambio di progressi nei colloqui sul nucleare con le grandi potenze. ] La Nigeria è pronta a trattare con i Boko Haram per la liberazione delle studentesse rapite e costrette a convertirsi all'islam e aspetta che il leader dei qaedisti invii un emissario a incontrare la commissione per la riconciliazione. [ Mali, video Al Qaida mostra due ostaggi. Un olandese e un francese, appello a governi per liberazione
[[ E IO PAGO! ]] Video dell'orrore, 4 decapitati nel Sinai
"Erano spie di Israele". HANNO UCCISO 100 PALESTINESI, CHE, NON VOLEVANO SCAVARE I TUNNEL DEL TERRORE, CON LA CALUNNIA DI ESSERE LE SPIE DI ISRAELE, MA, ONU HA DETTO: "bravi! bravi! la shariah vincerà!"
sul-nucleare_c4bee9d8-513c-4baf-aa58-08d47ef18afb.html "La più grande emergenza umanitaria della nostra era". Cosi' Antonio Guterres, l'Alto commissario delle Nazioni Unite per i rifugiati, ha definito oggi le conseguenze sulla popolazione civile del conflitto siriano, con i profughi all'estero che hanno passato ufficialmente la soglia dei 3 milioni e gli sfollati nel Paese arrivati a 6,5 milioni. TUTTI I DONI DI FMI USA NWO: I CANNIBALI USURAI FARISEI! http://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/2014/08/29/orrore-senza-fine-isis-decapita-miliziano-curdo-in-iraq_bf3e9670-4713-4f51-93f5-6029b43fa452.html
COSì, TUTTI GLI ESERCITI DELLA LEGA ARABA, SHARIAH SONO IMPOTENTI QUANDO SI TRATTA DI CONQUISTARE E STERMINARE, FARE IL GENOCIDIO, DI VILLAGGI CRISTIANI SOLTANTO? MA BUSH 322 KERRY OBAMA GENDER ROTHSCHILD, A CHI, LA VOGLIONO DARE A BERE?
Nigeria: 6 mesi stato emergenza nordest. In regioni teatro dell'insurrezione integralisti Boko Haram SHARIAH!
20 maggio 2014 ABUJA, Adamawa e Borno, dove sono state rapite le oltre 200 liceali a metà aprile. SI, MA, ANCHE TUTTI I VILLAGGI DOVE SONO STATE RAPITE LE STUDENTESSE SONO STATI CONQUISTATI MILITARMENTE DAI BOKO HARAM.. ANCHE!
MA, VOI A CHI VOLETE DARE A BERE CHE, QUESTI TERRORISTI CONQUISTANO LE NAZIONI DA SOLI, E POI SONO LIBERI DI FARE IL GENOCIDIO? E COME POTREBBE LA LEGA ARABA SHARIAH, EFFICACEMENTE LA GALASSIA JIHAD SHARIA, ORMAI UN SOLO ISIS SHARIAH, SE LA SHARIA NON VIENE CONDANNATA? QUESTO è UN GRANDE e glorioso: MOMENTO, PER ERDOGAN, Abd Allah dell'Arabia Saudita, Āl Saʿūd. King Abdullah, E TUTTI I MOMETTANI, ottomani saudita jihadisti, che, sono protetti da Onu, perché, la shariah nel cui nome, uccidono i terroristi, come assassini seriali? non è stata condannata ancora.. anzi ONU, ha condannato: i suoi diritti umani universali solenni, del 1948, infatti, tutti i criminali, di 50 nazioni naziste della LEGA ARABA: senza reciprocità, siedono in ONU, per soffocare il genere umano: per disintegrare Israele e realizzare il Califfato mondiale! DOVE ARRIVA LA LORO MALEDIZIONE ISLAMICA, di genocidio: MAOmETTO UMMAH MECCA: pedofilia poligamia legalizzata Onu, blasfemia apostasia pena di morte, e i dhimmi schiavi, che, non hanno un futuro, perché, non esiste una libertà di religione? poi, quel territorio può essere rispreso soltanto, facendo il genocidio, che, loro hanno fatto a noi.. è a questa brutalità, e satanismo, che, ci hanno costretto i farisei salafiti, Illuminati Merkel Mogherini il sistema massonico Gender Bildenbeg: che è tutta: la sinagoga di satana Rothschild!!
KANO (NIGERIA), 14 NOV - I terroristi islamici di Boko Haram hanno conquistato la città di Chibok, nel nord-est della Nigeria, dove lo scorso 14 aprile il gruppo integralista aveva rapito oltre 200 liceali.
LA LEGA ARABA SHARIAH: SENZA DIRITTI UMANI, SENZA LIBERTà DI RELIGIONE: è RESPONSABILE DI ISIS SHARIAH, E DI TUTTA LA GALASSIA JIHADISTA SHARIAH, QUINDI è LA LEGA ARABA CHE, NE DEVE RISPONDERE, DAVANTI AL TRIBUNALE DELLA STORIA IMMEDIATAMENTE!
http://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/africa/2014/05/20/nigeria-media-200-morti-in-bombe-a-jos_7770e873-5daf-4643-adb1-d33437e036bf.html
Con circa 150 morti in due giorni, non si ferma il sangue in Nigeria dove, dopo le bombe in un mercato di Jos che hanno causato la morte di più di 100 persone, soprattutto donne,...
Nigeria: Boko Haram conquistano Chibok
La città nel nord-est dove sono state rapite le liceali.
14 novembre 2014
Nigeria: 50 massacrati dai Boko Haram.
Integralisti islamici fanno strage in un villaggio nel nord-est.
22 novembre 2014. Un'altra carneficina è stata compiuta dagli integralisti islamici Boko Haram nel nord-est della Nigeria, vicino al confine con il Ciad. Solo pochi giorni fa erano stati massacrati 45 abitanti di un altro povero villaggio, Azaya Kura. i Boko Haram hanno compiuto le gesta più efferate: dalle bombe contro le chiese fino agli attacchi contro i villaggi. Secondo un conteggio di alcune ong, le loro azioni terroristiche hanno causato la morte di migliaia di persone negli ultimi cinque anni.
se, Egitto uccide Morsi, poi, deve avere la coerenza di dichiarAre guerra, sia a Turchia che ad arabia Sudita, anche! ED OVVIAMENTE DEVE AVERE LA COERENZA DI CRIMINALIZZARE ED ADBOLIRE LA SHARIAH! ALTRIMENTI, CONTRARIAMENTE è TUTTA UNA TRUFFA! UN SOLO COMPLOTTO, PER, COLPIRE A TRADIMENTO ISRAELE ED IL GENERE UMANO! Isis decapita e crocifigge 8 ribelli siriani, Lo Stato islamico mette un annuncio sul Times..
SE, LI HANNO CROCIFISSI? E PERCHé: SONO CRISTIANI!
SE: ERANO MUSULMANI LI AVREBBERO SOLTATO DECAPITATI, 7 novembre alle ore 20.11
NON è UN CASO CHE QUESTI CRIMINI VENGANO FATTI IN NOME DELLA SHARIAH ISLAM! SONO CRIMINALI E NOCIVI, IN TUTTA LA LEGA ARABA DEI NAZISTI, HANNO DETTO I MARTIRI CRISTIANI
http://www.ansa.it/sito/notizie/cronaca/2014/11/03/isis-decapita-e-crocifigge-8-ribelli-siriani_c357a5bf-3426-4350-bcad-e8bd0b1ac7b1.html
WINDOWS7 MICROSOFT, GRAZIE PER IL TUO ULTIMO AGGIORNAMENTO, DI POCO TEMPO FA! MA, SI, IO LO SO NEL MIO COMPUTER: C'E QUALCHE ALIENO DELLA CIA DI TROPPO!... PAZIENZA! POI, DOPOTUTTO, IO NON SONO COSì SANGUINARIO, COME, I SATANISTI DI YOUTUBE VANNO DICENDO DI ME! uups. it seems your download has been interrupted!
Please try again. [ ADOBE FLASH PLAYER ] http://lls.update-now.net/interrupted.php
 Convalida di Windows in corso
Questa operazione può richiedere alcuni minuti ORE, GIORNI, MESI ANNI SECOLI. Non cambiare pagina.
=========================
ERDOGAN HA RAGIONE AD ESSERE INDIGNATO.. I CANI NON SONO STERMINATORI NAZISTI SHARIAH ISLAMICI, DI ARMENI, COPTI, CURDI, BIZANTINI, OTRANTINI, ECC... COME LUI!
ANKARA, 3 NOV - Il ministero degli Esteri turco ha convocato l'ambasciatore tedesco ad Ankara per protestare contro una vignetta che, ripubblicata su un libro di testo in Germania, offende il presidente Recep Tayyip Erdogan equiparandolo a un cane: epiteto pesantissimo nella tradizione musulmana come in quella ebraica. La vignetta, comparsa per la prima volta sulla 'Frankfurter Allgemeine' 3 anni fa, raffigura un cane che ringhia alla catena e una cuccia su cui è scritto 'Erdogan'. [ ] QUESTA NE è LA PROVA TUTTI GLI ISLAMICI SONO DALLA PARTE DI ISIS SHARIAH.. SE, NON FAREMO IL GENOCIDIO DELLA LEGA ARABA, CERTO, DA LORO SAREME UCCISI, è SOLTNTO UNA QUESTIONE DI TEMPO!
Indonesia, giornale accusato blasfemia. Direttore indagato per vignetta anti Isis
 BANGKOK. 12 dicembre 2014 BANGKOK, 12 DIC - Il direttore del principale quotidiano indonesiano in inglese, il Jakarta Post, è indagato per blasfemia per una vignetta sull'Isis giudicata blasfema da gruppi islamici. Meidyatama Suryodiningrat rischia 5 anni di carcere. Nella vignetta si vede una bandiera nera con la frase in arabo "Non c'è altro Dio al di fuori di Dio" e sullo sfondo miliziani che giustiziano prigionieri. Il giornale si era già scusato spiegando che la vignetta era una "critica all'uso di simboli religiosi".
===========================
A QUESTO PUNTO: GLI USA 322: NON DEVONO PIù ESSERE CREDUTI.. NOI POSSIAMO BENISSIMO FARE A MENO DI LORO! ] Una settimana prima dell'invasione americana dell'Iraq del 2003, la Cia smentì in un documento segreto che uno degli attentatori dell'11 settembre avesse incontrato a Praga un agente segreto di Saddam Hussein. La notizia, proveniente da un'unica fonte e priva di conferme, fu citata dall'allora vicepresidente Dick Cheney per dimostrare la complicità del regime iracheno con gli attentati. Il documento è stato divulgato all'ex presidente della Commissione forze armate del Senato, Carl Levin.
QUALE ALLUCINAZIONE ESOTERISMO, CI HA FATTO ROTHSCHILD 666 BANCA MONDIALE, 322 SPA, FONDO MONETARIO INTERNAZIONALE.. PER AVERE POTUTO RUBARE, A TUTTI I POPOLI SCHIAVI, IL LORO SIGNORAGGIO BANCARIO: ATTRAVERSO, I TRADITORI DEL SISTEMA MASSONICO BILDENBERG GENDER MERKEL MESS TROIKA?
Funghi allucinogeni a Buckingham Palace
Trovati durante riprese documentario, 'importanti per alberi'
http://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/europa/2014/12/12/funghi-allucinogeni-a-buckingham-palace_f145d8e2-6f60-4210-85d8-b63f022956d0.html
MY JHWH -- TE LO DICO IO, UN GIORNO DI QUESTI? TUTTI I MASSONI 666 USA 322 UE ONU 187 NATO BILDENBERG: SI SENTIRANNO MALE! AMEN
RIO DE JANEIRO, 12 DIC - Un brasiliano di 30 anni è stato arrestato nel municipio di Parintins, a 369 km dalla capitale amazzonica Manaus, accusato di aver stuprato 68 ragazze di età compresa tra i 13 e i 17 anni. Secondo informazioni raccolte dalla polizia, l'uomo, Renato Fragata, attirava le minorenni in rituali di magia nera, durante i quali serviva loro bevande a base di sangue animale. Per attirare le vittime, l'uomo diceva di essere leader di un gruppo rock e seguace di una setta satanica. http://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/americalatina/2014/12/12/brasile-arrestato-satanista-stupratore_7e6c1105-7f51-47ab-b88c-e6b432ac1615.html
MY JHWH -- TE LO DICO IO, UN GIORNO DI QUESTI? TUTTI I MASSONI SI SENTIRANNO MALE!